Conferenza Socio-sanitaria, Comacchio vota contro

Sono stati approvati, in conferenza socio-sanitaria, che si è tenuta in Castello Estense, il bilancio di previsione 2012 e il piano programmazione 2012.

Una votazione che ha registrato tre astensioni, quella dei sindaci di Mesola, Goro e Copparo e un voto contrario, quello del sindaco di Comacchio
“Un voto di protesta ha spiegato Marco Fabbri- perché non ho avuto risposte convincenti alle mie domande sulle spese legate all’avvio del polo ospedaliero di Cona e alla riorganizzazione dell’intero sistema della sanità provinciale.

Già durante la conferenza socio-sanitaria che si tenne a febbraio, era stato previsto il trasferimento dei Servizi di Igiene Pubblica dell’Ospedale San Camillo “trasferimento di fatto avvenuto in maggio a Migliarino con motivazioni pretestuose, sottolinea Marco Fabbri. Soprattutto perché in quella occasione, in cui era presente per Comacchio il commissario straordinario, Pinuccia Niglio, un documento dei partiti e della società civile di Comacchio chiedeva il rinvio delle discussioni dopo le elezioni amministrative – ha concluso Marco Fabbri.

Quella di oggi è stata una coda, diciamo così, dell’ultima conferenza, quella che si era tenuta lo scorso 11 luglio, alla quale però erano presenti solo 14 sindaci su 26. Una situazione per la quale il sindaco di Comacchio, Marco Fabbri, aveva richiesto una nuovo appuntamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *