Copparo: edilizia popolare, terminati nuovi alloggi

cassa-integrazioneTerminati i primi alloggi popolari ristrutturati nel palazzo di ponente in piazza del Popolo e di proprietà del Comune di Copparo. Il recupero edilizio è stato realizzato da Acer, Azienda Case Emilia Romagna, sede provinciale di Ferrara con risorse statali e regionali, senza nessun onere per il Comune e l’intervento rientra nel progetto NAPS “Nessun Alloggio Pubblico Sfitto”, progetto nazionale cofinanziato dalla Regione Emilia Romagna, che interessa i Comuni sopra i 10 mila abitanti.

Gli alloggi sono già stati assegnati e vanno a implementare il totale degli alloggi di edilizia popolare, che per Copparo ammonta a circa 230 unità abitative.

Enrico Cirelli, assessore alle Politiche abitative del Comune di Copparo ha ribadito che il problema casa è un’emergenza assoluta e ha sottolineato alcuni dati significativi come il fatto che le 230 abitazioni siano sempre impegnate, che la lista di attesa della graduatoria superi le 100 domande e che “con le poche risorse di cui si dispone, si fanno mediamente una dozzina di assegnazione all’anno”.

Altro dato evidenziato da Cirelli, l’emergenza sfratti, che a causa della crisi economica, nel 2012 ha avuto un  aumento esponenziale, rispetto agli anni precedenti. “Oggi – ha concluso l’assessore – sono numerosi i casi di persone che non sono più in grado di pagare un affitto da privati e si avviano in una situazione di potenziali sfrattati”.

Come dichiara il direttore di Acer Diego Carrara: “L’azione di Acer, sul territorio provinciale, per il recupero degli alloggi vuoti (soprattutto per l’avvicendamento degli assegnatari), ha impegnato gran parte delle risorse disponibili, che come molti sanno derivano dai canoni di affitto degli alloggi in gestione, il resto è impiegato nella manutenzione degli alloggi stessi. Nel 2012 il recupero a livello provinciale è stato di circa 330 alloggi. I due alloggi di Piazza del Popolo a Copparo stanno all’interno di questo novero ed i lavori effettuati sono stati complessi poichè hanno visto, tra le altre cose, la ristrutturazione del solaio e la modifica di alcuni spazi interni, prima dedicati a funzioni diversa da quella  alloggiativa. Il costo dei lavori ha sfiorato i 90.000euro, ed ora gli appartamenti sono pronti per l’assegnazione da parte del Comune.

E’ chiaro che se arrivassero altre risorse, del programma NAPS, potremmo implementare, ulteriormente, i piani di recupero alloggi previsti nel Comune di Copparo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *