Copparo, insulti e botte dal compagno: lei si rivolge ai carabinieri

carabinieri copparoE’ appena di due settimane fa la notizia che riguarda un uomo, che ha ridotto in fin di vita la sua donna. Qui siamo in Sardegna, località Macomer.

Venerdì scorso invece lo stesso dramma si ripete di nuovo, ma questa volta a Copparo.

Il compagno 44enne di una donna decide di picchiarla con violenza alla schiena, dopo averla insultata pesantemente. Una violenza che nella donna ha fatto scattare qualcosa e per questo si è rivolta per la prima volta ai carabinieri di Copparo.

Le botte di venerdì sera infatti, ha raccontato la donna ai militari, sono arrivate senza una ragione ben precisa e per questo ha deciso di rivolgersi ai carabinieri e denunciare il marito, lo stesso uomo che è anche padre dei suoi figli.

Un gesto, quello di venerdì sera, che è stato come la goccia che ha fatto traboccare il vaso della pazienza e ha indotto la donna a denunciare. Così sono scattate le indagini dei militari che hanno potuto appurare che la violenza su quella donna andava avanti da tempo.

Una violenza psicologica, più che fisica ma pur sempre violenza. Poi l’uso delle mani è arrivato venerdì scorso. La donna è finita in ospedale e i medici le hanno riscontrato lesioni per otto giorni di prognosi. I carabinieri hanno invece denunciato il marito per maltrattamenti e lesioni in famiglia. La donna ora ha deciso anche di poi di cambiare abitazione per la sua sicurezza e quella dei suoi figli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.