I danni sulla costa e a Comacchio dopo il maltempo – VIDEO

A circa una settimana dal maltempo che ha colpito il litorale comacchiese, provocando anche una vittima, si sta cercando di fare la conta dei danni.

A Comacchio, oggi, c’erano i tecnici della protezione civile dell’Emilia-Romagna, ma sono ancora tanti gli interventi e le operazioni per la messa in sicurezza, soprattutto di alberi.

 

 
Diverse decine di migliaia di euro. A tanto ammonterebbero i danni provocati dal maltempo che mercoledì scorso ha colpito il litorale comacchiese ed i lidi a sud verso Ravenna. A dirlo è lo stesso sindaco, Marco Fabbri, a margine della conferenza stampa che annunciava la notte rosa. Per fare una stima precisa a Comacchio sono arrivati i tecnici della protezione civile dell’Emilia-Romagna. Una situazione ancora in itinere, come racconta lo stesso primo cittadino, con centinaia e centinaia di interventi ed operazioni di messa in sicurezza, soprattutto di alberi.

Intanto dopo il via libera del Governo, il Comune di Comacchio ha riavviato le procedure per introdurre, dal 1° ottobre, la tassa di soggiorno. Il sindaco ha illustrato alle associazioni di categoria il percorso che l’amministrazione comunale intende compiere già nella prossima seduta del Consiglio Comunale. L’aspetto saliente della cosiddetta “manovrina” adottata dal Governo, consiste nell’utilizzo delle risorse introitate dalla nuova tassa di soggiorno, somme che dovranno essere destinate esclusivamente a scopi turistici.

A fine estate la giunta Fabbri riavvierà la discussione per il 2018 con le associazioni di categoria. Il primo cittadino ha chiesto che vengano gettate le basi per la stesura di un master-plan con le linee guida degli interventi di riqualificazione da portare avanti, lido per lido, ovvero i nuovi progetti di animazione e promo commercializzazione, attingendo alle risorse introitate con la tassa di soggiorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *