Covid, due nuovi decessi nel ferrarese. Dieci nuovi ricoveri all’ospedale di Cona

-AGGIORNAMENTO DOMENICA 19 OTTOBRE-

Due nuovi decessi per complicazioni apportate da coronavirus nel territorio ferrarese avvenuti sabato scorso all’ospedale di Cona e comunicati oggi dalle aziende sanitarie.

Si tratta di due persone, entrambi avevano patologie pregresse concomitanti: un ferrarese di 90 anni proveniente dalla residenza Santa Chiara di Ferrara e una centese di 100 anni. Tre le persone decedute in Emilia-Romagna, i due ferraresi e una 93enne bolognese.

Tutti cittadini estensi i dieci nuovi ricoveri in ospedale, di cui uno in terapia intensiva, dove al momento i ricoverati sono tre su otto posti letto disponibili. Ieri i ricoveri in ospedale sono stati meno della metà, quattro.

L’attenzione delle autorità sanitarie ora è massima nelle residenza per anziani. Tre nuovi casi positivi sono stati registrati tra gli ospiti della CRA Ripagrande di Ferrara. Si tratta di tre anziani. L’azienda Usl comunica che negli ultimi giorni si è notata una riduzione dei nuovi casi segnalati dalle strutture e una stabilizzazione della maggior parte delle persone isolate nelle CRA. Nelle ultime due giornate non è stato disposto nessun nuovo provvedimento di quarantena per le strutture ferraresi. Al momento non vengono segnalati casi critici che richiedano il trattamento in reparti a maggiore intensività di cura.

Quindi, tornando ai nuovi casi positivi nel ferrarese, in totale rispetto a ieri sono 32 i nuovi casi, quasi tutti con sintomi.

Nuovi casi dimezzati da un giorno all’altro, ma è stato eseguito meno di un terzo dei tamponi rispetto al giorno precedente: 256 i tamponi effettuati.

Ieri su quasi 900 tamponi, oggi 256, erano 63 i nuovi positivi, oggi 32.

In regione sono 552 i nuovi positivi, di cui meno della metà, 256, sono asintomatici. Effettuati 8mila tamponi, mille in meno di quelli effettuati ieri, quando i nuovi positivi erano leggermente meno, 526.

-AGGIORNAMENTO DOMENICA 18 OTTOBRE- Covid-19, a Ferrara 63 nuovi positivi. Nelle Cra, Case Residenza Anziani, 39 ospiti e 16 operatori positivi al virus

In provincia di Ferrara sono 63 i nuovi positivi, di cui 61 asintomatici: 39 sono ospiti Cra, Casa Residenza Anziani e sono tutti in isolamento,  testati per screening mentre 16  operatori, della stessa Cra, sono stati individuati tramite screening. Tra i nuovi contagiati anche 5 casi dovuti a contatti di casi noti, tutti riconducibili a focolai famigliari o scolastici,  1 persona  sottoposta a tampone per sintomatologia su richiesta del medico di medicina generale, 1 in ospedale per sintomi e 1 individuato per screening su operatori sanitari.

In Emilia-Romagna su oltre 9.000 tamponi effettuati, sono 526 i nuovi positivi, di cui 220 asintomatici da screening regionali e attività di contact tracing. 148 quelle già in isolamento al momento del tampone. Effettuati anche oltre 2.000 test sierologici. Il 95% dei casi attivi con sintomi lievi in isolamento a casa. 6 nuovi decessi

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 40.859 casi di positività, 526 in più rispetto a ieri, su 9.189 tamponi eseguiti. Dei nuovi positivi, sono 220 gli asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: complessivamente 148 persone (tra i nuovi positivi) erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 232 sono state individuate nell’ambito di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 43,5 anni.

Sui 220 asintomatici, 108 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 58 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 3 per screening sierologici, 2 con i test pre-ricovero. Per 49 casi è in corso la verifica sul motivo del tampone.

Questa la situazione nelle province: Bologna (115), Reggio Emilia (71), Ferrara (63), Modena (59), Piacenza (43), Rimini (37), Parma (22), Ravenna (16). A Imola 40, Forlì 32 e a Cesena 28.

A Bologna e provincia, su 115 nuovi positivi, 90 sono sintomatici e 25 asintomatici. Su 17 degli asintomatici è in corso l’indagine epidemiologica, 5 sono stati individuati con test per specifiche categorie (aziende, Cra, scuola) e 3 per contact tracing. Dei 115 casi complessivi, 97 sono classificati come sporadici e 18 riconducibili a focolai individuati.

In provincia di Reggio Emilia, su 71 nuovi casi positivi di cui 10 asintomatici, 34 sono riconducibili a focolai già noti, 37 classificati come sporadici.

In provincia di Ferrara i 63 positivi, di cui 61 asintomatici, sono così suddivisi: 5 nuovi contagi dovuti a contatti di casi noti, tutti riconducibili a focolai famigliari o scolastici; 1 persona sottoposta a tampone per sintomatologia su richiesta del medico di medicina generale, 1 in ospedale per sintomi e 1 individuato per screening su operatori sanitari; 39 ospiti Cra – tutti in isolamento – presso, testati per screening; 16 operatori della stessa Cra, sempre individuati tramite screening.

59 i nuovi positivi in provincia di Modena, di cui 36 asintomatici. Nel dettaglio: 27 sono contatti di casi noti, legati a diversi focolai, 5 sono risultati positivi allo screening per categorie professionali e in ambito scolastico, 1 è di rientro dall’estero (Ucraina) e per 26 casi, sporadici, è in corso la ricerca epidemiologica.

In provincia di Piacenza sono 43 i nuovi positivi, di cui 18 asintomatici. 9 per test effettuati in laboratori privati; 1 in una Cra, 3 per screening a dipendenti; 8 effettuati dalle Unità territoriali Usca per presenza di sintomi e 15, sempre per presenza di sintomi, dall’Igiene pubblica; 2 per accesso al Pronto soccorso, 4 in ambito scolastico, 1 per screening agli operatori sanitari.

Nel Circondario Imolese si registrano oggi 40 nuovi positivi, di cui 11 asintomatici. 23 sono contatti di casi già accertati, prevalentemente famigliari o conviventi; 1 è stato tracciato con screening pre chirurgico e 2 con screening lavorativo; 14, sporadici, hanno effettuato il tampone perché sintomatici.

A Rimini sono 37 i nuovi casi, di cui 22 asintomatici. 12 pazienti, considerati sporadici, sono stati individuati per presenza di sintomi; 21 per contatto con casi certi, per la maggior parte famigliari; 2 per test professionali, 1 per test pre ricovero e 1 è di rientro dall’estero (Ucraina).

A Forlì si segnalano 32 casi, di cui 15 asintomatici. 25 sono risultati positivi per contatto con casi positivi da focolai già noti; 2 a seguito di tampone richiesto dal medico di famiglia per sintomi; 1 dopo tampone effettuato a fine quarantena per contatto con positivo; 1 da tampone effettuato in laboratorio privato; 1 per tampone pre ricovero, 1 per screening in casa di cura privata e 1 per contatto con familiare positivo.

28 i nuovi casi a Cesena, dei quali 5 asintomatici. Nel dettaglio: 16 sono stati individuati con il contact tracing, per contatto di casi già accertati, nella maggior parte in ambito familiare, 10 per sintomatologia e 1 attraverso screening professionale; 1 caso è di rientro dall’estero (Tunisia).

I 22 casi di Parma e provincia, di cui 9 asintomatici, sono stati individuati: 10 per presenza di sintomi; 5 per contact tracing, prevalentemente da focolai; 4 per screening pre ricovero e 2 per screening in una Cra, 1 per tampone effettuato volontariamente da un cittadino.

A Ravenna si sono registrati 16 nuovi casi, di cui 9 asintomatici. 6 pazienti sporadici, individuati per sintomatologia, 8 per contact tracing, di cui la maggior parte per contatti famigliari e alcuni da fuori provincia; 2 per rientro dall’estero (Romania e Moldavia).

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

I tamponi effettuati sono stati 9.189, per un totale di 1.375.298. A questi si aggiungono anche 2.042 test sierologici.

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 9.163 (514 in più di quelli registrati ieri).

Purtroppo, si registrano 6 nuovi decessi: 1 a Modena (una donna di 98 anni); 4 a Parma e provincia (3 uomini di 89, 80 e 74 anni e una donna di 91) e 1 a Piacenza (uomo di 82 anni).

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 8.657 (+ 500 rispetto a ieri), circa il 95% dei casi attivi.

Sono 67 i pazienti in terapia intensiva (+2 rispetto a ieri) e 439 (+12 sempre da ieri) quelli ricoverati negli altri reparti Covid.

Sul territorio, le 67 persone ricoverate in terapia intensiva sono così distribuite: 8 a Piacenza (uno in meno di ieri), 5 a Parma (stabili rispetto a ieri), 2 a Reggio Emilia (stabili rispetto a ieri), 8 a Modena (+1 rispetto a ieri ), 30 a Bologna (2 in più di ieri); 1 a Imola (stabili rispetto a ieri), 2 a Ferrara (stabili rispetto a ieri); 2 a Ravenna (uno in meno di ieri), 2 a Forlì (stabili rispetto a ieri), 2 a Cesena (numero invariato rispetto a ieri) e 5 a Rimini (1 in più di ieri).

Le persone complessivamente guarite salgono a 27.181 (+6 rispetto a ieri): 7 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 27.174 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 5.642 a Piacenza (+43, di cui 25 sintomatici), 4.782 a Parma (+22, di cui 13 sintomatici), 6.457 a Reggio Emilia (+71, di cui 61 sintomatici), 5.672 a Modena (+59, di cui 23 sintomatici), 7.409 a Bologna (+115, di cui 90 sintomatici); 698 casi a Imola (+40, di cui 29 sintomatici), 1.869 a Ferrara (+63, di cui 2 sintomatici); 2.028 a Ravenna (+16, di cui 8 sintomatici), 1.780 a Forlì (+32, di cui 17 sintomatici), 1.363 a Cesena (+28, di cui 23 sintomatici) e 3.159 a Rimini (+37, di cui 15 sintomatici)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *