Covid, nuovi casi nel ferrarese: stessi numeri rispetto a sabato ma con meno tamponi

-AGGIORNAMENTO DOMENICA 20 SETTEMBRE-

Nove casi positivi su quasi 300 tamponi effettuati nel ferrarese tra sabato e domenica.

Numeri costanti dei nuovi positivi a Ferrara e provincia rispetto a sabato quando erano otto con quasi il doppio, però, di tamponi effettuati. Le persone a cui è stato riscontrato il virus provengono quasi tutti dalla città estense a parte due di Comacchio.

Rimane immutato il numero nel reparto covid dell’ospedale di Cona: sabato una persona è stata dimessa mentre una è stata ricoverata. Aumentano invece le persone nel reparto sospetti covid, quattro in più e provengono da Ferrara, Comacchio, Portomaggiore e Cento.

Ma se torniamo a parlare dei nuovi positivi, la tendenza ferrarese dei numeri, stessi casi ma con meno tamponi, si scosta leggermente da quella regionale.

In regione questo rapporto nelle ultime ore è meno disallineato rispetto al territorio estense: 115 nuovi casi positivi su 9700 test, sabato erano 133 su 11300.

L’età media dei nuovi positivi è poco più di 40 anni. Meno della metà dei nuovi casi di emiliano romagnoli che hanno il virus sono senza sintomi e l’unica provincia in regione che non registra nuovi casi è Rimini.

Due, purtroppo i decessi: una donna di 90 anni in provincia di Parma e un uomo di 87 anni in quella di Ravenna.

-AGGIORNAMENTO SABATO 19 SETTEMBRE- Emergenza covid, otto nuovi casi nel ferrarese quasi tutti con sintomi. Due decessi in E-R

Nuovi casi nel ferrarese rispetto a ieri: 8, di cui 6 con sintomi. 550 invece i negativi refertati in un giorno di tamponi.

In tutto sono cinque ferraresi, due residenti a Fiscaglia e un centese.

Punto della situazione nell’ospedale a Cona: due nuovi ricoveri, ieri, nel reparto covid positivi, un ferrarese e un caso da fuori provincia. Ma sempre nella stessa giornata di venerdì, altrettante persone, due ferraresi, sono state dimesse dal Sant’Anna.

L’aggiornamento in Emilia-Romagna: 133 nuovi casi positivi (ieri erano 121 con più tamponi effettuati), di cui 71 asintomatici da screening regionali e attività di contact tracing. Al momento del tampone, 71 erano già in isolamento. Le persone guarite salgono a 25.313 (+61). Due decessi.

Sono stati effettuati quasi 9.000 tamponi e circa 2.300 test sierologici. 20 i casi di rientro dall’estero e 10 da altre regioni. L’età media dei nuovi positivi è poco più di 37 anni. I casi attivi sono 4.438 (+69), il 95% con sintomi lievi in isolamento a casa. In calo i ricoveri

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna sono stati registrati 34.225 casi di positività, 133 in più rispetto a ieri, di cui 71 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei 133 nuovi casi, 71 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 62 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti.

Sono 20 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 10.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 37,7 anni.

Su 71 nuovi asintomatici, 28 sono stati individuati attraverso i test per categoria introdotti dalla Regione, 4 tramite i test pre-ricovero, 37 grazie all’attività di contact tracing e in un caso da screening sierologico. Per un ultimo caso positivo asintomatico al momento della diagnosi non è al momento noto il motivo di esecuzione del tampone.

Purtroppo, si sono verificati due decessi, nel piacentino: un uomo di 90 anni, di Fiorenzuola d’Arda, e una donna di 92 anni di Piacenza.

Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registra nelle province di Bologna (23), Piacenza (15), Parma (19), Reggio Emilia (15), Modena (24).

A Bologna e provincia sono 23 i nuovi casi positivi, di cui 16 riconducibili a focolai e 7 sporadici. Tre sono rientri dall’estero, 4 da altre regioni italiane.Sui 10 asintomatici, 3 casi sono emersi in seguito ad attività di contact-tracing, 5 da test per categoria e 2 da test pre-ricovero.

Quindici i nuovi positivi in provincia di Piacenza: 3 sono rientri dall’estero (2 dalla Romania – di cui uno sintomatico – e uno dall’Ucraina), mentre un altro, sintomatico, da altra regione italiana (Sardegna). Un nuovo caso è un paziente che ha manifestato sintomi; altri 7 nuovi (di cui 6 sintomatici) sono contatti stretti di focolai preesistenti. Un altro (sintomatico) è stato individuato a seguito dell’intervento dell’Usca; uno dopo un accesso al Pronto soccorso (ed esecuzione del tampone) e uno in seguito a uno screening per accedere a una comunità.

In provincia di Parma, sui 19 nuovi positivi (tutti sporadici) 3 riguardano rientri dall’estero e uno da altra regione italiana. Sui 10 asintomatici, 4 sono emersi tramite attività di contact tracing, 5 da test per categoria, mentre per uno al momento non è noto il motivo di esecuzione del tampone.

Sul territorio reggiano, su 15 nuovi positivi (di cui 14 in isolamento domiciliare), 8 sono riconducibili a focolai familiari, mentre 5 sono casi sporadici; un caso è un rientro dall’estero (Romania), un altro è stato individuato tramite screening.

Nel modenese, su 24 nuovi positivi, 3 sono rientri dall’estero (uno dalla Repubblica Dominicana, 2 dalla Francia), 4 da altre regioni italiane (uno Sardegna e 3 dalla Puglia). Tredici sono contatti di casi noti (legati a diversi focolai), 2 casi sporadici in cui al momento non è stato individuato il link epidemiologico; infine, 2 persone sono risultate positive nell’ambito di screening.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

I tamponi effettuati sono 8.998, per un totale di 1.077.776. A questi si aggiungono anche 2.306 test sierologici.

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 4.438 (69 in più di quelli registrati ieri).

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 4.245 (79 in più rispetto a ieri), il 95% dei casi attivi. I pazienti in terapia intensiva scendono a 19 (-2 rispetto a ieri), e i ricoverati negli altri reparti Covid a 174 (-8).

Le persone complessivamente guarite hanno raggiunto quota 25.313 (+61 rispetto a ieri): 7 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 25.306 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.948 a Piacenza (+15, di cui 10 sintomatici), 4.175 a Parma (+19, di cui 9 sintomatici), 5.672 a Reggio Emilia (+15, di cui 5 sintomatici), 4.784 a Modena (+24, di cui 7 sintomatici), 6.074 a Bologna (+23, di cui 13 sintomatici), 549 a Imola (+5, di cui 4 sintomatici), Ferrara 1.379 (+8, di cui 6 sintomatici), a Ravenna 1.716  (+7, di cui 1 sintomatico), 1.292 a Forlì (+3, di cui 2 sintomatici), 1.090 a Cesena (+9, di cui 3 sintomatici ) e 2.546 a Rimini (+5, di cui 2 sintomatici).

 

-AGGIORNAMENTO VENERDì 18 SETTEMBRE- Emergenza coronavirus, in E-R 121 nuovi casi. A Ferrara 11 nuovi contagi (2 sintomatici) e nessun ricovero

In provincia di Ferrara, sono 11 le persone positive al covid 19 (otto di Ferrara, due di Cento, uno Argenta) inseriti nel bollettino di oggi, venerdì 18 settembre. Di questi 11 undici nuovi casi positivi casi positivi, trovati in 501 tamponi effettuati, 3 sono rientri dall’estero (2 dall’Albania, uno dall’India). Gli altri 8 sono stati individuati in quanto contatti di casi già noti: di questi, 6 riconducibili a focolai familiari.

Intanto sono risultati negativi 14 bambini sui 16 totali del gruppo di classe della scuola d’infanzia comunale Casa del Bambino di Ferrara dove martedì scorso l’insegnante aveva comunicato di essere positiva al tampone per Covid 19. Nelle prossime arriveranno anche i risultati degli ultimi due bambini della classe che si sono sottoposti agli accertamenti

Nel bollettino di venerdì 18 settembre all’Ospedale Sant’Anna di Ferrara a Cona si contano in totale 21 persone ricoverata per covid-19 (14 nel reparto positivi, quattro in quello per i sospetti -uno in meno di giovedì- e tre in terapia intensiva, lo stesso numero di ieri

In isolamento domiciliare ci sono 57 persone, 22 delle quali residenti a Ferrara, mentre per altre 29 è stata attivata la sola sorveglianza telefonica. Il periodo di monitoraggio si è invece concluso per 65 persone.

All’ospedale del Delta di Lagosanto, sono sei le persone ricoverate per covid positivo su un totale di 10 posti letto

tamponeL’aggiornamento in Emilia-Romagna: 121 nuovi casi positivi, di cui 71 asintomatici da screening regionali e attività di contact tracing. 56 già in isolamento al momento del tampone. Nessun nuovo positivo nell’imolese. Le persone guarite salgono a 25.252 (+28). Un decesso

Sono stati effettuati oltre 9.600 tamponi e più di 2.600 test sierologici. 29 i casi di rientro dall’estero e 8 da altre regioni. L’età media dei nuovi positivi è di poco più di 41 anni. I casi attivi sono 4.369 (+92), il 95% con sintomi lievi in isolamento a casa

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna sono stati registrati 34.093 casi di positività, 121 in più rispetto a ieri, di cui 71 asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei 121 nuovi casi, 56 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 70 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti.

Sono 29 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 8.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 41,7 anni.

Su 71 nuovi asintomatici, 31 sono stati individuati attraverso i test per categoria introdotti dalla Regione, 5 tramite i test pre-ricovero, 33 grazie all’attività di contact tracing mentre in 2 casi da screening sierologico.

Purtroppo, si è verificato un decesso: un uomo di 70 anni, in provincia di Rimini, con patologie pregresse.

Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registra nelle province di Bologna (18), Piacenza (12), Parma (14), Reggio Emilia (20), Modena (17), Ferrara (11) e Ravenna (15). Nessun nuovo positivo nell’imolese.

A Bologna e provincia sono 18 i nuovi positivi (uno solo ricoverato e tutti gli altri in isolamento domiciliare): 12 riconducibili a focolai noti (familiari e ambiente di lavoro). Sui 18 totali, 4 sono stati individuati tramite attività di contact tracing; uno è un rientro dall’estero (Macedonia); 5 da altre regioni (3 dalla Valle D’Aosta, 1 dalle Marche, 1 dalla Calabria). Un ultimo caso è un rientro dalle vacanze in Riviera.

Dodici i nuovi positivi in provincia di Piacenza: 6 sono rientri dall’estero (5 dall’Albania e uno, sintomatico, dalla Turchia); 2 esito di controlli interni alle Cra, mentre uno è emerso dallo screening sul luogo di lavoro. Tre, infine, hanno manifestato sintomi.

In provincia di Parma, sui 14 nuovi positivi 3 sono stati individuati da attività di contact tracing, tra i quali figurano due sintomatici; 3 riguardano rientri dall’estero (uno dalla Moldavia, uno dalla Romania e uno dall’Ucraina); 3 in seguito a test pre-ricovero ospedaliero. Due casi sono pazienti con sintomi, altri 2 sono emersi dallo screening effettuato su ospiti di Cra. Infine, un caso è stato individuato tramite screening di una squadra di calcio del campionato Promozione.

Sul territorio reggiano, su 20 nuovi positivi, 11 sono riconducibili a focolai familiari, 3 sono rientri dall’estero (uno dall’Albania, uno dalla Romania, uno dal Kazakistan), 4 sono classificati come sporadici. Un altro è un caso di contatto in un focolaio all’interno di un ambiente lavorativo e un ultimo è in via di approfondimento. Tutti i casi sono in isolamento domiciliare.

Nel modenese, su 17 nuovi positivi, 5 sono rientri dall’estero (2 dalla Moldavia, 2 dalla Turchia, uno dalla Romania) e uno dalla Sardegna. Nove nuovi positivi sono stati individuati in quanto contatti di casi già noti; un positivo è emerso grazie ai controlli sui luoghi di lavoro e un ultimo caso è stato classificato come sporadico.

In provincia di Ferrara, su 11 positivi, 3 sono rientri dall’estero (2 dall’Albania, uno dall’India). Gli altri 8 sono stati individuati in quanto contatti di casi già noti: di questi, 6 riconducibili a focolai familiari.

Quindici i nuovi casi a Ravenna, di cui 14 in isolamento domiciliare e uno ricoverato. Nel dettaglio, 5 sono contatti di casi già noti, tutti in ambito familiare; 2 sono casi sporadici, emersi in seguito alla manifestazione di sintomi. Altri 5 casi sono legati al rientro dall’estero (4 dalla Macedonia, uno dal Marocco); due casi sono stati individuati in seguito a test eseguiti spontaneamente. Infine, un caso è emerso dopo un tampone pre-ricovero ospedaliero.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

I tamponi effettuati sono 9.674, per un totale di 1.068.778 A questi si aggiungono anche 2.647 test sierologici.

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 4.369 (92 in più di quelli registrati ieri).

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 4.166 (88 in più rispetto a ieri), il 95% dei casi attivi. I pazienti in terapia intensiva sono 21 (come ieri), mentre i ricoverati negli altri reparti Covid 182 (+4).

Le persone complessivamente guarite hanno raggiunto quota 25.252 (+28 rispetto a ieri): 7 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 25.245 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.933 a Piacenza (+12, di cui 4 sintomatici), 4.156 a Parma (+14, di cui 5 sintomatici), 5.658 a Reggio Emilia (+20, di cui 12 sintomatici), 4.760 a Modena (+17, di cui 5  sintomatici), 6.051 a Bologna (+18, di cui 11 sintomatici), 544 a Imola (nessun nuovo caso rispetto a ieri), Ferrara 1.371 (+11, di cui 2 sintomatici), a Ravenna 1.709  (+15, di cui 6 sintomatici), 1.289 a Forlì (+6, di cui 4 sintomatico), 1.081 a Cesena (+2, di cui 1 sintomatico ) e 2.541 a Rimini (+6, nessun sintomatico).

 

-AGGIORNAMENTO GIOVEDì 17 SETTEMBRE- Emergenza coronavirus, in E-R 110 nuovi casi. A Ferrara 14 nuovi contagi (5 sintomatici)

110 nuovi casi positivi, di cui 48 asintomatici da screening regionali e attività di contact tracing; 61 già in isolamento al momento del tampone. Le persone guarite salgono a 25.224 (+11). Un decesso. Sono stati effettuati oltre 8.400 tamponi e più di 2.700 test sierologici. Diciotto i casi di rientro dall’estero e 2 da altre regioni. L’età media dei nuovi positivi è di poco più di 40 anni. I casi attivi sono 4.277 (+98), il 95% con sintomi lievi in isolamento a casa

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna sono stati registrati 33.972 casi di positività, 110 in più rispetto a ieri, di cui 48 asintomatici – individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali – e 62 sintomatici. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei 110 nuovi casi, 61 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone e 58 sono stati individuati nell’ambito di focolai già noti.

Sono 18 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 2.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 40,6 anni.

Su 48 nuovi asintomatici, 13 sono stati individuati attraverso i test per categoria introdotti dalla Regione, 2 tramite i test pre-ricovero, 31 grazie all’attività di contact tracing mentre in 1 caso da screening sierologico. In un caso non è noto il motivo di esecuzione del tampone.

Purtroppo, si è verificato un decesso: una donna di 90 anni, nel modenese.

Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registrano nelle province di Bologna (17), Parma (14), Reggio Emilia (10), Modena (20), Ferrara (14) e Ravenna (12).

A Bologna e provincia sono 17 i nuovi positivi (2 ricoverati e 15 in isolamento domiciliare): 12 riconducibili in gran parte a focolai noti (familiari e ambiente di lavoro), mentre 5 sono casi sporadici. Sui 17 casi totali, 11 soggetti erano già in isolamento.

In provincia di Parma, sui 14 nuovi casi positivi 6 sono stati individuati tramite attività di contact tracing; 3 sono pazienti con sintomi, mentre 2 riguardano rientri dall’estero (rispettivamente dall’Albania e dalla Moldavia). In un caso si è trattato di una persona in partenza per l’estero (Cile) per un viaggio di lavoro; un altro caso di positività è relativo a un volontario del trasporto sanitario. Infine, un caso è emerso in seguito a screening.

Sul territorio reggiano, su 10 nuovi casi positivi 6 sono riconducibili a focolai familiari; un caso è un rientro dall’estero (Albania), un altro è emerso in seguito a screening, 2 sono riconducibili a un focolaio di amici. Tutti e 10 i casi sono in isolamento domiciliare.

Nel modenese, su 20 nuovi positivi, 4 sono rientri dall’estero (2 dall’Albania, uno dalla Moldavia, uno dalla Francia); 2 rientri da un’altra regione italiana, mentre 11 casi sono legati a focolai familiari noti. Tre, infine, sono stati classificati come sporadici.

In provincia di Ferrara, su 14 nuovi positivi, 4 sono rientri dall’estero (3 dall’Albania, uno dal Marocco); 5 sono stati individuati in quanto contatti di casi già noti, riconducibili a focolai familiari. A 3 nuovi positivi il tampone è stato effettuato per presenza di sintomi (di questi, uno è ricoverato; un altro caso positivo è stato individuato in seguito al tampone fatto prima del ricovero). Infine, un positivo è emerso dallo screening aziendale.

Dodici i nuovi casi a Ravenna e provincia, 9 in isolamento domiciliare e 3 ricoverati. Sul totale, 8 erano contatti di casi già noti, di cui 5 in ambito famigliare; 2 sporadici, emersi in seguito alla manifestazione di sintomi; altri due casi, infine, sono rientri dall’estero (uno dalla Macedonia, l’altro dalla Tunisia).

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

I tamponi effettuati sono 8.414, per un totale di 1.059.104. A questi si aggiungono anche 2.707 test sierologici.

I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 4.277 (98 in più di quelli registrati ieri).

Le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 4.078 (92 in più rispetto a ieri), il 95% dei casi attivi. I pazienti in terapia intensiva sono 21 (2 in più rispetto a ieri), mentre i ricoverati negli altri reparti Covid 178 (+4).

Le persone complessivamente guarite hanno raggiunto quota 25.224 (+11 rispetto a ieri): 8 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 25.216 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi.

Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.921 a Piacenza (+2, di cui 1 sintomatico), 4.142 a Parma (+14, di cui 5 sintomatici), 5.638 a Reggio Emilia (+10, di cui 5 sintomatici), 4.743 a Modena (+20,  di cui 14  sintomatici), 6.033 a Bologna (+17, di cui 10 sintomatici), 544 a Imola (+1, sintomatico ), Ferrara 1.360 ( +14, di cui 5 sintomatici ), a Ravenna 1.694  (+12, di cui 7 sintomatici), 1.283 a Forlì (+3, di cui 1 sintomatico), 1.079 a Cesena (+8, di cui 5 sintomatici ) e 2.535 a Rimini (+9, di cui 8 sintomatici)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *