Covid: due decessi nel ferrarese; “open day vaccini” esaurita

Dopo gli open day che hanno avuto un ottimo riscontro lo scorso fine settimana, all’hub vaccinale della Fiera di Ferrara arrivano sette “open night”.

Posti esauriti, lunedì, dopo pochi minuti.

Da lunedì sera e fino a domenica prossima 13 giugno compresi, dalle 20 alle 24, i ferraresi tra 18 e 39 anni si vaccineranno, sempre con Johnson & Johnson, per 250 persone alla volta per 1.750 dosi complessive.

Non saranno effettuate vaccinazioni a persone non prenotate per cui non ci si può presentare all’hub se non si ha la prenotazione.

Intanto sono partite a Ferrara come in tutta Emilia-Romagna le prenotazioni per i 12/19enni: alle 13 di lunedì oltre 53mila prenotazioni, 5.830 erano ferraresi.

Si tratta della prima fascia di età under 40 a ricevere data, luogo e ora della somministrazione.

La scelta di iniziare con i giovanissimi nasce dalla volontà di garantire con ampio margine temporale l’immunizzazione di chi a settembre dovrà tornare tra i banchi di scuola.

Mercoledì 9 si aprono le prenotazioni per i 35-39enni, venerdì 11 per i 30-34enni e poi via a seguire con finestre distanziate di due o tre giorni per le altre fasce di età. Ovviamente la possibilità di prenotarsi resterà sempre aperta a partire dalla data di sblocco delle finestre.

Intanto nel ferrarese domenica le vaccinazioni, open day compreso, hanno toccato quota 3.265 dosi, 158.883 i ferraresi che hanno ricevuto la prima dose, 94.978 gli immunizzati.

Emergenza coronavirus, il bollettino, sono due purtroppo i decessi nel ferrarese, entrambe donne di 87 e 92 anni, e in regione le vittime sono tutte ferraresi, due appunto, più una bolognese.

Tre i nuovi positivi in territorio estense su 30 tamponi, quattro nuovi guariti. L’aggiornamento in Emilia-Romagna: 155 nuovi positivi. Aumentano i guariti e calano ancora casi attivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *