Controlli GdF, scontrini: un negozio su due irregolare

Controlli delle Fiamme Gialle in città per tutto l’arco di settembre. Diverse pattuglie della Guardia di Finanza sono state impegnate nel controllo sulla regolare emissione di scontrini e ricevute fiscali da parte di esercenti commerciali sparsi per Ferrara.

Di questi più della metà, il 54%, è risultato irregolaro. Complessivamente sono state contestate 74 mancate emissioni dei relativi scontrini e ricevute fiscali.

L’operazione rientra nel piano coordinato di controllo economico del territorio in cui la Guardia di Finanza di Ferrara ha controllato anche la situazione delle vendite di prodotti privi dei requisiti minimi di legge e immessi illegalmente in commercio.

In settembre in totale sono stati sequestrati 4 mila articoli: alimentari, bigiotteria, abbigliamento, giocattoli, tutti che non indicavano la denominazione del prodotto, il paese di produzione e l’eventuale presenza di materiali o sostanze dannose per la salute.

Gli esercenti sanzionati, 5 in totale, tutti di origine extra-comunitaria, alcuni dei quali anche recidivi, dovranno pagare sanzioni salati, anche di cifre superiori ai 25 mila euro.

Le Fiamme Gialle tengono a precisare che questi controlli servono per tutelare gli esercenti regolari dalla sleale ed illecita concorrenza degli abusivi e di coloro che vendono merci prive dei requisiti minimi sulla sicurezza dei prodotti.

[flv]http://telestense-view.4me.it/api/xpublisher/resources/weebopublisher/getContentDescriptor?clientId=telestense&contentId=a67017b9-452e-4bde-a669-16e74916d9e9&channelType=STREAMHTTPFLASH[/flv]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *