Comune, ASP e associazioni: un protocollo per il contrasto alla povertà

Un protocollo per il contrasto della povertà, a sostegno delle persone più deboli e fragili: è quello che è stato sottoscritto dal Comune di Ferrara e dall’ASP Centro Servizi alla Persona, insieme a dieci associazioni del territorio: Agire Sociale, Il Mantello, Centro Solidarietà Carità, Viale K, Nadiya, Gruppo locale Monsignor Filippo Franceschi, Servizio Accoglienza alla Vita, Caritas Ferrara-Comacchio, Anche Loro e Comitato Alba Nuova.

Tra gli obiettivi, quello di scongiurare emarginazioni e discriminazioni, generando solidarietà e opportunità per l’autonomia e la responsabilità delle persone e della comunità nell’ottica di una maggiore coesione sociale.

La scheda a cura dell’Assessorato alla Sanità e Servizi alla persona

Il Comune di Ferrara è da tempo impegnato ad assicurare il sostegno delle persone più deboli e fragili in forte collaborazione con gli Enti del Terzo settore al fine di scongiurare emarginazioni e discriminazioni e invece generare solidarietà e opportunità per l’autonomia e la responsabilità delle persone e della comunità nell’ottica di una maggiore coesione sociale. Attraverso l’accoglienza in luoghi sicuri, l’alimentazione sufficiente e la possibilità di curare la propria igiene personale, la promozione della salute, la prevenzione della violenza, della devianza, dello sfruttamento e dell’emarginazione.

E’ presente da tempo un sistema di accoglienza per le persone in grave stato di indigenza, senza fissa dimora e/o temporaneamente presenti sul territorio comunale, gestito da ASP Centro Servizi alla Persona anche attraverso convenzioni con Enti del Terzo settore in un’ottica di promozione dell’autonomia che garantiscono diversi livelli di accesso/protezione. Sono state adottate politiche per il contrasto alla povertà, il sostegno e l’accoglienza di persone fragili e famiglie in condizioni vulnerabili, che versano in povertà estrema e/o senza fissa dimora (solo per citarne alcune: la scheda 22 del Piano di zona per la salute e il benessere sociale, il “Piano Povertà ” del Distretto Centro nord, il progetto “INSIDE”, l’Emporio Solidale “Il Mantello”).

Proprio per questa consolidata rete di collaborazione il protocollo che oggi si sottoscrive impegna tutti a migliorare ulteriormente le azioni.

In particolare il Comune, ASP, Agire Sociale, Associazione Il Mantello Ferrara, Centro di Solidarietà e Carità, Associazione Viale K, Associazione Nadiya, Gruppo locale Monsignor Filippo Franceschi, Servizio Accoglienza alla Vita, Caritas di Ferrara-Comacchio, Comitato Alba Nuova, Associazione Anche Loro, intendono:

>> proseguire le collaborazioni in essere e sostenere il sistema per il contrasto alla povertà con ulteriori azioni e iniziative,
>>istituire un “Tavolo Povertà” permanente di coordinamento allo scopo di monitorare la funzionalità delle azioni messe in atto,
>>condividere strumenti informatici ed informazioni per il monitoraggio delle azioni messe in campo,
>>prevedere percorsi formativi per volontari con l’obiettivo di favorire la capacità di ascolto attivo e la comprensione dei bisogni espliciti ed impliciti di cui sono portatrici le persone richiedenti aiuto, imparando a riconoscere nell’altro e nella comunità le risorse e i talenti e non solo le criticità,
>>promuovere percorsi per l’acquisizione ed il rinnovo di regolari permessi di soggiorno per la promozione e l’integrazione di persone e famiglie straniere,
>>sollecitare ulteriori sottoscrizioni del protocollo stesso dandone ampia diffusione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *