Comacchio: servizi e sostegno ai cittadini in tempo di Covid

Le linee di intervento per affrontare l’emergenza sanitaria da Covid – 19 hanno dato il via ad una serie di misure di sostegno in favore dei cittadini, soprattutto per le fasce più fragili della popolazione.

L’assessora ai Servizi Sociali Tiziana Gelli sottolinea “Ritengo che il sostegno alle famiglie e alle fasce deboli di cittadini costituisca una priorità per l’Amministrazione Comunale, e qualora l’emergenza sanitaria lo rendesse necessario, assicuriamo fin d’ora la ferma volontà ad attuare misure straordinarie di sostegno sulla base dell’entità del bisogno rilevato e a condividerne i contenuti con il Consiglio Comunale”.

Queste le azioni messe in campo, talora maturate nel corso della prima fase dell’emergenza sanitaria, per disegnare un piano operativo flessibile ed implementabile:

– servizio di consegna a domicilio di beni alimentari, e non, di prima necessità, di farmaci, pagamento delle bollette in carico agli utenti, a favore delle persone con difficoltà di spostamento o per le quali è assolutamente consigliato o imposto di rimanere nelle proprie abitazioni.

– Ascolto Amico, supporto di ascolto telefonico; nuovo progetto per rilevare le necessità, intercettare tempestivamente i bisogni emergenti sul territorio e indirizzare i cittadini ai servizi esistenti. Lo sportello telefonico, sarà operativo nella fascia oraria pomeridiana a completamento della reperibilità telefonica del Servizio Politiche Sociali al mattino.

– Riattivazione del progetto ‘Emergenza freddo’, nato lo scorso inverno all’interno del Community Lab di Comacchio, con la finalità di contenere i disagi provocati dal freddo invernale e salvaguardare la salute delle persone senza fissa dimora che sostano o sono di passaggio nel territorio comunale durante i mesi più freddi dell’anno. Il progetto, vede la collaborazione delle Associazioni in precedenza coinvolte che si occuperanno degli aspetti operativi: i relativi costi verranno sostenuti dal Comune.

– La rete tra le Associazioni del Terzo Settore presenti sul territorio comunale si è rafforzata sensibilmente durante la prima fase dell’emergenza sanitaria, svolgendo in particolare un’opera preziosa e fondamentale per la capillare distribuzione di generi alimentari. Nel mese di ottobre sono stati erogati contributi per l’importo complessivo di €. 10.000,00 a cinque associazioni locali per la distribuzione di generi alimentari.

– Per il sostegno alimentare è in previsione l’erogazione di voucher sotto forma di buoni spesa, autoprodotti dall’ente e spendibili in un circuito locale di esercizi convenzionati, per l’acquisto di generi alimentari, di prima necessità, prodotti per l’igiene personale, prodotti per l’igiene degli ambienti e prodotti parafarmaceutici di prima necessità.

– Sarà emesso un avviso pubblico per l’erogazione di contributi per il sostegno al pagamento dei canoni di locazione nel mercato privato, pagamento utenze e per fronteggiare altre necessità.

– Continua il sostegno del reddito relative al Fondo di tutela per il pagamento delle utenze (luce, acqua e gas) per i cittadini che si trovano in una condizione di incapacità totale o parziale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *