Cona, Fp-Cgil: “Serve nuova organizzazione del lavoro”

05 cona conf cgil

Dal regolamento delle piastre operatorie al piano estivo con la riorganizzazione di reparti e l’accorpamento dei posti letto sino al trasporto di pazienti dal pronto soccorso al reparto o dal reparto alla sala operatoria

Sono solo alcune delle difficoltà emerse all’assemblea generale che la funzione pubblica Cgil-Sanità ha organizzato all’aula magna dell’ospedale di Cona per fare il punto, ad un anno dal trasloco, sui problemi che attanagliano la nuova ed imponente struttura. Assemblea cui hanno partecipato circa trecento persone, compresi medici e amministrativi.

Al centro del malcontento è soprattutto l’organizzazione del lavoro nel nuovo Polo ospedaliero, cambiata radicalmente e peggiorata, dice la Cgil, rispetto a corso Giovecca. Il sindacato punta il dito contro uno ‘scollamento’ tra direzione e lavoratori, quest’ultimi spesso non coinvolti rispetto a decisioni che calano dall’alto. Il 3 giugno, ad esempio, inizieranno gli accorpamenti di alcuni reparti e lo spostamento di posti letto da una unità operativa all’altra, creando per gli operatori sanitari non solo un sovraccarico di lavoro, dice cgil, ma anche preoccupazioni per procedure post-operatorie che richiedono differenti approcci professionali.

Anche il regolamento della piastra operatoria, definito dalla Cgil un buon documento, avente l’obbiettivo di ridurre i tempi delle liste d’attesa per gli interventi non urgenti non viene applicato da tutti, dice il sindacato. Nessuna risposta dalla Direzione anche per un tecnico di radiologia in più al Pronto Soccorso (due invece di uno) per snellire i tempi di attesa.

Per questo il sindacato ha deciso di rivolgersi ai cittadini attraverso iniziative di volantinaggio durante i mercati e un’assemblea cittadina popolare per mettere spiegare “il punto di vista” di chi lavora all’interno del nuovo ospedale. “Cona è un sogno -dicono sindacato e lavoratori- ci crediamo, ma la sensazione è che si navighi a vista e la nostra posizione è di sistema”. Una occasione, l’assemblea anche per spiegare che il S.Anna non ha ancora firmato il protocollo appalti dello scorso 18 giugno, voluto da Sindacati e Provincia, per il rispetto della legalità e dei contratti collettivi nazionali.

%CODE%

Un pensiero su “Cona, Fp-Cgil: “Serve nuova organizzazione del lavoro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *