Covid nel ferrarese: otto decessi, 39 nuovi positivi e 134 guariti

Emergenza coronavirus, rotta la tregua nel ferrarese. Nessuna vittima ieri, oggi comunicati otto decessi. Intanto però sono diminuiti i nuovi contagi odierni.

Otto ferraresi tra i 69 e i 95 anni sono deceduti per probabili complicazioni apportate dal covid, 22 nel resto della regione. Torna a salire il numero delle vittime nel territorio estense in cui nel bollettino di venerdì le autorità sanitarie non avevano comunicato nessun decesso.

Le buone notizie arrivano però dalla curva epidemica.

Calano i contagi. 39 nuovi casi con solo sette ferraresi che presentano sintomi su 542 tamponi eseguiti, il giorno precedente i nuovi contagi erano poco meno del doppio su un numero di tamponi simile.

Sabato comunicati 134 nuovi guariti, lo stesso numero esatto anche di venerdì.

Sugli ospedali ferraresi la pressione è simile ma in calo rispetto ai giorni scorsi.

L’aggiornamento in Emilia-Romagna registra numeri costanti e in miglioramento, quasi mille i nuovi positivi, più di tremila i guariti, calano ancora i ricoveri e i casi attivi.

Capitolo vaccini. Superato il milione di emiliano romagnoli vaccinati con almeno una dose, dei quali quasi mezzo milione già con due. Nel ferrarese più di 85 mila prime dosi e circa 41 mila immunizzati. “Fino a ora scarseggiavano le dosi non certo l’organizzazione – ha detto il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini. “Con le dosi in arrivo siamo pronti a salire a oltre 40mila somministrazioni al giorno dalla fine della prossima settimana, secondo l’obiettivo fissato dal piano nazionale per arrivare a 500mila nel Paese. Ritmo che ci permetterà di vaccinare tutti coloro che lo vorranno entro l’estate” conclude Bonaccini. Nel ferrarese, venerdì, somministrate 2.057 dosi per un totale di 126.030 inoculazioni.

 

-AGGIORNAMENTO VENERDì 23 APRILE- Covid: nessun decesso, 66 positivi e 134 guariti. Seconda dose a quasi 40mila ferraresi

Nessun decesso comunicato oggi dalle autorità sanitarie dopo le cinque vittime di ieri.

E’ questa la miglior notizia del bollettino odierno dell’emergenza coronavirus nel ferrarese.

Per quanto riguarda la curva pandemica, i numeri sono simili a quelli di ieri. 66 nuovi positivi su 582 tamponi, entrambi i dati in leggera crescita rispetto al bollettino di giovedì. Diminuiscono di poco i nuovi guariti, 134 persone.

Continua il lento seppur costante calo della pressioni sui reparti degli ospedali covid ferraresi.

Capitolo vaccini, le somministrazioni in territorio estense rimangono costanti giorno dopo giorno. Ieri 2.226 dosi inoculate che fanno salire a 123.973 le vaccinazioni eseguite da inizio campagna, quasi 40 mila i ferraresi immunizzati.

 

-AGGIORNAMENTO GIOVEDì 22 APRILE- Covid nel ferrarese, cinque decessi. Calano nuovi positivi e aumentano nuovi guariti

Nel bollettino odierno dell’emergenza covid si registrano, nel ferrarese, cinque decessi per complicazioni attribuibili al covid, persone tra i 51 e i 98 anni, ieri erano stati due.

Circa 800 le vittime tra i ferraresi da inizio pandemia.

23 i decessi registrati ieri nel resto della regione.

La curva pandemica invece è in miglioramento. Rispetto al giorno precedente, eseguiti molti più tamponi, 527, e calano i nuovi positivi, 59. Triplicati rispetto a mercoledì i nuovi guariti, 146.

L’aggiornamento in Emilia-Romagna, più di mille nuovi positivi, quasi tre mila i guariti e calano i ricoveri e i casi attivi.

 

-AGGIORNAMENTO MERCOLEDì 21 APRILE- Covid nel ferrarese, ancora due decessi. 63 nuovi positivi

Nuovi positivi raddoppiati su un numero di tamponi leggermente superiore rispetto al giorno precedente, e nuovi guariti dimezzati.

E’ quanto emerge dall’ultimo bollettino dell’emergenza con cui le autorità sanitarie comunicano anche due nuovi decessi per complicazioni attribuibili al virus sul territorio ferrarese, entrambi uomini di 57 e 92 anni, nel resto della regione sono state 21 le vittime.

Come detto, la curva epidemica registra 63 nuovi positivi, martedì erano 30, su 310 tamponi, il giorno precedente erano 259 tamponi.

50 i nuovi guariti, martedì erano 94 nel ferrarese.

Continua ad abbassarsi lentamente la pressione sugli ospedali ferraresi in cui si combatte il covid.

Capitolo vaccini. Somministrazioni di dosi in linea rispetto ai giorni precedenti, 2.036 dosi effettuate martedì nel ferrarese che fanno salire a 119.539 le somministrazioni totali con quasi 38 mila ferraresi immunizzati.

Se ci spostiamo in regione e torniamo a parlare di contagi, l’aggiornamento quotidiano in Emilia-Romagna vede su oltre 27mila tamponi effettuati, 760 nuovi positivi e ben oltre i 3100 nuovi guariti. Calano anche qui i ricoveri e i casi attivi.

 

-AGGIORNAMENTO MARTEDì 20 APRILE- Covid nel ferraese, situazione in miglioramento ma i decessi non si fermano

Emergenza covid nel ferrarese, i contagi sono in calo, diminuisce lentamente la pressione sugli ospedali mentre si cerca di far crescere il numero di vaccinazioni.

E’ quanto emerge dal bollettino odierno ma anche dal trend degli ultimi giorni.

L’indice Rt a una settimana è di 0,8 e di 0,7 a 14 giorni. Nel ferrarese siamo passati da oltre 340 casi per 100milla abitanti a 128 casi. Questi alcuni numeri dell’epidemia sul territorio. In questo momento, ha spiegato a “Salute focus” Emanuele Ciotti, direttore sanitario dell’azienda Usl, ci sono 2600 ferraresi positivi, dei quali 245 sono ricoverate nei tre ospedali del territorio. Un mese fa”, ha ricordato Ciotti, “avevamo 4000 positivi nella nostra provincia”.

I decessi però, purtroppo, non si fermano in territorio estense. Vittime due uomini di 66 e 69 anni e una donna di 90 anni.

Continua il calo progressivo dei nuovi contagi nel ferrarese, 30 soli nuovi casi su più tamponi rispetto al giorno precedente, 259. 94 nuovi guariti, in leggero calo rispetto al bollettino precedente. Pressione in leggera diminuzione sugli ospedali covid ferraresi.

Capitolo vaccinazioni, secondo l’azienda Usl la città e la provincia di Ferrara sono in testa alla regione per numero di somministrazioni rispetto alla popolazione. 2.145 le dosi somministrate lunedì, per un totale da inizio campagna di 117.503 inoculazioni, quasi 37 mila i ferraresi immunizzati.

“E una spinta in più rispetto al piano vaccinale si avrà a fine aprile”. “Dal 29”, ha anticipato Ciotti, “potremmo arrivare a 3200 somministrazioni al giorno in considerazione dell’arrivo di più dosi di Pfizer”. Dal 26 aprile intanto toccherà alle persone di età compresa tra 65 e 69 anni potersi prenotare, poi dal 10 maggio coloro che hanno tra i 64 e i 60 anni. “Entro maggio, primi di giugno”, ha affermato Ciotti, “contiamo di concludere la prima dose per tutti gli over 60”.

 

-AGGIORNAMENTO LUNEDì 19 APRILE- Covid-19, calano i contagi nel ferrarese (67) ma ancora quattro decessi

Calano i nuovi casi di positività al Covid registrati nelle ultime 24 ore nel ferrarese sono 67 a fronte degli 83 delle 24 ore precedenti. A riferirlo è il bollettino odierno delle azienda sanitarie ferraresii. Purtroppo si contano ancora quattro decessi: due donne (una 96enne di Argenta ed una residente a Molinella di 86 anni) e due uomini (un 54enne di Poggio Renatico ed un 72enne di Goro)

I nuovi 67 positivi (di cui 20 sono con sintomi) sono stati individuati con 205 tamponi refertati

Aumenta ancora il numero dei guariti che oggi è di 104 persone

Calano i nuovi ricoveri nei normali reparti medici ospedalieri, se ne registrano solamente 3 e cala, anche se leggermente, l’occupazione dei posti letto nelle terapie intensive: i pazienti ricoverati sono attualmente 33 (tre meno di ieri)

Continuano intanto le vaccinazioni anticovid nel ferrarese: sono state 1.858 le persone vaccinate nella giornata di domenica 18 aprile, mentre superano le 115mila le vaccinazioni totali, con oltre 35mila e 700 persone che hanno ricevuto entrambe le dosi

 

COMUNICATO REGIONE EMILIA-ROMAGNA del 19 aprile 2021

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 359.206 casi di positività, 877 in più rispetto a ieri, su un totale di 11.045 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 7,9%, non indicativa dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati che la domenica è inferiore rispetto agli altri giorni. Inoltre, nei festivi soprattutto quelli molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa fase riguarda il personale della sanità e delle Cra, compresi i degenti delle residenze per anziani, in maggioranza già immunizzati, gli ultraottantenni in assistenza domiciliare e i loro coniugi, se di 80 o più anni, le persone dai 75 anni in su e, dalla scorsa settimana, quelle nella fascia d’età 70-74 anni.

Il conteggio progressivo delle somministrazioni effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quante sono le seconde dosi somministrate.

Alle ore 14 sono state somministrate complessivamente 1.312.908 dosi; 393.918 sul totale sono seconde dosi, e cioè le persone che hanno completato il ciclo vaccinale.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 387 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 321 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 505 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 38,8 anni.

Sui 387 asintomatici, 286 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 24 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 16 con gli screening sierologici, 10 tramite i test pre-ricovero. Per 51 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 175 nuovi casi, seguita da Modena (161). Poi Reggio Emilia (114) e Rimini (90); quindi Parma, Ferrara e Ravenna con 67 casi; Forlì (47), Cesena (46), Piacenza (23), e infine il Circondario Imolese (20).

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 7.305 tamponi molecolari, per un totale di 4.241.683. A questi si aggiungono anche 3.740 tamponi rapidi.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.443 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 283.279.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 63.287 (-598 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 60.735 (-627), il 96% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 32 nuovi decessi: 1 a Parma (un uomo di 90 anni); 2 nella provincia di Reggio Emilia (entrambi uomini, di 60 e 77 anni); 6 nella provincia di Modena (una donna di 75 anni e cinque uomini di 76, 77, due di 82, 88 anni); 11 in provincia di Bologna (sei donne: di 74, 80, 82 e 84, queste ultime due residenti a Imola, e le altre rispettivamente di 85 e 102 anni; cinque uomini di 57, 66, 68, 77 e 85 anni); 3 nel ferrarese (una donna di 96 anni e due uomini di 54 e 72 anni); 1 in provincia di Ravenna (un uomo di 79 anni); 3 in provincia di Forlì-Cesena (tutti uomini, di 70, 88 e 92 anni); 4 nel riminese (una donna di 83 anni, e tre uomini di 67, 72 e 81 anni). Si segnala inoltre il decesso di un uomo di 56 anni diagnosticato dall’ Ausl di Bologna ma residente nella provincia di Salerno. Nessun decesso nella provincia di Piacenza.

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 12.640.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 296 (-1 rispetto a ieri), 2.256 quelli negli altri reparti Covid (+30).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 13 a Piacenza (numero invariato rispetto a ieri), 32 a Parma (invariato), 31 a Reggio Emilia (+1), 50 a Modena (-4), 77 a Bologna (+3), 11 a Imola (-2), 33 a Ferrara (-3), 12 a Ravenna (+1), 8 a Forlì (invariato), 4 a Cesena (invariato) e 25 a Rimini (+3).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 22.485 a Piacenza (+23 rispetto a ieri, di cui 13 sintomatici), 25.242 a Parma (+67, di cui 33 sintomatici), 43.259 a Reggio Emilia (+114, di cui 49 sintomatici), 61.336 a Modena (+161, di cui 85 sintomatici), 77.051 a Bologna (+175, di cui 117 sintomatici), 12.095 casi a Imola (+20, di cui 14 sintomatici), 22.086 a Ferrara (+67, di cui 20 sintomatici), 28.349 a Ravenna (+67, di cui 35 sintomatici), 15.355 a Forlì (+47, di cui 29 sintomatici), 17.962 a Cesena (+46, di cui 35 sintomatici) e 33.986 a Rimini (+90, di cui 60 sintomatici)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *