Covid, nuovi casi positivi: +15 nel ferrarese, in calo in Emilia-Romagna – DATI

Nuovi casi positvi al covid scoperti nel ferrarese rispetto a ieri: +15, di cui 8 sintomatici.

Ieri due nuovi ricoveri, entrambi ferraresi, nel reparto covid dell’ospedale di Cona (12 posti letto occupati su 16 nel reparto covid positivi a Cona, 7 su 10 al Delta. Tornando al Sant’Anna, 4 posti letto occupati su 8 in terapia intensiva).

A oggi sono 244 i casi attivi a Ferrara e provincia, persone che attualmente hanno il covid. Una settimana fa erano 203, un mese fa 90.

L’aggiornamento in Emilia-Romagna: su oltre 10mila tamponi 106 nuovi casi positivi, di cui 52 asintomatici da screening regionali e attività di contact tracing; 66 già in isolamento al momento del tampone. Le persone guarite salgono a 25.213 (+29). Nessun decesso.

Sono stati effettuati anche 2.971 test sierologici. 12 i casi di rientro dall’estero e 8 da altre regioni. L’età media dei nuovi positivi è di 39 anni. I casi attivi sono 4.179 (+77), il 95% con sintomi lievi in isolamento a casa

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna sono stati registrati 33.862 casi di positività, 106 in più rispetto a ieri, di cui 52 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei 106 nuovi casi, 66 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 52 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti.

Sono 12 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 8.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 39 anni.

Su 52 nuovi asintomatici, 11 sono stati individuati attraverso i test per categoria introdotti dalla Regione, 4 tramite i test pre-ricovero, 36 grazie all’attività di contact tracing mentre in 1 caso da screening sierologico.

Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registrano nelle province Bologna (22), Modena (16), Ravenna e Ferrara (15).

A Bologna e provincia sono 22 i nuovi positivi (uno solo ricoverato e tutti gli altri in isolamento domiciliare): 17 sono riconducibili in gran parte a focolai noti (familiari e ambiente di lavoro), 5 sono casi sporadici. Sui 22 totali, 3 sono stati individuati tramite attività di contact tracing; 1 attraverso screening con test sierologico, 1 rientro dall’estero (Moldavia); 3 da altre regioni (Liguria, Puglia e Lazio).

A Modena e provincia sono 16 i nuovi positivi: 6 casi sono legati a un focolaio familiare già noto, 3 sono contatti di casi conosciuti, 1 è relativo a un positivo individuato tramite screening aziendale, 1 legato al focolaio dell’iniziativa di Carpi, 3 sono di rientro dall’estero (1 Albania, 1 Marocco, 1 India) e 2 rientri da altre regioni (1 Sardegna, 1 Liguria).

Sul territorio ravennate 15 nuovi casi, di cui 12 contatti di casi già noti (11 in ambito famigliare), 2 casi sporadici emersi a seguito di sintomi, 1 emerso a seguito di tampone eseguito spontaneamente dal paziente.

In provincia di Ferrara 15 nuovi casi: di questi, 12 sono stati individuati a seguito di tracciamento di casi noti, tutti riconducibili a focolai famigliari; 2 persone a cui il tampone è stato effettuato per presenza di sintomi. Un caso è riconducibile al rientro dall’estero (Libano).

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Infografiche e analisi sull’andamento dei dati in Emilia-Romagna sono consultabili on line attraverso il report periodico sull’andamento del contagio: https://bit.ly/3c6bKeQ .

I tamponi effettuati sono 10.024, per un totale di 1.050.690. A questi si aggiungono anche 2.971test sierologici.

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 4.179 (77 in più di quelli registrati ieri). Non si registra alcun decesso.

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 3.986 (69 in più rispetto a ieri), il 95% dei casi attivi. I pazienti in terapia intensiva sono 19 (2 in più rispetto a ieri), mentre i ricoverati negli altri reparti Covid 174 (+6).

Le persone complessivamente guarite hanno raggiunto quota 25.213 (+29 rispetto a ieri): 9 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 25.204 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.919 a Piacenza (+7, un sintomatico), 4.128 a Parma (+5, di cui 1 sintomatico), 5.628 a Reggio Emilia (+9, di cui 5 sintomatici), 4.723 a Modena (+16,  di cui 5  sintomatici), 6.016 a Bologna (+22, di cui 18 sintomatici), 543 a Imola (+6, di cui 3 sintomatici ), Ferrara 1.346 ( +15, di cui 8 sintomatici ), a Ravenna 1.682  (+15, di cui 6 sintomatici), 1.280 a Forlì (+1, nessun sintomatico ), 1.071 a Cesena (+5, tutti sintomatici ) e 2.526 a Rimini (+5, di cui 2 sintomatici).

-AGGIORNAMENTO MARTEDì 15 SETTEMBRE- In Emilia-Romagna 125 nuovi casi di cui 55 già in isolamento al momento del tampone. Un decesso

125 nuovi casi positivi, di cui 64 asintomatici da screening regionali e attività di contact tracing; 55 già in isolamento al momento del tampone. Le persone guarite salgono a 25.184 (+86). Un decesso. Sono stati effettuati 9.885 tamponi e 2.921 test sierologici. 18 i casi di rientro dall’estero. L’età media dei nuovi positivi è di 36 anni. I casi attivi sono 4.102 (+38), il 95% con sintomi lievi in isolamento a casa

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna sono stati registrati 33.756 casi di positività, 125 in più rispetto a ieri, di cui 64 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei 125 nuovi casi, 55 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 71 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti.

Sono 18 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 2.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 36 anni.

Su 64 nuovi asintomatici, 14 sono stati individuati attraverso i test per categoria introdotti dalla Regione, 2 tramite i test pre-ricovero, 47 grazie all’attività di contact tracing mentre in 1 caso l’indagine epidemiologica è ancora in corso.

Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registrano nelle province di Modena (38), Bologna (23), Reggio Emilia (16), Rimini (12) e a Forlì (16). Nessun nuovo caso positivo in quella di Ferrara e nell’imolese.

In provincia di Modena, su 38 nuovi positivi, 23 sono legati a un focolaio nato a Carpi in seguito a un’iniziativa organizzata in occasione di una festa tradizionale della comunità pakistana che si è tenuta lo scorso 29 agosto in via Unione Sovietica (dei 23, 17 risiedono fuori provincia); 5 sono casi di rientro dall’estero (2 dalla Turchia, 1 dall’Ucraina, 1 dalla Moldavia, 1 dal Marocco), 8 sono contatti di casi noti, legati focolai familiari. Due casi sono stati classificati come sporadici.

A Bologna e provincia, sono 23 i nuovi positivi (uno solo ricoverato e tutti gli altri in isolamento domiciliare): 12 sono riconducibili a focolai noti (familiari o ambiente di lavoro), 11 sono casi sporadici. Sempre sui 23 totali, 9 sono stati individuati tramite attività di contact tracing e 6 sono rientri dall’estero: 2 dall’Ucraina, 1 dalla Moldova, 1 dalla Macedonia, 1 dal Marocco, 1 dall’Albania.

A Reggio Emilia e provincia, su 16 nuovi casi, 10 sono riconducibili a focolai familiari. Tre positivi sono emersi grazie ai controlli sui luoghi di lavoro, 2 sono casi sporadici, 1 è legato a un focolaio di un gruppo di amici.

Per Forlì si segnalano 16 nuovi casi. Nel dettaglio, è stato registrato 1 nuovo positivo appartenente al focolaio in un’azienda logistica di Cesena; 3 persone sono risultate positive dopo aver effettuato il tampone, richiesto dal medico di base per i sintomi manifestati. 5 persone sono risultate positive a seguito di tracciamento di casi noti; 1 caso è risultato positivo all’interno di un focolaio lavorativo, 5 per contatto con familiari positivi. Un caso è risultato positivo dopo aver effettuato spontaneamente il tampone.

Sul territorio riminese 12 i nuovi casi, di cui 4 rientri dall’estero (2 dall’Albania, 1 dall’Egitto, 1 da Tenerife). Cinque sono contatti di casi già noti, di cui 3 in ambito familiare; un caso è un rientro dalla Sardegna, mentre 2 sono sporadici, emersi in seguito a sintomi.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

I tamponi effettuati sono 9.885, per un totale di 1.040.666. A questi si aggiungono anche 2.921 test sierologici.

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 4.102 (38 in più di quelli registrati ieri). Purtroppo, è avvenuto un decesso: una donna di 79 anni, residente nel parmense.

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 3.917 (36 in più rispetto a ieri), il 95% dei casi attivi. I pazienti in terapia intensiva sono 17 (1 in meno rispetto a ieri), mentre i ricoverati negli altri reparti Covid 168 (+3).

Le persone complessivamente guarite hanno raggiunto quota 25.184 (+86 rispetto a ieri): 8 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 25.176 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.912 a Piacenza (+1, nessun sintomatico), 4.123 a Parma (+8, di cui 4 sintomatici), 5.619 a Reggio Emilia (+16, di cui 11 sintomatici), 4.707 a Modena (+38, di cui 13 sintomatici), 5.994 a Bologna (+23, di cui 9 sintomatici), 537 a Imola (nessun nuovo caso), 1.331 a Ferrara (nessun nuovo caso), 1.667 a Ravenna (+9, di cui 8 sintomatici), 1.279 a Forlì (16, di cui 11 sintomatici), 1.066 a Cesena (+2, nessun sintomatico) e 2.521 a Rimini (+12, di cui 5 sintomatici)

-AGGIORNAMENTO LUNEDì 14 SETTEMBRE-

127 nuovi positivi, di cui 65 asintomatici da screening regionali e attività di contact tracing. 74 già in isolamento al momento del tampone. Le persone guarite salgono a 25.098 (+2). Nessun decesso. Effettuati 4.849 tamponi e oltre 2.100 test sierologici. 28 i casi di rientro dall’estero, 5 da altre regioni. Età media 40 anni. I casi attivi sono 4.064 (+125), il 95% con sintomi lievi in isolamento a casa

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 33.631 casi di positività, 127 in più rispetto a ieri, di cui 65 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei 127 nuovi casi, 74 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 51 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti.

Sono 28 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 5.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 40 anni.

Su 65 nuovi asintomatici, 28 sono stati individuati attraverso gli screening e i test introdotti dalla Regione, 7 tramite i test pre-ricovero, 29 grazie all’attività di contact tracing mentre in 1 caso l’indagine epidemiologica è ancora in corso.

Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registrano nelle province di Bologna (20), Piacenza (19), Ravenna (19), Reggio Emilia (18), Modena (15) e Parma (11).

A Bologna e provincia, su 20 nuovi casi, 2 sono di rientro dall’estero (Spagna), 2 da altre regioni italiane (Lombardia), 1 è stato diagnosticato dopo le vacanze in Riviera romagnola e riconducibile al focolaio già noto di una discoteca, 7 sono stati individuati in quanto contatti di casi già noti, tutti in ambito familiare, 1 è stato individuato nell’ambito dei controlli pre-ricovero, 6 casi sono stati classificati come sporadici e di 1 è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

In provincia di Piacenza, su 19 nuovi positivi, 5 sono di rientro dall’estero (Bosnia, Serbia, Macedonia, Repubblica Dominicana e Grecia i paesi di provenienza), 7 casi sono stati individuati per sintomi, 6 diagnosticati grazie ai controlli pre-ricovero, mentre 1 caso a seguito dei controlli sulle categorie professionali a rischio.

In provincia di Ravenna sono 19 i nuovi contagi: 4 sono di rientro dall’estero (Romania), 12 sono contatti di casi già noti, di cui 9 all’interno di focolai familiari, 2 casi hanno effettuato volontariamente lo screening mentre 1 caso è stato classificato come sporadico.

A Reggio Emilia e provincia, su 18 nuovi casi, 6 sono riconducibili a focolai familiari, 5 casi sporadici, 6 sono di rientro dall’estero (1 dal Marocco, 3 dall’Ucraina, 1 dall’Egitto, 1 dall’Albania), 1 caso da un’altra regione (Lombardia).

In provincia di Modena, su 15 nuovi positivi, 4 sono di rientro dall’estero (3 dalla Turchia e 1 dalla Moldavia), 1 di ritorno dalla Puglia, 8 nuovi contagi individuati in quanto contatti di casi già noti, riconducibili a diversi focolai familiari, 2 casi infine sono stati classificati come sporadici.

In provincia di Parma su 11 nuovi casi positivi, 4 riguardano rientri dall’estero (Albania, Ucraina, Marocco e Romania), 2 pazienti hanno effettuato il tampone per presenza di sintomi, 2 sono stati individuati grazie agli screening aziendali interni, 2 attraverso i test di pre-ricovero ospedaliero, 1 attraverso i controlli sulle categorie a rischio.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

I tamponi effettuati ieri sono 4.849, per un totale di 1.030.781. A questi si aggiungono anche 2.106 test sierologici.

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 4.064 (125 in più di quelli registrati ieri). Nessun decesso.

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 3.881 (115 in più rispetto a ieri), il 95% dei casi attivi. I pazienti in terapia intensiva sono 18 (+1 da ieri), mentre i ricoverati negli altri reparti Covid 165 (+9).

Le persone complessivamente guarite sono 25.098 (+2 rispetto a ieri): 8 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 25.090 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.911 a Piacenza (+19, di cui 8 sintomatici), 4.115 a Parma (+11, di cui 4 sintomatici), 5.603 a Reggio Emilia (+18, di cui 11 sintomatici), 4.669 a Modena (+15, di cui 4 sintomatici), 5.971 a Bologna (+20, di cui 11 sintomatici), 537 a Imola (+1, sintomatico), 1.331 a Ferrara (+6, di cui 4 sintomatici), 1.658 a Ravenna (+19, di cui 6 sintomatici), 1.263 a Forlì (+3, di cui 2 sintomatici), 1.064 a Cesena (+8, di cui 7 sintomatici) e 2.509 a Rimini (+7, di cui 4 sintomatici)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *