Boom iscritti Unife: “Ferrara pronta ad accogliere”. Collaborazione Acer-Er.Go su “Corti Medoro”

Presentata e firmata questa mattina la collaborazione tra Ergo e Acer per migliorare l’offerta abitativa pubblica agli studenti fuori sede di Unife.

Anche “Le Corti di Medoro” intercetteranno parte del boom di iscritti all’Università. Intanto, in conferenza stampa, è stato ribadito che, dopo l’arresto di Parnasi, il progetto di recupero nell’ex palaspecchi andrà comunque avanti grazie all’autonomia del Fondo immobiliare “Ferrara social housing”.

 

 

Lo studentato che sorgerà nelle “Corti di Medoro”, l’ex palaspecchi, potrà accogliere 150 persone del mondo dell’Università di Ferrara, principalmente studenti, che pagheranno un canone calmierato attorno ai 200 euro mensili per un posto letto.

interni medoto studentato
Come saranno gli interni degli alloggi dello studentato delle “Corti di Medoro”

L’apertura dei numeri chiusi e l’innalzamento del tetto massimo di ingressi ai corsi universitari, oltre alle iscrizioni in aumento, più 20 mila negli ultimi 3 anni in regione, sono i motivi principali che hanno causato il boom di iscrizioni a Unife.

Superata quota 20 mila, una grossa parte di questi studenti sono fuori sede: una crescita esponenziale per il secondo anno consecutivo ma dal primo ottobre prossimo saranno consegnate le chiavi dei 45 appartamenti delle “Corti di Medoro” che potranno ospitare dalle due alle quattro persone. In una parte di dove adesso sorge lo scheletro dell’ex palaspecchi dovrebbe nascere uno studentato completo di servizi, come la wi-fi gratuita e una biblioteca, e tutto il quartiere attorno potrebbe essere rivitalizzato da questo intervento.

“La città è pronta ad accogliere questi studenti” è stato detto, grazie anche alla firma del protocollo d’intesa tra Ergo, l’azienda regionale che eroga servizi agli studenti universitari, e Acer, l’Azienda Casa Emilia Romagna. A Ferrara, da ottobre, quindi si supereranno i 500 posti letto disponibili per chi usufruisce di Ergo e proprio a questa azienda bisognerà fare riferimento per poter accedere allo studentato nelle “Corti di Medoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *