Controlli in stazione da parte della Polizia di Stato

Foto tratta da Facebook (Sara Donatelli)
Foto tratta da Facebook (Sara Donatelli)

Agenti della Polizia di Stato di Ferrara e del reparto Prevenzione crimine di Bologna, questa mattina, hanno controllato diverse persone di passaggio in stazione dei treni in città.

Una normale serie di controlli che rientrerebbero nel corso delle operazioni in area Gad, Giardino Arianuova Doro: secondo fonti interne alla Questura, infatti, non ci sarebbe nessun collegamento con l’intensificazione degli sforzi avviati dopo gli attentati a Parigi. Anche le forze dell’ordine estensi, comunque, hanno accentuato la loro presenza attorno ai luoghi definiti “sensibili” e con il maggior afflusso di persone (in particolare Duomo e Castello estense).

I controlli avrebbero riguardato, in particolare, la verifica dei documenti degli stranieri di passaggio in stazione. Nell’ambito di controlli del territorio rafforzati da parte del Questore a seguito dei noti attacchi terroristici questa mattina sono stati disposti dei controlli in stazione su treni in arrivo ed in partenza da Ferrara a cui hanno partecipato squadra mobile, Polfer e reparto prevenzione crimine di Bologna. Controllate 37 persone (27 stranieri e 10 italiani) di cui 14 pregiudicati.

 Un ragazzo tunisino del ’97 incensurato è stato trovato in possesso di circa 3 grammi di marijuana e segnalato alla Prefettura ai sensi dell’art. 75 t.u. sulla droga

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *