Contrasto alla prostituzione e più decoro in città, arriva il nuovo Regolamento per la Sicurezza Urbana – VIDEO

regolamento polizia ubanaA Ferrara sarà vietato, sempre e in qualunque zona della città, avvicinare una prostituta per accordarsi, o appartarsi con questa in auto. Chi violerà questo divieto, incorrerà in multe attorno ai 400 euro. È questa una delle novità contenute nel nuovo regolamento di Polizia Urbana che questa mattina è stato illustrato alla stampa e che nelle prossime settimane dovrà essere varato dalla Giunta Comunale.

Una novità che di fatto è una stabilizzazione di ciò che prima esisteva solo su base di ordinanze contingibili ed urgenti. Stesso discorso vale anche per i divieti di vendita di bevande alcoliche in contenitori di vetro, il comune non dovrà più usare lo strumento dell’ordinanza ma, di concerto con le forze dell’ordine, a seconda delle zone più critiche della città, lo potrà istituire basandosi sul nuovo regolamento.

regolamento polizia ubana8 in particolare le novità introdotte dal nuovo regolamento: sui fuochi pirotecnici e petardi, sulla lotta alle malattie trasmesse da zanzare, sul decoro urbano, sulle biblioteche civiche per evitare danneggiamenti, sul contrasto alla prostituzione per scoraggiare la domanda di prestazioni sessuali a pagamento, ma anche l’introduzione di obblighi come il soccorso a persone in difficoltà e urgenza sociale, la mediazione sociale e l’educazione alla legalità e la possibilità di rateizzare i pagamenti delle sanzioni.

Tutti provvedimenti in linea con il nuovo Decreto Legislativo sulla Sicurezza che il Ministro Minniti ha messo a punto e che presto dovrebbe essere approvato.

Un pensiero su “Contrasto alla prostituzione e più decoro in città, arriva il nuovo Regolamento per la Sicurezza Urbana – VIDEO

  • 23/02/2017 in 11:56
    Permalink

    Affermo che, anche con le nuove disposizioni legislative, le Ordinanze Sindacali ed i Regolamenti di Polizia Urbana devono essere conformi ai principi generali dell’Ordinamento, secondo i quali la prostituzione su strada non può essere vietata in maniera vasta ed indeterminata. Di conseguenza, i relativi verbali di contravvenzione possono essere impugnati in un ricorso. In più per le medesime ragioni, i primi provvedimenti suddetti non possono essere emessi per problematiche permanenti ed i secondi non possono riguardare materie di sicurezza e/o ordine pubblico.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *