Con “Un PO prima del mare”, Plastic Free invita i volontari alla pulizia sul ‘Grande Fiume’

Tutti uniti sotto le bandiere blu di Plastic Free in una grande giornata di sensibilizzazione, tantissimi volontari impegnati nelle raccolte e nelle passeggiate ecologiche su sponde e argini del Grande Fiume. Domenica 23 maggio con l’iniziativa “Un PO prima del mare” grande pulizia mai organizzata sul Fiume Po: dalle sue origini in Piemonte, passando per la Lombardia e terminando scorrendo tra Emilia Romagna e Veneto fino al Delta.

Saranno ben 48 le tappe di pulizia che vedranno unirsi tantissimi cittadini volontari in quattro regioni all’azione di pulizia e sensibilizzazione, è un grande segnale di coscienza civile e morale, di rispetto e amore per il territorio e il pianeta. Domenica si potranno percorrere gli argini ed i sentieri nel verde a ridosso del fiume e se il livello dell’acqua lo permetterà, si potrà accedere alle golene dove i rifiuti si depositano in maggiore quantità.

In provincia di Ferrara gli appuntamenti di raccolta saranno in 4 comuni diversi, Ferrara, Bondeno, Riva del Po, Comacchio. Nel comune di Ferrara gli appuntamenti patrocinati dall’Amministrazione comunale sono due: nel magnifico e magico Bosco di Porporana e a Pontelagoscuro per una passeggiata ecologica nel bosco golenale. Tutte e due le iniziative sono adatte anche alla partecipazione dei bambini.

Il bacino idrografico del Grande Fiume Po e dei suoi affluenti corrisponde ad un area molto estesa, industrialmente avanzata e su cui vivono 20 milioni di cittadini consumatori. Dalle Alpi agli Appennini i rifiuti di plastica e non solo, che vengono abbandonati in un fossato, in un canale, o in un affluente arriveranno al Po che suo malgrado li porterà fino al mare.

Plastic Free vuole andare a monte del problema che affligge i mari e lo fa con la concretezza della quale sono capaci i suoi volontari. Negli ultimi 40 anni si è sempre parlato delle acque inquinate del Po dal punto di vista chimico-biologico e ciò era poco comprensibile, ma soprattutto poco evidente agli occhi del pubblico.

Oggi il fiume Po è come un nastro trasportatore di rifiuti plastici urbani verso il mare e lo dimostreremo, perché sappiamo che l’inquinamento non nasce nei mari, ma dai fiumi e più a monte da ogni affluente che attraversa zone urbane. Per maggiori dettagli sui singoli appuntamenti è possibile entrare nella pagina Facebook Plastic Free Ferrara, mentre per registrarsi gratuitamente è sufficiente accedere alla pagina web ed iscriversi alla raccolta desiderata www.plasticfreeonlus.it/calendario-eventi/

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *