Comunicato Ariosto Pallamano sul Palaboschetto

Dopo l’assegnazione della Palestra di via De’ Marchi

pallamano Pubbichiamo il comunicato inviatoci dalla società Pallamano Ariosto in merito alla vicenda del Palaboschetto.
“Serve fare chiarezza perché in questi giorni sono state dette cose non vere per quanto riguarda la gestione della palestra Boschetto di Via De Marchi a seguito dell’assegnazione del bando a favore dell’Ariosto pallamano. Non ci piace mettere in piazza le cose private e personali ma ci sentiamo tirati ingiustamente in causa. Nel progetto sportivo dell’Ariosto Pallamano c’era anche la collaborazione con la società di Pallamano Ferrara United, società che esiste da luglio del 2015 e che dopo un anno di lavoro, oltre che a vincere u campionato di serie B, è riuscita a creare un settore giovanile con pi categorie composto interamente da ragazzi di Ferrara e che non ha mai potuto usufruire del Palaboschetto perché vietatogli dall’Handball Estense. Partendo da
questa premessa e dal fatto che la vittoria del bando potrà permettere anche loro di allenarsi con regolarità dentro il Boschetto sono stati comunqu concessi al l’Handball Estense, e loro ne sono a conoscenza, tre spaz pomeridiani in orari che consentano ai loro bambini di poter svolgere attività sportiva presso l’impianto di Via De Marchi, perché da salvaguardare sono i ragazzi giovani e non gli adulti. Gli spazi dalle 22.30 sono stati richiesti proprio dall’Handball Estense attraverso l’Amministrazione Comunale e sono stati da noi condivisi su richiesta stessa dell’Amministrazione per la squadra maschile. Si polemizza sui costi delle ore per gli allenamenti e anche qua ci
teniamo a precisare che i costi richiesti non sono altro che il costo esatto, al centesimo, del funzionamento dell’impianto considerando i costi indicati nel bando, senza alcun tipo di maggiorazione. Il bando è pubblico ed è consultabile sul sito del Comune di Ferrara.
Il vero tema della questione in fondo è legato al perché no della squadra femminile all’interno del Palaboschetto strumentalizzando a tal fine bambini famiglie raccontando le proprie verità che non sono assolute ma sono solo personali. Siamo stati chiamati più volte dall’Amministrazione Comunale per cercare di trovare un compromesso, ma dapprima il tema fondamentale erano i bambini, poi il tema principale è diventata la squadra femminile, poi la priorità è passata alla squadra maschile. La verità è che le ore disponibili al Palaboschetto sono quelle che sono e non c’è spazio per tutti! Ci sono tre squadre con settore giovanile consolidato e c’è una squadra femminile di serie A. Troppe squadre, poche ore per contenere tutti. La delegata ha costruito, da presidente dell’Handball Estense in collaborazione
con il dirigente (Vice Presidente dell’Ariosto Pallamano fino al 30/05/2016), ed ha avvallato come Delegata Provinciale e Regionale, una scelta lesiva per l’unica società femminile di pallamano della città e della provincia senza preoccuparsi né di omologare ulteriori impianti in città, né di verificare anticipatamente la possibilità concreta rispetto agli spazi effettivamente disponibili. Ricordiamo che tutte le squadre di ogni categoria e livello potranno tranquillamente svolgere le partite di tutti i campionati all’interno del Palaboschetto attraverso l’utilizzo delle 25 giornate inserite nel bando. Siamo stati mesi in silenzio nonostante i numerosi attacchi verbali sui social.
Non abbiamo mai alimentato in nessun modo chiacchiere o polemiche tenendo un basso profilo e continuando nel provare a svolgere al meglio le nostre attività in palestra. Le nostre ragazze non hanno mai e diciamo mai, scritto, detto e fatto niente che potesse far male o nuocere a qualcuno o a qualcosa. L’educazione, il rispetto, la tolleranza sono sempre stati di casa Ariosto. L’Handball Estense in questi mesi ci ha chiesto più volte un incontro per discutere la questione Boschetto ma per ovvie ed evidenti ragioni non abbiamo mai voluto fare incontri da soli con loro e abbiamo preferito lo scambio di e-mail dove i toni e le parole potevano essere controllate. In città ci sono tante ore disponibili, in più palestre per potersi allenare e alcune di queste palestre si potrebbero anche omologare per la
pratica della pallamano. Chiederemo noi alla Federazione di provvdere in maerito, il Comune ci ha messo a disposizione gratuitamente due porte nuove e bisogna solo far segnare le linee mancanti, del resto la Ferrara United si è allenata nella palestra del Liceo Ariosto per un anno intero e ancora adesso lo sta facendo. Il Palaboschetto vivrà come sempre di Pallamano, l’Ariosto avrà le sue ore con le categorie under 10-12-14-16-18 e la prima squadra, la Ferrara United avrà le sue ore, l’Handball Estense avrà le sue ore. Ci saranno anche attività sportive rivolte alle diverse abilità tra le quali la Pallamano Integrata e il Calcio a 5 Ipovedenti”.
Ariosto Pallamano Ferrara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *