Comacchio, elezioni comunali 2020: Alberto Righetti candidato sindaco

Per la corsa alla prossima tornata elettorale in programma a Comacchio il 20 e 21 settembre 2020 uno dei candidati in corsa, nell’ambito della continuità con la precedente amministrazione e pur con il necessario spirito di rinnovamento e di costante aggiornamento, sarà Alberto Righetti. 42 anni, lavora nel campo della logistica, per anni ha gestito sui Lidi un’agenzia immobiliare e attualmente ricopre il ruolo di capogruppo di maggioranza della lista “Per Fare”.

“E’ innegabile come Comacchio in questi anni sia cresciuta molto e l’esperienza amministrativa fin qui maturata – dichiara Righetti – mi ha convinto ad accettare la candidatura, per rafforzare il lavoro svolto in anni e per migliorare alcuni aspetti senza dubbio meritevoli di un cambio di passo. L’impegno per il territorio, l’attenzione per le famiglie, l’onestà, la legalità e la trasparenza, sono alla base del mio agire quotidiano e i fondamenti in via di definizione del programma di azione per gli anni futuri. Ascolto e confronto costante sono punti fondamentali e, con l’aiuto di tutti i cittadini, vogliamo continuare a trasformare il paese che amiamo, nel paese che vogliamo. Un’elezione senza dubbio anomala, con tempi molto ristretti e con le disposizioni governative per l’emergenza sanitaria ancora in atto che non ci permetteranno il classico percorso elettorale. Il Covid – prosegue Righetti- ha cambiato e stravolgerà i comuni nei prossimi anni. Occorre un cambio delle priorità nei programmi futuri, mettendo al centro ancor di più le persone più fragili e più deboli. Serve coniugare una visione di insieme con un’agenda politica che, quotidianamente, vada incontro ai bisogni e alle condizioni di vita materiali dei comacchiesi”.

Sostenuto anche dal gruppo storico del Sindaco Marco Fabbri consolidatosi in questi anni di proficua amministrazione, rafforzato dall’ingresso di nuove energie civiche e sociali, si pone a guidare una coesa squadra che, con entusiasmo, coinvolgimento e attiva partecipazione, mira alla crescita culturale e del benessere sociale ed economico della Città. “Stiamo coinvolgendo diversi gruppi moderati nella preparazione delle liste a mio sostegno, al momento sono due le liste: “Per Fare” e “Civicamente”.

Nei prossimi giorni proseguiremo il confronto, ma saranno tutte liste civiche, seppur con anime e connotazioni differenti. Sono diverse le esigenze del territorio, abbiamo deciso di ricercare i nostri candidati tra persone animate da spirito di iniziativa e da interessi che riguardano il solo bene di Comacchio, delle sue frazioni e delle persone che qui vivono ogni giorno. Siamo aperti a tutti nel campo dei moderati, senza esclusioni di sorta se non quelle legate agli estremismi”. Intendiamo proporre un campo largo, plurale ed inclusivo, grazie al contributo delle diverse forze politiche moderate, dei movimenti civici, del volontariato, dell’associazionismo laico e cattolico. La nostra sarà una coalizione aperta a donne e uomini espressione della Società civile, volta a valorizzare i criteri della competenza e della rappresentanza territoriale, e a tutte quelle forze politiche che stanno nel solco di un’alleanza di governo di ispirazione democratica, progressista e liberale.

“Desidero infine esprimere – conclude il candidato Sindaco Alberto Righetti – sentimenti di profonda gratitudine per il lavoro svolto dalla Giunta in questi mesi e per aver affrontato con impegno e dedizione l’emergenza Covid. Come gruppo politico <<Per Fare>> abbiamo inizialmente sostenuto e sollecitato la discesa in campo dell’attuale vice Sindaco Fantinuoli; prendiamo atto della sua rinuncia a correre e rispettiamo questa sua decisione legata a motivi prettamente di natura personale; siamo però certi che continuerà ad arricchire, con la sua esperienza, conoscenza e capacità, il nostro gruppo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *