Nessun caso di coronavirus a Ferrara. Falso allarme per 23enne ricoverato a Cona

ospedale cona sant'annaC’è stato un caso di insufficenza respiratoria a Ferrara che ha destato preoccupazione ed è stato tenuto sotto osservazione, per il quale è stato inviato il tampone ‘coronavirus’ al centro specializzato di Bologna, ma si tratta di un’influenza di tipo B: questo conferma che in questo momento a Ferrara non c’è nessun caso di coronavirus.

Inviato al centro specializzato di Bologna il tampone eseguito su un 23enne di origine cinese, ricoverato per insufficenza respiratoria all’ospedale S.Anna di Cona.

Si tratta di una semplice influenza” ha ribadito il professor. Carlo Còntini.

La settimana scorsa ad una donna di 41 anni, di origine cinese, ricoverata al S.Anna, è stato fatto il tampone, poi risultato negativo, perché si trattava di una semplice influenza.

GIUSEPPE_COSENZA
Giuseppe Cosenza, direttore del dipartimento di Sanità pubblica dell’Azienda Usl di Ferrara

Per il direttore del dipartimento di Sanità pubblica dell’Azienda Usl di Ferrara, Giuseppe Cosenza, domani rientrerà dalla Cina un ragazzino che sarà preso subito in carico dal Dipartimento di sanità pubblica ma è sotto controllo, spiega il direttore.

“In questi giorni la maggior parte delle persone sotto osservazione stanno concludendo la quarantena. Alcune la concluderanno la prossima settimana ma al momento, a Ferrara e in provincia, non si registra nessun caso di Covid-19“ ha ribadito il direttore del dipartimento di sanità pubblica dell’azienda territoriale ferrarese.

Carlo Còntini, direttore reparto malattie infettive universitaria dell’azienda ospedaliero universitaria S.Anna a Cona

“Non c’è niente di nuovo. Questo è uno dei tanti virus perché purtroppo l’uomo non rispetta le prerogative degli animali. Il salto di specie, è la conseguenza delle azioni dell’uomo: oggi è il pipistrello domani sarà un altro animale”.

E’ chiara la posizione del professor Carlo Còntini, direttore del reparto di malattie infettive universitaria dell’azienda ospedaliero universitaria S.Anna a Cona.

E’ tutto sotto controllo, in Italia il virus non sta circolando e quindi le notizie che arrivano dalla Lombardia non devono essere motivo di allarme” continua il docente universitario.

Il Covid-19 al momento sembrerebbe meno pericolosa della Sars ma più contagiosa. Il Professor Còntini ricorda che i casi registrati in Italia si sono tutti verificati per ‘contagio’ e la quarantena, ovvero i 15 giorni di isolamento, sono quelli necessari per non trasmettere il virus.

“In ogni caso ricordo che abbiamo il sistema sanitario migliore del mondo e tutte le misure sono state messe in campo” ha concluso il professor Ordinario di Malattie Infettive e Tropicali.

Un pensiero su “Nessun caso di coronavirus a Ferrara. Falso allarme per 23enne ricoverato a Cona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *