Covid, 340 positivi. Calano ricoveri in regione. Accessi diretti negli hub per quarte dosi

Covid, domani è il giorno in cui inizieranno a cadere alcune restrizioni causa pandemia, addio al Green Pass mentre resterà in vigore, almeno fino al 15 giugno, l’obbligo di mascherine in molti posti al chiuso. Intanto fanno ben sperare i numeri riguardo la pressione ospedaliera in regione dell’ultimo bollettino.

340 i nuovi positivi nel ferrarese nell’ultimo bollettino dove però si registra purtroppo un nuovo decesso causa complicazioni apportate dal covid, un uomo di 82 anni.

Intanto a livello regionale si registrano più nuovi guariti che nuovi casi, 4.769 guariti e 4.651 nuovi casi, undici i decessi in Emilia-Romagna. Calano i ricoveri a livello regionale, sia nelle terapie intensive che nei reparti ordinari covid.

Vaccinazioni: da lunedì partono gli accessi diretti per le quarte dosi

Nuovi orari per l’accesso diretto alla vaccinazione Covid 19, a partire da lunedì prossimo, 2 maggio.

Inoltre a breve sarà possibile anche vaccinarsi dal proprio medico di famiglia: coloro che rientrano nelle categorie di cittadini che possono effettuare la quarta dose, possono chiamare il proprio medico e, se ha aderito alla vaccinazione, accordarsi con lui per la somministrazione. Sono le novità predisposte dall’Azienda Usl nel campo delle operazioni di vaccinazione che a distanza di quasi un anno e mezzo si sono dimostrate, anche nel Ferrarese, fondamentali per poter convivere con il Coronavirus.

Con l’occasione si ricorda che da domani, domenica primo maggio, nelle giornate domenicali l’hub della Fiera di Ferrara, in cui vengono effettuate vaccinazioni covid e accoglienza profughi dall’Ucraina, resterà chiuso.

Ecco dove è possibile vaccinarsi e come:

Hub-Fiera Ferrara: aperta dal lunedì al sabato (domenica chiuso) con accessi diretti dalle ore 10 alle ore15.

Ferrara – Cittadella “San Rocco”: aperto solo il martedì mattina con accessi diretti dalle 8 alle 11

Copparo – Casa di Comunità (o Casa della salute): aperto il giovedì e venerdì con accessi diretti dalle 13 alle 17

Cento – Ospedale SS. Annunziata: aperto il martedì, mercoledì e giovedì con accessi diretti dalle 14 alle 18

Bondeno – Casa di comunità: aperto il mercoledì e venerdì con accessi diretti dalle 13 alle 17

Comacchio – Casa di comunità – aperto il martedì e giovedì con accesso diretto dalle 13 alle 17

Argenta – Ospedale: aperto dal lunedì al giovedì con accesso diretto dalle 14 alle 18

Ospedale del Delta: aperto il mercoledì e venerdì con accesso diretto dalle 14 alle 18

Gli accessi diretti si rivolgono a tutti coloro che non hanno una prenotazione per vaccinarsi. La prenotazione è possibile coi consueti canali, riportati sul sito aziendale www.ausl.fe.it

 

-AGGIORNAMENTO VENERDì 29 APRILE- Covid: 373 nuovi positivi, leggero calo pressione su Cona

373 nuovi positivi nel ferrarese, un decesso purtroppo sul territorio, un copparese di 72 anni.

E’ quanto emerge nell’ultimo bollettino, numeri dei nuovi casi in miglioramento rispetto ai dati precedenti. Pressione ospedaliera in leggera diminuzione rispetto al bollettino precedente.

L’aggiornamento in Emilia-Romagna registra 5.379 nuovi casi e 4.665 nuovi guariti e sette decessi a livello regionale. Stabili i ricoveri emiliano romagnoli – 2 nelle terapie intensive, +7 nei reparti Covid.

 

-AGGIORNAMENTO GIOVEDì 28 APRILE- Covid, nel ferrarese triplicati i nuovi contagi. Quattro vittime per complicanze

549 casi positivi, 6 nuovi ricoveri in ospedale e 4 decessi. Sono questi i dati registrati nel bollettino odierno della pandemia a Ferrara e nelle provincia estense. Il dato più rilevante è il numero dei nuovi contagi da covid registrati nella giornata del 27 aprile, più che triplicati rispetto alle 24 ore precedenti

Quattro i nuovi decessi per complicanze da covid, però registrati negli ultimi 5 giorni: una donna di 99anni, di Ferrara, deceduta il 23 aprile al Delta; una donna di 81anni di Tresignana, morta il 26 aprile al Sant’Anna di Cona. E poi due uomini, deceduti entrambi nella giornata del 27 aprile: un 85enne di Ferrara (ospite di una struttura) ed un 75enne di Riva del Po

Aumenta leggermente la pressione sugli ospedali del territorio: al S.Anna sono 57 i posti letto occupati, di cui 2 in terapia intensiva; 41 le persone ricoverate per covid al Delta di Lagosanto e 18 al SS.Annunziata di Cento

 

COMUNICATO REGIONE EMILIA-ROMAGNA del 28 APRILE 2022

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 1.401.298 casi di positività, 6.011 in più rispetto a ieri, su un totale di 24.643 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 13.262 molecolari e 11.381 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 24,4%.

Vaccinazioni Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid. Alle ore 12 sono state somministrate complessivamente 10.371.918 dosi; sul totale sono 3.787.891 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, il 94,3%. Le terze dosi fatte sono 2.870.090.

Il conteggio progressivo delle dosi di vaccino somministrate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati e le dosi aggiuntive somministrate.

Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/ .

Ricoveri. I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 36 (-1 rispetto a ieri; -3%), l’età media è di 67,3 anni. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.352 (+8 rispetto a ieri; +1%), età media 76,4 anni.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 1 a Piacenza (numero invariato rispetto a ieri), 3 a Parma (+1), 4 a Reggio Emilia (+1); 4 a Modena (+1); 10 a Bologna (-3), 4 a Ferrara (invariato); 5 a Ravenna (invariato); 1 a Forlì (invariato); 4 a Rimini (-1). Nessun ricovero a Cesena e nel Circondario imolese (come ieri).

ContagiL’età media dei nuovi positivi di oggi è di 46,9 anni.

La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 1.203 nuovi casi (su un totale dall’inizio dell’epidemia di 217.298) seguita da Bologna (1.155 su 289.277) e Reggio Emilia (811 su 158.123); poi Parma (676 su 116.447), Ferrara (549 su 97.211), Ravenna (433 su 129.541) e Rimini (353 su 132.987); quindi Forlì (240 su 65.251), Cesena (231 su 77.965) e Piacenza (229 su 74.011); infine il Circondario imolese, con 131 nuovi casi di positività su un totale da inizio pandemia di 43.187.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 59.542 (+3.309). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 58.154 (+3.302), il 97,7% del totale dei casi attivi.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Guariti e deceduti Le persone complessivamente guarite sono 2.683 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 1.325.149.

Purtroppo, si registrano 19 decessi:

  • 4 in provincia di Parma (tre donne di 77, 82 e 87 anni e un uomo di 88 anni)
  • 2 in provincia di Reggio Emilia (una donna di 96 anni e un uomo di 86 anni)
  • 1 in provincia di Modena (un uomo di 84 anni)
  • 7 in provincia di Bologna (tre donne di 68, 92 e 96 anni e quattro uomini di 74, 88, 92 e 95 anni)
  • 4 in provincia di Ferrara (due donne di 81 e 99 anni e due uomini di 75 e 85 anni)
  • 1 in provincia di Ravenna (una donna di 60 anni)

Nessun decesso in provincia di Piacenza, Forlì-Cesena, Rimini e nel Circondario imolese. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 16.607.

Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi è stato eliminato un caso, positivo a test antigenico ma non confermato da tampone molecolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.