Covid: pressione stabile, un decesso e 215 positivi. Somministrate prime quarte dosi

Coronavirus, situazione nel ferrarese stabile rispetto al bollettino precedente.

Da notare, però, dopo diversi giorni, i nuovi positivi che superano i nuovi guariti. Intanto somministrate le prime quarte dosi nel ferrarese

Pressione ospedaliera stabile sui reparti covid ferraresi, dove sono 69 i ricoverati a Cona, 37 al Delta e 20 a Cento

Purtroppo si registra un nuovo decesso, una codigorese di 69 anni.

Dopo diversi tempo, nell’arco delle 24 ore, i nuovi casi tornano a superare i nuovi guariti: 215 positivi e 124 guariti.

E’ quanto emerge dall’ultimo bollettino nel ferrarese mentre a livello regionale, dove continua il calo della pressione ospedaliera, si registrano 2.806 nuovi guariti, 2.421 nuovi casi e 21 i decessi.

Capitolo vaccini, con un’altissima percentuale di ferraresi che hanno partecipato alla campagna, e con 211.817 cittadini estensi che hanno già ricevuto la terza dose, sono iniziate da poche ore le prime somministrazioni della quarta dose, rivolta ai più fragili.

Martedì sono stati sei i ferraresi che hanno ricevuto una nuova inoculazione.

 

-AGGIORNAMENTO MARTEDì 1 MARZO- Covid nel ferrarese, situazione in continuo miglioramento

Covid, situazione in netto miglioramento negli ultimi giorni. Ancora in calo la pressione ospedaliera sugli ospedali covid nel ferrarese, 68 i posti occupati a Cona, 39 al Delta e 20 all’ospedale di Cento.

Una situazione in miglioramento come dimostra anche il bollettino, in cui si registrano 382 nuovi guariti, 96 nuovi positivi su pochissimi tamponi ma purtroppo si registra ancora un decesso causa coronavirus, un copparese di 83 anni.

Anche l’aggiornamento regionale registra un calo considerevole della pressione ospedaliera, e in Emilia-Romagna sono 3.094 i nuovi guariti, 1.495 nuovi contagi e purtroppo si registrano 14 nuovi decessi.

Intanto partite le prime somministrazioni del nuovo vaccino di Novavax che, secondo le indicazioni del ministero della Salute, deve essere utilizzato esclusivamente per la vaccinazione a ciclo primario delle persone dai 18 anni in su non ancora vaccinate.

Le prenotazioni sono iniziate sabato e lunedì con il nuovo vaccino sono stati vaccinati 51 ferraresi che fino ad ora non si erano mai vaccinati contro il covid.

 

-AGGIORNAMENTO LUNEDì 28 FEBBRAIO- Covid: nel ferrarese situazione in miglioramento ma ancora 4 decessi

Continua il calo dei nuovi contagi e dei ricoveri da covid-19 a Ferrara E’ quanto rilevato dal bollettino sulla pandemia nella provincia estense dove purtroppo si devono anche registrare 4 nuove vittime per complicanze da covid-19. Quattro decessi avvenuti tra il 25 e il 27 febbraio.

A perdere la vita due donne di 76 e 87anni ( rispettivamente di Comacchio e di Ferrara) e due uomini, un 87enne di Cento ed un 97enne, quest’ultimo ospite di una struttura residenziale

I nuovi contagi intanto continuano a calare. Il bollettino odierno ne registra 150 a fronte di 213 nuovi guariti

E continuano a calare anche i nuovi ricoveri: all’ospedale S.Anna di Ferrara a Cona sono 71 le persone ricoverate per covid positivo. Tra queste una sola occupa un posto letto in rianimazione. Altre 40 sono ricoverate all’ospedale del Delta di Lagosanto e 22 al SS.Annunziata di Cento.

In Emilia-Romagna, nelle 24 ore, è in leggero aumento il numero dei ricoveri per covid. I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 76, quelli ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.75. Nel bollettino odierno regionale si registrano 22 decessi ma anche 4.000 guariti, quasi tre volte il numero dei contagi che sono 1.422

Continua intanto la campagna vaccinale in tutto il ferrarese: sono state 533 le dosi somministrate nella giornata di domenica 27 febbraio, portando a 297.750 prime dosi totali; : 287.714 seconde dosi e 211.465 terze dosi ‘buster’

 

COMUNICATO REGIONE EMILIA-ROMAGNA del 28 FEBBRAIO 2022

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 1.186.174 casi di positività1.521 in più rispetto a ieri, su un totale di 10.162 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 4.581 molecolari e 5.581 test antigenici rapidi.

Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 15%, un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che nei giorni festivi è inferiore rispetto agli altri giorni e soprattutto i tamponi molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.

Vaccinazioni

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid. Alle ore 14 sono state somministrate complessivamente 10.140.467 dosi; sul totale sono 3.751.811 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, il 93,4%. Le terze dosi fatte sono 2.646.894.

Il conteggio progressivo delle dosi di vaccino somministrate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati e le dosi aggiuntive somministrate.

Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/ .

Intanto, partono oggi le prime somministrazioni del nuovo vaccino di Novavax – Nuvaxovid il nome commerciale – che, secondo le indicazioni del ministero della Salute, deve essere utilizzato esclusivamente per la vaccinazione a ciclo primario delle persone dai 18 anni in su non ancora vaccinate. Le prenotazioni sono iniziate sabato e ad oggi sono 850, così distribuite sul territorio: 55 a Piacenza, 111 a Parma, 66 a Reggio Emilia, 114 a Modena, 210 a Bologna, 11 a Imola (dove le prenotazioni sono iniziate oggi), 51 a Ferrara, 97 a Ravenna, 49 a Cesena, 27 a Forlì e 59 a Rimini.

Open day regionale 5-19 anni Nell’Open day regionale di sabato 26 febbraio dedicato alla popolazione in età scolare (5-19 anni) organizzato da Regione e Aziende sanitarie sono state effettuate 2.596 vaccinazioni da Piacenza a Rimini: 1.594 somministrate a bambini e bambine tra i 5 e gli 11 anni, 1.002 a ragazzi e ragazze tra i 12 e 19 anni. In particolare, a Piacenza sono state somministrate 27 dosi, tutte a bambini tra i 5 e gli 11 anni, 301 a Parma (tutte nella fascia 5-11), 452 a Reggio Emilia (di cui 360 ai bambini), 150 a Modena (di cui 62 ai bambini), 320 a Bologna (di cui 76 ai bambini), 96 a Imola (di cui 22 ai bambini), 296 a Ferrara (di cui 260 ai bambini), 407 a Ravenna (di cui 259 ai bambini), 182 a Cesena (di cui 62 ai bambini), 122 a Forlì (di cui 40 ai bambini), 243 a Rimini (di cui 125 ai bambini).

Ricoveri I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 76 (+1 rispetto a ieri, pari al +1%), l’età media è di 62,3 anni. Sul totale, 41 non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 61 anni), il 53,9%; 35 sono vaccinati con ciclo completo (età media 63,9 anni). Un dato che va rapportato al fatto che le persone over 12 vaccinate con ciclo completo in Emilia-Romagna superano i 3,7 milioni, circa 300mila quelle vaccinabili che ancora non lo hanno fatto: la percentuale di non vaccinati ricoverati in terapia intensiva è quindi molto più alta rispetto a chi si è vaccinato.

Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.422 (+29 rispetto a ieri, +2%), età media 74,8 anni.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 3 a Piacenza (+1 rispetto a ieri), 5 a Parma (invariato); 5 a Reggio Emilia (invariato); 6 a Modena (-1); 29 a Bologna (+1); 8 a Imola (invariato); 6 a Ferrara (invariato); 3 a Ravenna (invariato): 1 a Forlì (invariato); 1 a Cesena (invariato); 9 a Rimini (invariato).

Contagi L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 40,5 anni.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 287 nuovi casi (su un totale dall’inizio dell’epidemia di 242.591), seguita da Modena (214 su 184.344) e Parma (203 su 96.834); poi Reggio Emilia (184 su 130.666), Ferrara (151 su 81.038), Ravenna (135 su 109.181) e Rimini (115 su 117.256); quindi Cesena (79 su 66.944), Piacenza (62 su 64.420), Forlì (52 su 56.094) e infine il Circondario Imolese, con 39 nuovi casi di positività su un totale da inizio pandemia di 36.806.

casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 34.015 (-2.539). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 32.517 (-2.569), il 95,6% del totale dei casi attivi.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Guariti e deceduti Le persone complessivamente guarite sono 4.038 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 1.136.254.

Purtroppo, si registrano 22 decessi:

  • 3 in provincia di Piacenza (una donna di 95 e due uomini di 78 e 87 anni)
  • 2 in provincia di Parma (una donna di 79 e un uomo di 82 anni)
  • 4 in provincia di Reggio Emilia (due donne di 77 e 87 e due uomini di 75 e 93 anni)
  • 1 in provincia di Modena (un uomo di 79 anni)
  • 1 in provincia di Bologna (un uomo di 88 anni)
  • 4 in provincia di Ferrara (due donne di 76 e 87 e due uomini di 87 e 97 anni)
  • 3 in provincia di Ravenna (due donne di 54 e 91 e un uomo di 79 anni)
  • 2 in provincia di Forlì-Cesena (due donne di 87 e 99 anni)
  • 2 in provincia di Rimini (due donne di 82 e 85 anni)

Non si registrano decessi nel Circondario Imolese. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 15.905.

Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, sono stati eliminati 2 casi: uno positivo a test antigenico ma non confermato da tampone molecolare e uno in quanto giudicato non caso Covid-19.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.