Covid nel ferrarese: 17 nuovi positivi e nessun decesso

Nessun decesso, 17 nuovi positivi su 187 tamponi e 16 nuovi guariti.

E’ quanto emerge dall’ultimo bollettino coronavirus nel ferrarese.

Negli ospedali covid ferraresi la situazione è invariata. 23 i ricoverati su 49 posti disponibili nei reparti covid all’ospedale di Cona. Sette i posti occupati su dieci al Delta.

​In tutta l’Emilia-Romagna, invariati ricoveri ma si registrano altri sei decessi, nessuno nel ferrarese. L’aggiornamento regionale registra 258 nuovi positivi e 136 nuovi guariti.

Capitolo vaccini nel ferrarese, 1.970 le dosi somministrate martedì nel ferrarese, che hanno fatto salire a 270.572 le prime dosi in territorio estense, 238.087 le seconde dosi e 424 le dosi addizionali o terze dosi nel ferrarese.

 

-AGGIORNAMENTO MARTEDì 28 SETTEMBRE- Covid: sette nuovi positivi nelle ultime 24 ore

Sono dati piuttosto confortanti quelli che giungono anche oggi sui contagi da covid.

Sono sette i nuovi positivi al covid nel ferrarese su 106 tamponi refertati nelle ultime 24 ore, nessun decesso in seguito al coronavirus.

E’ questo l’esito piuttosto rassicurante dell’ultimo bollettino.

I nuovi guariti sono 25, mentre 75 sono le persone entrate in isolamento domiciliare e 91 quelle uscite.

Le vaccinazioni effettuate a Ferrara il 27 settembre sono complessivamente 2.244. Di queste, 462 sono prime dosi, 1.667 seconde dosi e 115 dosi addizionali.

Dal 27 dicembre 2020, nella nostra provincia le dosi totali somministrate sono 507.113.

Intanto, a livello regionale, la percentuale dei nuovi positivi sui tamponi eseguiti è dello 0,5%, anche se si registrano purtroppo due nuovi decessi: un uomo nel bolognese di 56 anni ed uno nel piacentino di 78 anni.

 

-AGGIORNAMENTO LUNEDì 27 SETTEMBRE- Covid, Ciotti: “Situazione in miglioramento”. Campagna vaccinale e terze dosi

Sulla situazione coronavirus incide la campagna vaccinale, ma come sta procedendo?

Abbiamo parlato anche di terze dosi con il direttore sanitario dell’azienda Usl di Ferrara, Emanuele Ciotti con cui abbiamo analizzato anche l’andamento epidemiologico nel ferrarese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *