Covid-19: nel ferrarese 114 nuovi contagi, 15 ricoveri e 7 decessi

114 nuovi positivi, 15 nuovi ricoveri in ospedale di cui 4 in terapia intensiva e ancora 7 decessi. Questi i numeri del bollettino odierno relativo al Covid-19 nel ferrarese. Dei nuovi 114 positivi, emersi su 271 tamponi refertati, 29 sono casi provenienti da focolai, i rimanente 85 da casi sporadici. Nei nuovi positivi 104 sono asintomatici (58 individuati con il sistema del contact-tracing) e 10 sintomatici.

Sono invece 523 le persone entrate in quarantena nella propria abitazione nelle ultime 24 ore, 316 quelle uscite dall’isolamento domiciliare. 4 i pazienti dimessi dall’ospedale di Cona, 99 le persone clinicamente guarite

Alto il numero dei nuovi ricoveri per covid-19, 15, forse tra i più alti registrati  nello storico del bollettino. Di questi, 4 persone sono state ricoverate in terapia intensiva

Il bollettino odierno, purtroppo, registra sette nuovi decessi legati alla pandemia da coronavirus Sars-CoV-2: si tratta di quattro uomini e tre donne, ricoverati negli ospedali nei tre ospedali ferraresi, deceduti tra il 24 e il 26 gennaio.

La curva del contagio si mantiene ancora stabile anche si si registra un lieve segnale di flessione, come testimoniato dall’indice settimanale di RT, sceso a 0,77.

Il quadro generale è emerso durante la seduta del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica che si è tenuto in Prefettura a Ferrara, che ha tracciato il quadro settimanale del trend epidemiologico da covid-19 a livello provinciale.

Martedì 26 gennaio il totale dei positivi in provincia di Ferrara sono 3.434, di cui 3.245 in isolamento domiciliare e 248 ricoverati: di questi, 26 in terapia intensiva)

Sul totale dei positivi, stabile rispetto alla scorsa settimana la percentuale dei sintomatici, è del 23% a fronte del 77% di asintomatici.

Ancora critica è la situazione relativa alla pressione ospedaliera sull’intera provincia, con una percentuale di occupazione dei posti letto intorno all’88% che si avvicina pericolosamente allo scenario superiore di rischio massimo, quello 4.

Prosegue nel frattempo la campagna provinciale di vaccinazione che ha raggiunto quota 11.674 inoculazioni (di cui 10.984 con la sola 1^ dose), tra personale operante all’interno dei presidi sanitari e ospiti delle case di riposo e delle strutture sociosanitarie di accoglienza.

Entrambi i vertici della Azienda Sanitaria e di quella Ospedaliera stimano che gli ultimi ritardi nelle forniture dei vaccini da parte delle case farmaceutiche potranno comportare, al momento, uno slittamento di due o tre settimane sugli scenari di previsione precedenti per l’avvio della seconda fase vaccinale, quella di massa, inizialmente ipotizzata per la seconda metà di febbraio.

 

Comunicato Regione Emilia-Romagna – martedì 26 gennaio 2021

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 212.590 casi di positività, 993 in più rispetto a ieri, su un totale di 24.641 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 4%.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa prima fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani: il conteggio progressivo delle somministrazioni effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid. Proprio in queste ore andrà online la versione aggiornata, che specifica anche, sul totale, quante sono le seconde dosi somministrate e quindi il numero di persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Alle 15 sono state somministrate complessivamente 140.504 dosi, di cui 4.618 oggi. Si ricorda che, a causa dei tagli pari a circa il 50% delle dosi fornite la scorsa settimana – decisa autonomamente da Pfizer-BioNtech – anche per i prossimi giorni in Emilia-Romagna la priorità è data ai richiami, con la somministrazione della seconda dose a chi ha ricevuto la prima, e ai degenti delle Cra.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 461 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 292 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 568 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 44,3 anni.

Sui 461 asintomatici, 334 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 23 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 8 con gli screening sierologici, 9 tramite i test pre-ricovero. Per 87 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 224 nuovi casi; seguono Rimini (145), Modena (121), Ferrara (114). Poi Reggio Emilia (95), Piacenza (83), Cesena (63), Parma (54), Forlì (48); infine Ravenna (29) e il Circondario Imolese (17).

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Il report periodico sull’andamento della pandemia in Emilia-Romagna è disponibile al link https://bit.ly/2Yfp0YB.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 14.099 tamponi molecolari, per un totale di 2.915.527. A questi si aggiungono anche 382 test sierologici e 10.542 tamponi rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 3.060 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 154.178.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 49.142 (-2.142 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 46.629 (-2.011), il 94,8% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 75 nuovi decessi: 6 a Piacenza (u a donna di 75 anni e 5 uomini rispettivamente di 77, 80, 84, 85, 86 anni); 4 in provincia di Parma (2 donne, di 80 e 97 anni, e 2 uomini di 84 e 88 anni); 4 nella provincia di Reggio Emilia (una donna di 90 anni e 3 uomini, rispettivamente di 77, 81 e 87 anni); 4 nella provincia di Modena (una donna di 97 anni, e 3 uomini rispettivamente di 62, 81 e 83 anni); 29 in provincia di Bologna (21 donne: 1 di 59 anni, 2 di 82, 2 di 83, 2 di 84, 2 di 86, 2 di 88, 2 di 89, 3 di 90, 2 di 94, 2 di 95, 1 di 98 anni; e 8 uomini: rispettivamente di 67, 69, 76, 84, 85, 89, 2 di 90 anni); 5 nel Circondario Imolese (3 donne di 84, 87 e 91 anni, e 2 uomini di 64 e 80 anni); 7 nel ferrarese (3 donne di 87, 91 e 92 anni, e 4 uomini: 1 di 67 anni, 2 di 72, e 1 di 83); 5 in provincia di Ravenna (4 donne, rispettivamente di 75, 76, 86, 93 anni, e un uomo di 82 anni); 11 in provincia di Forlì-Cesena (4 donne, di 81, 87, 90, 99 anni, e 7 uomini: 1 di 57 anni, 1 di 77, 2 di 80 anni, poi 81, 82, 84 anni). Nessun decesso registrato nel riminese.

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 9.270.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 220 (-2 rispetto a ieri), 2.293 quelli negli altri reparti Covid (-129).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 19 a Piacenza (numero invariato rispetto a ieri), 18 a Parma (+3), 20 a Reggio Emilia (invariato), 44 a Modena (invariato), 43 a Bologna (-1), 14 a Imola (-1), 26 a Ferrara (+1), 10 a Ravenna (-1), 1 a Forlì (invariato), 4 a Cesena (invariato) e 21 a Rimini (-3).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 18.070 a Piacenza (+83 rispetto a ieri, di cui 38 sintomatici), 14.937 a Parma (+54, di cui 32 sintomatici), 28.257 a Reggio Emilia (+95, di cui 41 sintomatici), 37.679 a Modena (+121, di cui 86 sintomatici), 42.074 a Bologna (+224, di cui 153 sintomatici), 6.690 casi a Imola (+17, di cui 12 sintomatici), 12.215 a Ferrara (+114, di cui 10 sintomatici), 16.165 a Ravenna (+29, di cui 10 sintomatici), 7.893 a Forlì (+48, di cui 39 sintomatici), 8.977 a Cesena (+63, di cui 44 sintomatici) e 19.597 a Rimini (+145, di cui 67 sintomatici).

In seguito a verifica sui dati comunicati nei giorni passati, sono stati eliminati 9 casi (5 Bologna, 3 Ravenna, 1 Cesena) in quanto giudicati non Covid-19

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *