Comacchio, no alla Casa della Salute: il Prefetto intervenga

08 voic comacchio sanita

Comacchio chiede l’intervento del Prefetto di Ferrara per evitare che l’ospedale S.Camillo venga trasformato in Casa della Salute.

Con un voto all’unanimità è stato infatti approvato, durante il consiglio comunale straordinario che si è tenuto in municipio martedì sera, un documento nel quale si chiede al Prefetto di Ferrara di istituire tavoli di confronto istituzionale, a tutti i livelli, che vedano la partecipazione anche della Regione Emilia Romagna.

Il documento, presentato dai consiglieri del Movimento 5 Stelle, Pdl, la liste civiche il Faro e l’Onda, in pratica mette in discussione il documento approvato nella recente conferenza socio-sanitaria nella quale, spiegano i consiglieri, non sono state raccolte le proposte avanzate dal sindaco, Marco Fabbri. Il primo cittadino, in quella occasione aveva infatti proposto, per la gestione del S.Camillo, privati che sarebbero interessati all’ospedale. Una richiesta non accolta, hanno si è detto in consiglio comunale, visto che si è andata avanti con il progetto della Casa della Salute.

Giovedì mattina, a Ferrara, in Piazza Savonarola, si terrà intanto un nuovo presidio della Consulta per la Salvaguardia del San Camillo, per protestare contro la decisione di trasformare l’ospedale in Casa della Salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *