Covid, tre decessi. Cala pressione su Cona, più nuovi guariti che positivi. Domenica open day vaccinale

Bollettino pandemia, in leggero calo la pressione ospedaliera sui reparti covid a Cona, ancora più nuovi guariti che nuovi positivi nel ferrarese, ma si registrano tre nuovi decessi dopo la tregua di ieri. E in tutta Emilia-Romagna, dopo due anni di covid, sono decedute più di 15mila persone a causa del virus.

Tre decessi causa covid in territorio estense, due uomini di Copparo e Comacchio di 91 e 73 anni e una ferrarese di 76 anni.

E’ quanto emerge dall’ultimo bollettino covid.

In calo la pressione ospedaliera sui reparti covid di Cona, 145 posti occupati al Sant’Anna, occupazione stabile nei nosocomi dell’azienda Usl, 80 al Delta e 57 a Cento. 14 le persone in rianimazione covid nel ferrarese.

Intanto si registrano ancora più nuovi guariti che nuovi positivi nell’arco delle 24 ore, 1.238 guariti e 1.052 nuovi casi su 1.637 tamponi.

Dal bollettino regionale emerge purtroppo il dato che, con le ultime 39 vittime di cui tre ferraresi, sono stati più di 15mila gli emiliano romagnoli deceduti causa covid in quasi due anni di pandemia, oltre mille di questi sono ferraresi. Il bollettino in Emilia-Romagna dimostra una stabilità dei ricoveri, 16mila i nuovi guariti, 15.023 i nuovi casi e 847 i casi attivi in meno.

Capitolo vaccini nel ferrarese, 2.099 dosi somministrate venerdì, 294.429 le prime dosi totali somministrate da inizio campagna, 278.113 seconde dosi e 187.538 dosi addizionali.

Domenica 30 gennaio secondo Open day regionale in tutta l’Emilia-Romagna riservato a bambini e ragazzi nella fascia 5-19 anni. A Ferrara ci si potrà vaccinare nella sede Usl di via Cassoli se si hanno tra i 5 e gli 11 anni, all’Ambulatorio medicina dello sport al Motovelodromo se si hanno tra i 12 e i 19 anni. Inoltre sono previste diverse sedi in provincia, aperte dalle 14 alle 19: per i 5-11enni sarà aperta la sede vaccinale di Codigoro, mentre i 12-19enni potranno recarsi a Cento e Comacchio.

 

-AGGIORNAMENTO VENERDì 28 GENNAIO- Covid nel ferrarese, nessun decesso. Emilia-Romagna rimane in zona gialla

Nel bollettino riferito a giovedì 27 gennaio non si registra nessun decesso nel ferrarese, non accadeva da settimane.

La pressione ospedaliera rimane comunque importante sul territorio estense. 153 i posti occupati nei reparti covid di Cona, 82 al Delta e 55 a cento. 15 le persone in terapia intensiva nel ferrarese.

1.288 i nuovi guariti e 1.167 nuovi positivi su 1.437 tamponi.

L’aggiornamento in Emilia-Romagna registra un calo dei ricoveri nelle terapie intensive mentre una stabilità nei reparti covid. 30 i decessi a livello regionale. 16.941 nuovi casi, 19mila casi attivi in meno e l’Rt regionale scende sotto 1, confermata la zona gialla. L’Rt regionale è 0,99, al di sotto della soglia epidemica di 1, in calo rispetto all’1,21 della scorsa settimana.

Capitolo vaccini, continuano a calare le somministrazioni giornaliere nel ferrarese. 1.990 le dosi somministrate giovedì, che hanno fatto salire a 294.298 prime dosi totali in territorio estense, 277.767 seconde dosi e 185.916 dosi addizionali totali.

 

-AGGIORNAMENTO GIOVEDì 27 GENNAIO- Covid nel ferrarese, quattro decessi. 1.204 nuovi casi e 1.200 nuovi guariti

Quattro decessi nel ferrarese, una centese di 60 anni e tre uomini tra i 78e gli 88 anni di Codigoro, Comacchio e Ferrara.

E’ quanto emerge dall’ultimo bollettino in cui si registra una sostanziale stabilità della pressione ospedaliera sui reparti covid in territorio estense. 150 i posti occupati a Cona, 82 al Delta e 54 a Cento.

Dai dati, nelle ultime 24 ore, si nota un pareggio tra i nuovi positivi e i nuovi guariti, 1.204 nuovi casi e 1.200 guariti.

L’aggiornamento in Emilia-Romagna, 48 i nuovi decessi, in calo i ricoveri nelle terapie intensive mentre aumentano nei reparti Covid. 16.142 i nuovi positivi a livello regionale dove i nuovi guariti sono 11.208.

Capitolo vaccini, 2.169 dosi nelle ultime 24 ore, 294.129 prime dosi, 277.553 seconde dosi e 184.309 dosi addizionali.

 

-AGGIORNAMENTO MERCOLEDì 26 GENNAIO- Covid nel ferrarese, tre decessi. Ancora open day vaccinali per i più piccoli

Pressione stabile sui reparti covid negli ospedali ferraresi.

150 le persone ricoverate nei reparti covid a Cona, 86 posti al Delta e 50 a Cento. 13 le persone in rianimazione covid al Sant’Anna.

Dall’ultimo bollettino covid si registrano tre decessi, un uomo e due donne, tutti ferraresi, di 66, 80 e 99 anni.

Dai dati in territorio estense emergono 1.417 nuovi positivi su 1.986 tamponi refertati e 1.344 nuovi guariti.

L’aggiornamento in Emilia-Romagna registra 53 nuovi decessi, in calo i ricoveri nei reparti Covid, cresce leggermente la pressione sulle terapie intensive. A livello regionale si registrano 19.028 nuovi casi e quasi 7mila guariti.

Capitolo vaccini nel ferrarese, martedì 2.097 le somministrazioni, che hanno fatto salire a 293.950 le prime dosi totali, 277.215 seconde e 182.657 dosi addizionali totali. Intanto arriva un altro ‘Open Weekend’ per la campagna di vaccinazione anti-Covid rivolta alla fascia d’età 5-19 anni sul territorio estense.

Un altro ‘Open Weekend’ per la campagna di vaccinazione anti-Covid rivolta alla fascia d’età 5-19 anni sul territorio estense. L’Azienda USL di Ferrara aderisce infatti all’Open Day regionale in programma domenica 30 gennaio con cinque centri vaccinali aperti a Ferrara, Codigoro, Comacchio e Cento; e rende disponibili ulteriori posti nella giornata di sabato 29 gennaio per le vaccinazioni dei bambini e degli adolescenti a Ferrara e provincia.

Un ampliamento di spazi e modalità – sempre con la prenotazione sul portalino pubblicato sul sito aziendale al link https://vaccinazione-covid19.ausl.fe.it/openday – che coinvolge anche il mondo del volontariato.

Oltre alle collaborazioni già attive con Pagliacci senza Gloria ODV e l’associazione di pet therapy ChiaraMilla, impegnati rispettivamente domenica in Cassoli e sabato ad Argenta, la Direzione AUSL accoglie con piacere anche il prezioso supporto dell’associazione di volontariato Vola nel cuore, composta da un gruppo di persone con il cuore rivolto al benessere del bambino, che nel fine settimana sarà presente al motovelodromo.

“Il nostro principale impegno è portare un sorriso ai bambini in stato di bisogno – racconta l’associazione -. Ecco perché Vola nel Cuore è sempre stata presente nei reparti di Pediatria e Pronto Soccorso Pediatrico in ospedale. I volontari si recano settimanalmente all’ospedale di Cona e, con l’aiuto della fantasia e del colorato contributo dei “Claun” portano ai bambini ricoverati giochi, favole e risate”.

Vola nel Cuore è presente anche nel reparto di Neuropsichiatria Infantile supportando attività di ippoterapia a favore di piccoli pazienti del reparto e con l’Unità Operativa di Neuropsichiatria Infanzia e Adolescenza (UONPIA) di Ferrara e provincia sta realizzando, all’interno del parco della Cittadella San Rocco, un giardino attrezzato per bambini con ridotte capacità sensoriali e di movimento che gli operatori sanitari potranno utilizzare per le attività di terapia all’aperto con i piccoli pazienti.

“Vola nel Cuore è sempre presente in manifestazioni che coinvolgano i bambini ed è per questo – sottolineano dall’associazione – che vorremmo supportare gli assistenti sanitari, impegnati in questo momento nell’attività vaccinale dei più piccoli, regalando sorrisi e spensieratezza ai bambini che coraggiosamente si recheranno nei centri vaccinali”.

Di seguito il calendario:

Sabato 29 gennaio

Ferrara – Centro Medicina dello Sport/Motovelodromo: fascia d’età 5-19 anni dalle ore 8.30 alle 13 e dalle 14 alle 19

Argenta – Centro Sociale: fascia d’età 12-19 anni dalle ore 14 alle 19

Domenica 30 gennaio

Ferrara – Sede di via Cassoli 30: fascia d’età 5-11 anni, dalle ore 9 alle 19

Ferrara – Centro Medicina dello Sport/Motovelodromo: fascia d’età 12-19 dalle ore 8.30 alle 13 e dalle 14 alle 19

Codigoro – Palestra Centro Studi: fascia d’età 5-11 dalle ore 14 alle 19

Cento – ex autostazione viale Jolanda 19: fascia d’età 12-19 dalle ore 14 alle 19

Comacchio – Cittadella dello Sport: fascia d’età 12-19 dalle ore 14 alle 19

Si ricorda che il minore deve essere accompagnato alla vaccinazione da uno o entrambi i genitori o da un loro delegato con la documentazione necessaria, disponibile su www.ausl.fe.it

 

-AGGIORNAMENTO MARTEDì 25 GENNAIO- Covid, nel ferrarese 4 decessi. In 24 ore più guariti che positivi

Continua, anche se leggermente, la pressione ospedaliera in provincia di Ferrara. Sono 287 le persone ricoverate per covid positivo negli ospedali della provincia estense, due in più in 24 ore. Di queste 13 si trovano in terapia intensiva.

Nel dettaglio, rispetto all’ultimo bollettino, al S.Anna di Ferrara a Cona i posti letto occupati sono 151; aumenta il vece il numero delle persone ricoverate al SS. Annunziata di Cento che ora sono 50. Stabile invece il numero dei ricoveri Delta di Lagosanto dove ci sono 86 posti letto occupati

Purtroppo si registrano ancora quattro vittime per complicanze da covid: 2 residenti a Ferrara (una donna di 95 anni ed un uomo di 62 anni ospite di una struttura) una donna di 85 anni di Terre del Reno ed una donna di 83anni, residente ad Avellino, ma deceduta al S.Anna di Cona

Nel bollettino odierno ferrarese ancora una volta il numero dei guariti, 1.397 supera il numero dei nuovi positivi 784 che cala vistosamente rispetto a 24 ore fa

In Emilia-Romagna aumentano leggermente i pazienti ricoverati nelle terapie intensive sono 150: 94 di loro, il 62,7% non sono vaccinati. Si registra un calo invece sui pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 2.594 (-31 nelle 24 ore) In Regione purtroppo si registrano ancora 38 decessi, continuano a calare i nuovi casi di positività 13.561 e ci sono 6.229 i nuovi guariti

Continua intanto la campagna vaccinale nel ferrarese: sono state 2.248 le dosi somministrate lunedì 24 gennaio portando così, da inizio campagna, a 293.771 di prime dosi; 276.916 seconde dosi e 181.038 le dosi buster somministrate

 

COMUNICATO REGIONE EMILIA-ROMAGNA del 25 Gennaio 2022

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 961.666 casi di positività, 13.561 in più rispetto a ieri, su un totale di 91.443 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 26.755 molecolari e 64.688 test antigenici rapidi.

Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 14,8%.

Vaccinazioni

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid. Alle ore 15 sono state somministrate complessivamente 9.466.073 dosi; sul totale sono 3.682.277 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, il 91,6%. Le terze dosi fatte sono 2.174.143.

Il conteggio progressivo delle dosi di vaccino somministrate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati e le dosi aggiuntive somministrate.

Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/

Ricoveri

I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 150 (+2 rispetto a ieri, pari al +1,4%), l’età media è di 62,8 anni. Sul totale, 94 non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 62,1 anni), il 62,7%; 56 sono vaccinati con ciclo completo (età media 63,8 anni).  Un dato che va rapportato al fatto che le persone over 12 vaccinate con ciclo completo in Emilia-Romagna sono quasi 3,7 milioni, circa 300mila quelle vaccinabili che ancora non lo hanno fatto: la percentuale di non vaccinati ricoverati in terapia intensiva è quindi molto più alta rispetto a chi si è vaccinato.

Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 2.594 (-31 rispetto a ieri, -1,2%), età media 70,2 anni.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 8 a Piacenza (-1 rispetto a ieri), 18 a Parma (-2); 15 a Reggio Emilia (+1); 23 a Modena (+3); 34 a Bologna (-1); 13 a Imola (+1); 12 a Ferrara (+1); 8 a Ravenna (invariato); 4 a Forlì (invariato); 3 a Cesena (-2); 12 a Rimini (invariato).

Contagi

L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 34 anni.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 3.105 nuovi casi (su un totale dall’inizio dell’epidemia di 195.330), seguita da Modena (2.522 su 152.748); poi Parma (1.488 su 76.575), Rimini (1.211 su 97.798) e Ravenna (1.208 su 88.018); quindi Reggio Emilia (811 su 105.144), Cesena (792 su 54.964), Ferrara (784 su 61.110) e Forlì (734 su 45.414). Infine, Piacenza (623 su 54.647) e il Circondario di Imola, con 283 nuovi casi di positività su un totale da inizio pandemia di 29.918.

casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 383.976 (+7.294). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 381.232 (+7.323), il 99,3% del totale dei casi attivi.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Guariti e deceduti

Le persone complessivamente guarite sono 6.229 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 562.841.

Purtroppo, si registrano 38 decessi:

  • 1 in provincia di Piacenza (un uomo di 85 anni)
  • 5 in provincia di Parma (due uomini di 64 e 76 anni, due donne di 82 e 92 anni e una terza donna di 71 anni il cui decesso è stato registrato dall’Ausl di Piacenza)
  • 2 in provincia di Reggio Emilia (un uomo di 88 e una donna di 89 anni)
  • 3 in provincia di Modena (due uomini di 55 e 72 anni e una donna di 65 anni)
  • 6 in provincia di Bologna (quattro uomini di 58, 79, 81 e 93 anni e due donne di 64 e 93 anni)
  • 2 nel Circondario Imolese (un uomo di 86 e una donna di 77 anni)
  • 3 in provincia di Ferrara (un uomo di 62 anni e due donne di 85 e 95 anni)
  • 8 in provincia di Ravenna (cinque uomini di 78, 79 (due), 92 e uno di 95 anni e tre donne di 84, 94 e 95 anni)
  • 3 in provincia di Forlì-Cesena (due uomini di 87 e 90 anni e una donna di 87 anni)
  • 3 in provincia di Rimini (un uomo di 58 anni il cui decesso è stato registrato dall’Ausl di Modena e due donne di 89 e 91 anni)
  • 2 residenti fuori dall’Emilia-Romagna i cui decessi sono stati registrati rispettivamente dalle Ausl di Modena e di Ferrara: un uomo di 63 e una donna di 83 anni).

In totale, dall’inizio dell’epidemia, i decessi in regione sono stati 14.849.

Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi sono stati eliminati 21 casi, positivi a test antigenico, ma non confermati da tampone molecolare.

Report

Il report con l’andamento settimanale dell’epidemia in regione è disponibile al link https://regioneer.it/ac522c2x

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.