Cona, verso accordo sui parcheggi

cona parcheggiMi fa piacere che l’assessore ammetta la possibilità di rinegoziare il contratto. L’obiettivo è che l’area sosta sia totalmente gratuita. E per ottenerlo continueremo nella nostra raccolta firme e con presidi in zona ospedale”.

E’ la posizione di Alan Fabbri, capogruppo della lega nord in Regione Emilia Romagna dopo la risposta ricevuta alla sua interrogazione sui parcheggi a Cona, in cui l’assessore Venturi sprona le aziende sanitarie a operare “un primo approfondimento sul tema” parcheggi e annuncia “opportune azioni tra aziende sanitarie, enti locali e gestori dei parcheggi per approfondire e uniformare i vari aspetti relativi alla mobilità sostenibile”. “Siamo partiti due mesi fa con una chiusura totale, oggi si ammette la possibilità di una soluzione compromesso, sottolinea Fabbri che si dice fiducioso sulla possibilità di ottenere la gratuità di tutti gli stalli”.

“Non è ammissibile che sia l’utenza a dover pagare gli errori di chi ha firmato il contratto con Progeste, nel 2006,continua Alan Fabbri che punta il dito contro la consigliera del Pd Marcella Zappaterra: “Sui parcheggi di Cona il presidente Bonaccini e l’assessore Venturi smentiscono la consigliera Zappaterra, continua Alan Fabbri perchè, come ammesso dallo stesso Venturi, il contratto si può rinegoziare” conclude il capogruppo della Lega Nord.

“Fabbri non ha letto bene le dichiarazioni dell’assessore Venturi che ribadisce come in questa vicenda la Regione non metterà soldi pubblici, mentre Fabbri pretendeva che fosse Viale Aldo Moro a pagare il contratto di Progeste, replica Marcella Zappaterra. La consigliera regionale del Pd anzi rilancia: “Venturi conferma quello che io avevo già detto anche in una intervista a Telestense, ovvero che non sarà tutto gratuito oppure tutto a pagamento

La questione dei parcheggi è stata affrontata durante la presentazione del Piano Regionale della sanità che prevede investimenti pari ad 87 milioni di euro dei quali, 3 milioni e 200 mila euro arriveranno a Ferrara per attrezzature e ristrutturazioni. Nello specifico si tratta di dell’acquisto di una risonanza magnetica da 1,5 tesla per Cona, per i lavori di ristrutturazione nell’ex S.Anna oggi Casa della Salute e per l’implementazione dell’impianto elettrico all’ospedale del Delta di Lagosanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *