Controlli antisciacallaggio nelle zone terremotato

Continuano i controlli contro gli sciacalli nelle zone colpite dal sisma del 20 maggio. Tante le case vuote, rese inagibili dal terremoto. E proprio tra le abitazioni sono in azione da giorni agenti di Polizia del Reparto prevenzione crimine “Emilia Romagna” di Bologna.

Una pattuglia, sabato mattina alle 3, ha trovato quattro uomini in un campo agricolo nelle vicinanze di una cascina fra San Carlo e Mirabello. Il gruppo di persone è stato bloccato e identificato: un 16enne e un 30enne residenti a Berra, un 31enne della provincia di Varese e un 26enne copparese.

Ognuno aveva dei precedenti per reati contro il patrimonio, ma gli agenti hanno verificato che i quattro non portavano con sé attrezzi per lo scasso. Anche gli ingressi della casa vicina non riportavano segni di effrazione. Nessuno di loro è finito nei guai, a parte la zia del minorenne, una donna di 43 anni di origine slava, che avrebbe offeso verbalmente gli agenti. Per questo è stata denunciata per minaccia e ingiurie a pubblico ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *