Covid nel ferrarese, 141 nuovi positivi e quattro decessi

Ancora quattro decessi nel ferrarese, come ieri, per probabili complicazioni apportate da covid, tutti uomini di 55, 67, 81 e 91 anni, tutti con patologie pregresse concomitanti.

Il bollettino quotidiano dell’emergenza nel ferrarese registra un aumento di nuovi contagi, 141 nuovi positivi, in forte crescita rispetto a ieri ma su un numero di tamponi di molto superiore rispetto a martedì. 53 i nuovi guariti.

In attivazione nuovi posti letto per far fronte alla pressione crescente sull’occupazione nei reparti covid degli ospedali estensi in cui si sta combattendo il virus.

 

-AGGIORNAMENTO MARTEDì 9 MARZO- Covid-19: nel ferrarese 68 nuovi positivi, 4 decessi e 31 persone in terapia intensiva

Ancora un calo di contagi covid-19 nel ferrarese che registra 68 nuovi casi di positività nelle ultime 24 ore, di cui 24 sintomatici. Lo riferisce il bollettino della sanità provinciale. Il totale delle persone che hanno contratto il virus Sars-Cov-2 da inizio pandemia nel territorio ferrarese salgono ora a 16.384

Nel bollettino odierno si registrano quattro nuovi decessi: si tratta di due donne e due uomini, di età compresa tra i 91 e 77 anni, deceduti negli ospedali S.Anna di Ferrara a Cona e al SS.Annunziata di Cento. Uno di loro era ospite della ‘Casa Famiglia Villa Lella’ di Argenta. Il numero totale sale ora 686 vittime da inizio pandemia

Peggiora la situazione nei tre ospedali ferraresi dove sono i posti letto occupati da pazienti covid sono 241, di cui 31 in terapia intensiva (tre persone in più ieri).

I nuovi 68 positivi sono stati individuati con 347 tamponi refertati pari ad una incidenza del 19,5%

Nel frattempo 657 persone sono entrate in quaranta e 354 uscite dall’isolamento domiciliare. 54 sono guarite e cinque sono state dimesse dall’ospedale S.Anna di Ferrara a Cona.

Intanto dal 27 dicembre all’8 marzo, nel territorio ferrare, sono state effettuate 42.463 vaccinazioni anticovid, di cui 29.512 prime dosi e 12.951 seconde dosi.

 

Comunicato Regione Emilia-Romagna del 9 marzo

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 285.021 casi di positività, 2.429 in più rispetto a ieri, su un totale di 43.575 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 5,5%.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, e le persone dagli 85 anni in su; proseguono le prenotazioni per quelle dagli 80 agli 84 anni, iniziate il 1^ marzo. Poi il personale scolastico e universitario e le forze dell’ordine.

Il conteggio progressivo delle somministrazioni effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quante sono le seconde dosi somministrate.

Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 500.299 dosi; sul totale, 158.786 sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 1.018 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 416 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 791 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 41,3 anni.

Sui 1.018 asintomatici, 497 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 53 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 39 con gli screening sierologici, 9 tramite i test pre-ricovero. Per 420 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 901 nuovi casi, Modena (414) e Reggio Emilia (266); poi Rimini (168), Parma (146), Cesena (142); quindi Ravenna (93), Piacenza (84), Imola (76) e Forlì (71).

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Il Report settimanale sull’andamento dell’epidemia in regione è disponibile al link https://bit.ly/3bwIe3z da inserire il nuovo e contiene anche i dati di contagio in ambito scolastico. In particolare, i dati sono relativi a tutti i contagi che, sul territorio regionale, hanno interessato, a partire dal 14 settembre 2020, inizio delle scuole, fino al 7 marzo 2021, rispettivamente studenti/alunni e docenti/operatori scolastici di servizi educativi 0-3 anni, scuole per l’infanzia, scuole primarie di I grado, scuole secondarie di I e II grado. Oltre al numero assoluto, è anche indicata la percentuale dei casi positivi rispetto a tutti i casi di positività registrati in Emilia-Romagna nello stesso periodo. Infine, una tabella fotografa la situazione contagi in ambito scolastico nel periodo 22 febbraio – 7 marzo 2021, nel quale si sono registrati 3.500 nuovi casi fra bambini e studenti/alunni dai servizi 0-3 anni alle superiori e 560 nuovi casi fra docenti e personale scolastico.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 25.119 tamponi molecolari, per un totale di 3.575.749. A questi si aggiungono anche 397 test sierologici e 18.456 tamponi rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 983in più rispetto a ieri e raggiungono quota 215.754.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 58.396 (+1.402 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 55.045 (+1.297), il 94,2% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 44 nuovi decessi: 4 nella provincia di Reggio Emilia (tutti uomini, rispettivamente di 60, 77, 81 e 89 anni); 3 nella provincia di Modena (una donna di 92 e due uomini di 79 e 89 anni); 25 nella provincia di Bologna (dieci donne: di 68, 77, 81, 83, 87, 89 anni, due di 90, una di 94 e una di 95; 15 uomini rispettivamente di 48, 49, 63, 65, 72, 74, 81, 82, 84, 86, 87, 90, 91 anni, e due – di 59 e 79 anni- residenti a Imola); 2 nel ferrarese (una donna di 90 anni e un uomo di 76 anni); 4 in provincia di Forlì-Cesena (tre donne di 68, 71 e 95 anni e un uomo di 80 anni); 6 nel riminese (una donna di 42 anni e cinque uomini: di 69, 73, 76, 78 e 90 anni). Nessun decesso nelle province di Piacenza, Parma e Ravenna.

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 10.871.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 307 (+21 rispetto a ieri), 3.044 quelli negli altri reparti Covid (+84).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 10 a Piacenza (numero invariato rispetto a ieri), 18 a Parma (+4), 25 a Reggio Emilia (-1), 61 a Modena (+7), 87 a Bologna (+3), 28 a Imola (+4), 31 a Ferrara (+3), 14 a Ravenna (+2), 4 a Forlì (-1), 7 a Cesena (+1) e 22 a Rimini (-1).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 20.553 a Piacenza (+84 rispetto a ieri, di cui 53 sintomatici), 19.329 a Parma (+ 146, di cui 91 sintomatici), 35.708 a Reggio Emilia (+266, di cui 98 sintomatici), 49.716 a Modena (+414, di cui 320 sintomatici), 60.114 a Bologna (+901, di cui 533 sintomatici), 10.196 casi a Imola (+76, di cui 35 sintomatici), 16.384 a Ferrara (+68, di cui 24 sintomatici), 21.612 a Ravenna (+93, di cui 34 sintomatici), 10.870 a Forlì (+71, di cui 54 sintomatici), 13.605 a Cesena (+142, di cui 84 sintomatici) e 26.934 a Rimini (+168, di cui 85 sintomatici).

Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, sono stati eliminati 24 casi, di cui 23 positivi a test antigenico ma non confermati dal tampone molecolare e 1 caso risultato non Covid-19

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *