Cona, iniziato processo per il maxi appalto dell’ospedale

cona-cantiere-pp2

Un’udienza in tono minore quella che si è svolta questa mattina, nell’aula B del Tribunale di Ferrara che apre di fatto il processo ad undici persone (imprenditori e funzionari pubblici) che dovranno rispondere, a vario titolo, dei reati di abuso d’ufficio, truffa, omissione e falso ideologico per il maxi appalto dell’ospedale di Cona.

Il giudice Luca Marini, a capo del collegio giudicante, ha fissato il calendario rispetto alle prossime udienze che entreranno nel vivo nei mesi autunnali. La prossima è fissata per il 12 luglio quando si discuterà quali e quante delle 153mila intercettazioni telefoniche saranno ammissibili al processo che poi si fermerà per la pausa estiva e riprenderà l’11 ottobre. I testimoni dei Pm saranno una ventina.

L’inchiesta, condotta dai Pm Patrizia Castaldini e Nicola Proto conta tre anni di indagini e punta il dito contro la qualità del materiale utilizzato nella costruzione del nuovo ospedale e sulle varianti dell’opera.

A febbraio l’udienza preliminare si era conclusa con la condanna ad un anno di pena del responsabile amministrativo dell’appalto (che ricorrerà contro la sentenza) e il rinvio a giudizio di undici persone. Molte accuse, pur tuttavia in udienza preliminare sono cadute, gli stessi imputati, presenti oggi in aula, erano stati prosciolti, a febbraio, rispetto a capi d’imputazione pesanti, relativi alle varianti.

%CODE%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *