Covid, assessore E-R: “Salgono ricoveri in terapia intensiva”

In Emilia-Romagna oggi si sono registrati 1.578 nuovi casi di Coronavirus (ieri erano 2.118) su 20.994 tamponi eseguiti: i positivi hanno un’età media di 43,6 anni. Di loro, 418 erano già in isolamento preventivo. 

Gli asintomatici sono 684, i sintomatici 894. I casi attivi sono 73.596, cioè 1.150 in meno di ieri. A fornire i dati è l’assessore regionale alla Sanità, Raffaele Donini. I decessi sono 57, 13 in più di ieri. E torna a risalire il numero di persone in terapia intensiva: sono 395 in totale, 5 in più rispetto a ieri..

“La curva dei contagi si sta sostanzialmente stabilizzando, sempre su livelli abbastanza alti – commenta Donini – ma il plateau ci sta consegnando una situazione che, per quello che riguarda i casi, si può considerare in alleggerimento”. L’indice Rt, rispetto all’1,18 di venerdì scorso, è sceso circa a 1. “La propensione al contagio sta diminuendo”, sottolinea l’assessore.

Scendono anche i casi su 100 mila abitanti: su base settimanale sono 298,71, è diminuita di 129,03 rispetto alla settimana precedente.

“Resta un valore abbastanza alto”, ammonisce Donini. I ricoveri sono arrivati fino ai 3.702 di ieri, che significa il 57% di occupazione contro un livello di guardia del 40%. I ricoveri in terapia intensiva sono al 51,3%, contro un livello di guardia del 30%.

“È la riprova di quello che purtroppo conosciamo – commenta ancora Donini – Ad una diminuzione di casi non corrisponde immediatamente una diminuzione di ricoveri. Per attendere una diminuzione di ricoveri, e quindi un alleggerimento della pressione sui reparti ospedalieri, occorreranno sicuramente altri giorni, come per il discorso dei decessi”. Una novantina le Usca operative sul territorio, tra cui alcune tematiche, con 572 medici e un centinaio di infermieri e Oss. (ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *