Cooperativa Ballarò, archiviato il procedimento – VIDEO

Nel 2018 era finito nel registro degli indagati, in relazione all’ipotesi di una truffa nella gestione del Cas di via Modena. Ora invece, l’indagine a carico del presidente della cooperativa Ballarò Massimiliano Lombardo (e di altri undici soggetto) è stata archiviata.

Alla presenza del coordinatore accoglienza richiedenti asilo Rosario Italia e dell’avvocato Giuseppe Dardari, Lombardo ha tenuto presso l’ostello di Ferrara, gestito dalla stessa cooperativa, una conferenza in cui ha spiegato i dettagli.

Il presidente della cooperativa ha denunciato anche il danno d’immagine che ne ha ricevuto da questa indagine.

Molti altri i dettagli emersi dalla conferenza, dove Lombardo non ha rinunciato a muovere critiche al Decreto Sicurezza del Ministro Salvini e al danno che si arreca, non solo ai migranti ma all’intera società, se viene a mancare o a ridursi il supporto economico di sostegno alle cooperative che accolgono i richiedenti asilo, i quali si ritroveranno abbandonati e potrebbero essere incentivati a delinquere per sopravvivere. I pagamenti alla cooperativa risultano peraltro essere fortemente arretrati.

Non potendone più sostenere i costi, molte cooperative sociali hanno deciso di fare un passo indietro, riguardo all’accoglienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *