Covid Fe: attenzione alta su variante inglese. Scuola, vaccini al personale

Oggi si è tenuta la conferenza socio sanitaria territoriale di Ferrara, un’occasione per fare il punto sulla pandemia.

Monica Calamai, direttore generale dell’azienda Usl di Ferrara, ha confermato che la variante inglese starebbe caratterizzando un aumento dei casi di positività. Ricordiamo che i due laboratori emiliano-romagnoli dedicati allo studio della variante covid avevano certificato già a inizio febbraio alcuni casi della variante inglese riscontrati in alcuni pazienti ferraresi.

Calamai che conferma la necessità di tenere la situazione sotto osservazione e il direttore aggiunge che si stanno svuotando le terapie intensive dell’Emilia- Romagna mentre rimane una situazione di stasi nei numeri della rete ospedaliera ferrarese in cui si ricoverano i pazienti affetti da coronavirus.

Paola Bardasi, commissario azienda ospedaliero universitaria Sant’Anna, conferma che da due settimane è in leggero miglioramento la situazione ospedaliera a Cona.

vaccini conaIntanto la vaccinazione sta entrando sempre più nel vivo. Quasi cinque mila docenti e non del personale scolastico nel ferrarese che potranno essere vaccinati a partire dalla prossima settimana. I medici di famiglia infatti scendono in campo per la campagna vaccinale in Emilia-Romagna attraverso l’utilizzo del vaccino AstraZeneca.

La partenza è fissata per lunedì 22 febbraio e vede come primi destinatari dei vaccini le persone con disabilità e, appunto, il personale scolastico. Fra i rimedi disponibili, spiega la stessa Regione in una nota, attualmente “il vaccino AstraZeneca per le modalità di conservazione è il solo utilizzabile in totale sicurezza nell’ambito della medicina generale”.

Priorità verrà data alle persone con disabilità e si parte, lunedì, anche col personale scolastico che potranno prenotare la vaccinazione dal proprio medico di base, con le prime dosi che saranno effettuate già nei giorni successivi.

L’83,2 per cento del personale sanitario ferrarese intanto si è già vaccinato. 3165 invece gli ultra 80enni ferraresi già vaccinati, tra cui 78 ultra centenari ferraresi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *