Covid-19, Contini (Unife): “Già con la Sars la Cina ha taciuto l’epidemia” – INTERVISTA

“In un’era di globalizzazione nessun paese si può permettere il tacere dell’insorgenza di un’epidemia come è successo con la Cina, che lo aveva già fatto con la Sars”.

E’ questo uno dei passaggio dell’intervista al Prof. Carlo Contini, docente ordinario di Malattie Infettive Tropicali di Unife.

“L’origine dell’epidemia iniziata i primi di dicembre è stata taciuta e l’emergenza è arrivata solo il 30 gennaio 2020. Questo cose non dovrebbero più avvenire” ha ribadito Contini, che ricordiamo è anche Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Malattie Infettive Universitaria, dell’Arcispedale S.Anna di Ferrara a Cona.

In questi giorni si parla tanto anche di allarme sul pericolo dal cosiddetto “contagio dropplet” con prescrizione di nuove distanze di sicurezza e la necessità di mascherina.

Come ci si deve comportare per evitare, se portatori inconsapevoli, di contagiare e, in caso contrario, di essere contagiati?

Questi due dei passaggi dell’intervista che qui trovate in integrale.

Un pensiero su “Covid-19, Contini (Unife): “Già con la Sars la Cina ha taciuto l’epidemia” – INTERVISTA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *