Comacchio torna in piazza per salvare l’ospedale – GALLERY

Immagini scaricate da Facebook.com

[nggallery id=43]

Numerosi i comacchiesi che – nonostante la pioggia – sono tornati in piazza per manifestare contro la chisura dell’ospedale San Camillo. Mezzogori inoltre apre e chiede un confronto costruttivo.  

La pioggia non ha fermato i comacchiesi che per la seconda volta, dall’inizio dell’anno, hanno sfilato per le vie della città per protestare contro i tagli indiscriminati alla sanità che hanno portato via dal San Camillo anche il punto di primo intervento.

La manifestazione, promossa dalla consulta popolare per la salvaguardia del San Camillo, che con un camioncino guidava il corteo, è partita dal Duomo per poi arrivare, lungo la circonvallazione e passando per i Trepponti, in piazza Folegatti, la piazza del Municipio. Qui il comizio con Manrico Mezzogori che ha chiesto l’apertura di un confronto per parlare di un progetto di sanità concreto e fattibile per la città di Comacchio.

Tanti le persone presenti, politici, rappresentanti delle istituzioni, comitati di presidi ospedalieri che rischiano la chiusura, come quello di Copparo, il sindaco di Comacchio, Marco Fabbri e diverse delegazioni del Movimento Cinque Stelle, oltre alla sigla sindacale, Fials. Il rappresentante del comitato per la salvaguardia dell’ospedale del Delta, Nicola Zagatti.

Nel corso della manifestazione infatti è emerso che mai come ora i cittadini di Comacchio e Lagosanto saranno insieme in una lotta – hanno detto i manifestati – per fermare i tagli indiscriminati alla sanità nelle zone decentrate come il Basso Ferrarese, che rischiano – hanno ribadito i manifestati – di mettere a repentaglio anche la salute dei cittadini. Numerose anche le associazioni locali presenti, come Al Batàl e le sedi AnMi di Comacchio e Porto Garibaldi.

Un pensiero su “Comacchio torna in piazza per salvare l’ospedale – GALLERY

  • 08/02/2014 in 21:26
    Permalink

    salve volevo dirvi che purtroppo il nostro caso dell,ospedale e un problema non solo di comacchio,ma di tutta l,italia,e non solo! lo stato che a comandare son politici corrotti dalle l,hobbi che detengono il potere!un potere illegittimo!ma che a rovinato tante famiglie costringendoli pure al suicidio!pertanto bisogna mandare a casa tutto il parlamento,e riprendiamoci la nostra sovranita!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *