Comune, 2 milioni di euro di tasse in meno

Bilancio comune di Ferrara

Risanamento del bilancio, riduzione del debito, e quindi riduzione delle tasse a carico dei cittadini: sono questi i tre filoni principali del bilancio di previsione 2014 del Comune di Ferrara.

La proposta di bilancio, che dovrà essere esaminata dal consiglio comunale, è stata licenziata dalla giunta. Il sindaco Tagliani e l’assessore al bilancio Luigi Marattin l’hanno illustrata alla stampa.

Dal 2009 ad oggi, durante la legislatura Tagliani, l’indebitamento complessivo del comune di Ferrara è sceso di un terzo, da 167 a 118 milioni di euro, e questo ha ridotto la spesa annua per l’ammortamento dei mutui. È scesa anche, hanno detto Tagliani e Marattin , la spesa corrente del comune di Ferrara, che è calata del 20% e oltre.

Il risultato è chiaro: il comune si trova, per il 2014, in condizione di ridurre di due milioni di euro – su tredici complessivi – la tassazione legata alla addizionale Irpef. La categoria maggiormente beneficiata, tra i cittadini del comune di Ferrara, saranno i 50 mila lavoratori dipendenti che avranno da spartirsi una riduzione dell’addizionale Irpef pari a oltre un milione di euro.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *