Covid 19, a Ferrara PRONTO ASCOM risponde alle urgenze economiche

Comunicato stampa Ascom Ferrara.

E’ operativo lo sportello “Pronto Ascom” per rispondere alle urgenze economiche (causate da Covid -19): dal lunedì al venerdì (8.30-13.00/14.30 – 17.30) nella sede di via Baruffaldi 14/18 a Ferrara.
Pronto Ascom potrà contare su precise figure di riferimento per ogni settore di richiesta.
E’ operativo lo sportello “Pronto Ascom” per rispondere alle emergenze economiche che si sono acuite in queste ultime settimane: “Ascom Confcommercio di Ferrara sta gestendo l’emergenza coronavirus intervenendo tempestivamente a favore dei nostri associati e delle imprese in genere – spiega il presidente provinciale Giulio Felloni e prosegue – attivando quello che gli imprenditori chiedono: snellimento delle burocrazie e chiarezza nella miriade di notizie che si susseguono e che creano confusione e incertezza. Vogliamo essere un punto concreto di riferimento allo scopo di fornire informazioni e consigli dai quali ripartire per la ripresa economica. Il contatto diretto e giornaliero con il Commercio, il Turismo ed i Servizi della nostra provincia ci permette di comprenderne le esigenze e quindi di rispondere in tempo reale alle tante domande che in questo momento sono causa di perplessità per i nostri imprenditori”.

“Abbiamo istituito questa iniziativa – entra nel dettaglio il direttore generale di Ascom Ferrara Davide Urban – in collaborazione con gli enti bilaterali e le organizzazioni sindacali – proprio per rispondere con urgenza alle esigenze delle imprese del Terziario alle prese con un momento oggettivamente complesso. Un servizio che interverrà a 360 gradi sulle principali esigenze necessarie per poter affrontare e superare questo frangente: Lavoro e Gestione del Personale per poter rispondere ad eventuali sospensioni dell’attività d’impresa o riduzioni dell’orario; gestione dei fornitori, delle utenze (acqua, luce, gas), degli affitti. Uno sportello che sarà di supporto e consulenza nei rapporti fondamentali con le Banche e la Pubblica Amministrazione (negoziazione dei mutui, rateizzazione tasse e tributi per citare alcuni esempi); od ancora l’accesso a specifici bandi e contributi – e prosegue Urban – in questo momento dobbiamo lavorare con concretezza per superare la quotidianità e nel contempo programmare la ripresa”. Uno sportello dunque per sostenere il Terziario per tutto il periodo che sarà necessario con una presenza concreta e quotidiana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *