Covid: 123 nuovi casi nel ferrarese, due decessi. Ricoveri in terapia intensiva in calo in E-R

Continua a essere stabile il trend della curva epidemica, in regione come nel ferrarese. In provincia e in città, 123 nuovi casi di cui 14 sintomatici.

In Emilia-Romagna su quasi 19.700 tamponi, più di 2.700 i nuovi positivi. La percentuale dei nuovi positivi emiliano-romagnoli sul numero di nuovi tamponi fatti è oggi dell’13,8% (ieri l’11,3%). Ancora in calo i ricoverati in terapia intensiva in regione, nel ferrarese sono stabili.

47 i decessi in Emilia-Romagna, due di questi nel ferrarese, all’ospedale di Cona per probabili complicazioni apportate da covid. Un 71enne e una 91nne che proveniva dalla CRA Ripagrande di Ferrara. Entrambi avevano patologie pregresse concomitanti. Aggiornamento nelle strutture socio – sanitarie della provincia di Ferrara.

La situazione più importante che si è sviluppata nel nostro territorio negli ultimi giorni riguarda una Casa di Riposo di Mirabello. E’ tornata alla normalità la CRA Alma di Codigoro, dopo un periodo in quarantena.

Intanto ricordiamo che è in vigore una nuova ordinanza regionale che conferma tutte le restrizioni in vigore nell’ultima settimana ma autorizza la vendita anche nel fine settimana dei prodotti per la cura e l’igiene della persona e della casa. Autorizzata anche la vendita di articoli di cartoleria e cancelleria. La scadenza poi è stata anticipata al 27 novembre, quando il ministro della Salute deciderà rispetto alla classificazione delle Regioni. Non è escluso che l’Emilia-Romagna, come ha detto ieri l’assessore Raffaele Donini, da arancione torni gialla il che vorrebbe dire la riapertura di bar e ristoranti di giorno e possibilità di spostarsi tra comuni. Ma bisognerà attendere poco meno di una settimana per capire se ci sarà o meno questo allentamento delle restrizioni. Lo ribadiamo, al momento Ferrara e la regione sono in zona arancione.

 

COMUNICATO STAMPA Regione EMILIA-ROMAGNA del 20 novembre 2020

In Emilia-Romagna, su oltre 22.300 tamponi, sono 2.533 nuovi positivi, di cui 1.036 asintomatici da screening regionali e attività di contact tracing. 558 i guariti. Il 95,4% dei casi attivi in isolamento a casa, con sintomi lievi. L’indice Rt scende a 1,14, quarta settimana consecutiva di calo. Effettuati anche 3.776 test sierologici. Restano stabili le terapie intensive. L’età media dei nuovi positivi è di 45,8anni. 47 decessi

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 100.344 casi di positività, 2.533 in più rispetto a ieri, su un totale di 22.307 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è oggi dell’11,3%, stabile rispetto a ieri (1,4%).

E, secondo la rilevazione settimanale della Cabina di Regia nazionale, l’indice di trasmissione del contagio (Rt), in Emilia-Romagna scende a 1,14. E’ il quarto calo consecutivo, dopo quelli delle tre settimane precedenti (rispettivamente: 1,63, 1,57, 1,4).

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 1.036 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 259 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 431 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 45,8 anni.

Su 1.036 asintomatici, 391 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 161 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 10 con gli screening sierologici, 16 tramite i test pre-ricovero. Per 458 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province dell’Emilia-Romagna vede Modena con 625 nuovi casi, Bologna con 534, Reggio Emilia con 363, Piacenza (309), Ravenna (158), Parma (125), Rimini (109) e Ferrara (101). Poi l’area di Imola (80), Cesena (68) e Forlì (61).

Questi, dunque, i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 22.307 tamponi, per un totale di 1.957.785. A questi si aggiungono anche 3.776 test sierologici.

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 62.934 (1.928 in più di ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 60.156 (+1.883 rispetto a ieri), il 95,5% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 47 nuovi decessi: 13 in provincia di Reggio Emilia (7 uomini di 72 anni,  73 anni e gli altri rispettivamente di 75, 80, 85, 88 e 92 anni e 6 donne di 74, due di 82, 88, 92, 95 anni), 10 a Modena (8 uomini di 68 anni, 74, 77, 78, due di 79, 92, 95 anni e 2 donne di 74 e 79 anni), 2 a Ravenna (1 donna di 83 anni e un uomo di 95), 2 a Piacenza (2 uomini di 100 e 70 anni),  un decesso in provincia di Forlì Cesena (una donna di 89), 12 a Rimini (6 donne di 77, 84, 93, due di 94 anni, 99 anni e 6 uomini di 58, 79, 84, 85 anni e due di 89 anni), 3 a Parma (3 uomini di 73, 85, 86), 3 a Ferrara (3 donne di 77, 86, 96  anni), nessuno a Bologna. Un uomo di 85 anni deceduto a Modena era residente fuori Regione. Dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus, in Emilia-Romagna i decessi sono complessivamente 5.265.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 244 (stabili rispetto a ieri), 2.534 quelli in altri reparti Covid (+45).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 13 a Piacenza (+1 rispetto a ieri), 14 a Parma (invariato rispetto a ieri), 29 a Reggio Emilia (+1), 61 a Modena (+1),  63 a Bologna (invariato), 5 a Imola (invariato), 17 a Ferrara (-3),12 a Ravenna (+1), 6 a Forlì (invariato), 1 a Cesena (invariato) e 23 a Rimini (-1).

Le persone complessivamente guarite salgono a 32.145 (+558 rispetto a ieri).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 10.763 a Piacenza (+309 rispetto a ieri, di cui 74 sintomatici), 8.719 a Parma (+125, di cui 77 sintomatici), 14.706 a Reggio Emilia (+363, di cui 270 sintomatici),18.109 a Modena (+625 di cui 452 sintomatici), 20.001 a Bologna (+534, di cui 337 sintomatici), 2.477 casi a Imola (+80, di cui 40 sintomatici), 4.858 a Ferrara (+101, di cui 17 sintomatici), 6.073 a Ravenna (+158, di cui 97 sintomatici), 3.729 a Forlì (+61, di cui 40 sintomatici), 3.112 a Cesena (+68, di cui 47 sintomatici) e 7.797 a Rimini (+109, di cui 46 sintomatici).

In seguito a verifica sui dati comunicati nei giorni passati sono stati eliminati tre casi (due a Bologna, uno a Ravenna) in quanto giudicati non covid-19

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *