Corpo donna trovato a Consandolo, rintracciato marito

Foto d'archivio

Dal primo esame del corpo eseguito nella notte dal medico-legale non risultano segni esterni di lesioni; secondo una prima ipotesi avanzata dagli inquirenti la donna – che non è stata ancora ufficialmente identificata, per le cattive condizioni della salma – potrebbe essere stata strangolata.

Il cadavere era stato nascosto in un sacco e riposto sotto il letto. I sospetti sono immediatamente caduti sul marito, da subito ricercato dai carabinieri della Compagnia di Portomaggiore e dalla Procura. L’ uomo è stato rintracciato nelle prime ore di oggi dalle forze di polizia francese e nei suoi confronti sono scattati accertamenti per valutarne la posizione.

L’omicidio è stato scoperto ieri sera a Consandolo, in una casa di via di Mezzo, nel centro del paese. Il sopralluogo di carabinieri, scientifica, del pm di turno Nicola Proto e del medico legale si è concluso a tarda notte e il corpo è stato trasferito alla medicina legale per l’autopsia.

MARITO FERMATO. Da alcuni giorni il marito non era più a casa: l’allarme è stato lanciato dal fratello della donna, che non riusciva a mettersi in contatto al telefono con la sorella. Ieri sera si è recato a casa sua, e ha fatto la macabra scoperta. Dal sacco fuoriuscivano liquidi biologici, non sangue, quindi è presumibile che la morte risalga a parecchio tempo prima del ritrovamento. Si tratta del nono fatto di sangue nel Ferrarese da settembre ad oggi.

E’ stato rintracciato in Francia, da dove avrebbe probabilmente voluto raggiungere il Marocco, il marito della donna, anche lei marocchina, di 37 anni, trovata cadavere nella tarda serata di ieri dentro un sacco riposto sotto il letto nella sua abitazione a Consandolo, nel Ferrarese.

La posizione dell’uomo è ora al vaglio dei carabinieri e dell’autorità giudiziaria. L’uomo, 40enne, aveva fatto perdere le proprie tracce dopo aver affidato ad alcuni parenti i figlioletti di due e cinque anni.

LA MACABRA SCOPERTA. Il cadavere di una donna marocchina è stato trovato ieri sera nascosto dentro un sacco della spazzatura sotto il letto della camera della propria abitazione, a Consandolo, nel pieno centro del paese, a 50 metri dalla chiesa.

Carabinieri, polizia scientifica, il pm di turno Nicola Proto ed il medico legale, a tarda sera, dopo le 23, hanno cominciato il sopralluogo per avere conferma dell’ipotesi dell’omicidio. La donna, sposata con un connazionale, aveva due figli di quattro e cinque anni. Il marito da alcuni giorni non è più a casa, è sparito con i bambini.

Il fratello della donna, preoccupato, ha inutilmente tentato di telefonare a casa: si è recato nell’abitazione trovando sotto il letto il sacco, da cui usciva del sangue, con il cadavere.

Da quel momento si è messa in moto la macchina investigativa. Nel caso fosse confermata l’ipotesi dell’omicidio, si tratterebbe del nono caso in appena nove mesi, un record negativo, a Ferrara.

(ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *