Sanità: emergenza covid, dati in calo nel ferrarese. Nessun decesso

Notizie abbastanza confortanti arrivano riguardo all’emergenza coronvirus nel ferrarese, tornano a diminuire i numeri del bollettino quotidiano.

Decessi azzerati tra un giorno e l’altro, come avvenuto lunedì scorso, martedì erano sei; solo due ricoveri recenti a Cona da cui sono state dimesse altrettante persone; più che dimezzati il numero dei positivi e la percentuale del tasso di incidenza nuovi casi scoperti sul numero dei tamponi effettuati nelle ultime ore, in leggero calo anche il numero dei posti letto occupati negli ospedali covid ferraresi.

Sono confortanti i numeri delle ultime ore nel territorio estense riguardanti l’emergenza coronavirus, i quali confermerebbero il progressivo ma lento decrescere della curva epidemica.

Mercoledì 49 nuovi positivi nel ferrarese, martedì erano 112, dei 49 nuovi casi solo otto presentano sintomi del virus. Un buon trend rispetto alle settimane scorse, diminuzioni riscontrate anche in Emilia-Romagna.

Ma i decessi rimangono tanti in regione, 46 le vittime per complicazioni apportate da covid, la più giovane aveva 58 anni, martedì erano pochi di più, 49.

Sale leggermente la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti in Emilia-Romagna, dal 9,8% al 10,3%. Poco più di mille i nuovi positivi, martedì erano più di 1600 ma vennero eseguiti molti più tamponi.

Per l’ennesimo giorno in Emilia-Romagna, i nuovi guariti superano i nuovi contagiati mentre dopo circa un mese il numero complessivo delle persone guarite torna a essere superiore a quello dei casi attivi, cioè i malati effettivi.

 

-AGGIORNAMENTO MARTEDì 8 DICEMBRE- Covid, torna a crescere il numero dei decessi nel ferrarese. Calo ricoveri e casi attivi in E-R

Mentre la situazione negli ospedali emiliano romagnoli migliora, i ricoveri calano e in regione il numero dei guariti supera di gran lunga quello dei nuovi positivi, ma nel ferrarese purtroppo si contano sei nuovi decessi legati alle complicazioni apportate dal virus.

Torna a crescere il numero dei decessi per complicazioni apportate da covid comunicati dalla direzione medica ospedaliera del Sant’Anna e dal dipartimento sanità pubblica dell’Usl estense. Dopo lo zero di lunedì, purtroppo martedì sono state comunicate sei vittime, tra i 68 e i 90 anni, persone con patologie pregresse concomitanti, due comacchiesi, un argentano, un residente a Fiscaglia e due ferraresi, l’unica donna di loro era ospite della CRA Ripagrande di Ferrara.

Torna a crescere il numero dei nuovi contagi nel ferrarese: lunedì erano 103 su 541 tamponi eseguiti, martedì 112 su 461 tamponi, solo 19 persone su 112 presentano sintomi legati al coronavirus e uno su venti dei nuovi positivi odierni proviene da focolai. Il tasso di incidenza nuovi casi/tamponi effettuati sale dal 19% di lunedì al 24% di martedì. Guarite intanto nel territorio estense 97 persone, a fronte di 112 che nel frattempo si sono contagiate.

Sempre nel ferrarese una persona in più risulta ricoverata in terapia intensiva mentre la buona notizia arriva dal livello regionale in cui calano i ricoveri sia nei reparti covid sia nelle terapie intensive. Al Sant’Anna intanto i dimessi nelle ultime ore, quattro, superano i nuovi ricoveri, tre. A Cona l’occupazione dei posti letto non cresce e la situazione rimane stabile.

Capitolo nuovi positivi emiliano romagnoli, su oltre 16.500 tamponi, 1.624 sono i nuovi positivi e il rapporto tra questi due fattori scende dal 19,2% al 9,8%. Più di 4.500 i nuovi guariti in regione nelle ultime ore fronte degli oltre 1600 nuovi casi, e infatti è in calo anche il numero degli emiliano romagnoli che attualmente sono contagiati dal virus, ovvero i casi attivi in regione, ma rimane alto il numero dei decessi, 49, sei di questi sono ferraresi.

 

-AGGIORNAMENTO LUNEDì 7 DICEMBRE- Covid-19, a Ferrara 103 nuovi contagiati e nessun decesso

103 nuovi positivi al Covid, di cui 84 senza sintomi, 40 dei quali rilevati con contact tracing. Due persone ricoverate (uno per sospetto covid ed un altra per covid positivo) e nessun decesso. Questi i dati del bollettino sanitario ferrarese che conta 334 persone entrate in isolamento domiciliare e 289 uscite

I nuovi positivi da sars-cov-2 sono emersi con 541 tamponi refertati. Ad oggi sono 6668 i casi positivi totali registrati sul territorio ferrarese, di cui 243 residente fuori provincia

In terapia intensiva sono ricoverate 17 persone, numero che resta invariato rispetto ai giorni scorsi. Complessivamente sono 209 i pazienti ricoverati nei reparti covid degli ospedali in provincia di Ferrara

Nel bollettino sanitario si registrano però anche 93 persone guarite, comunicate dal Dipartimento di sanità pubblica

 

COMUNICATO STAMPA REGIONE EMILIA-ROMAGNA del 7 dicembre 2020

In Emilia-Romagna sono 1.891 i nuovi positivi, di cui 1.068 asintomatici da screening regionali e attività di contact tracing. 519 i nuovi guariti, in calo i ricoveri in terapia intensiva. Eseguiti 9.865 tamponi, 1.124 test sierologici e 327 tamponi rapidi. Il 95,6% dei casi attivi è in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi. L’età media nei nuovi positivi è di 46,5 anni. 57 i decessi

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 135.651 casi di positività, 1.891 in più rispetto a ieri, su un totale di 9.865 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 19,2%.

Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 1.068 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 518 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 688 sono stati individuati all’interno di focolai già noti.

L’età media dei nuovi positivi di oggi è 46,5 anni.

Sui 1.068 asintomatici, 599 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 83 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 25 con gli screening sierologici, 18 tramite i test pre-ricovero. Per 343 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 414 nuovi casi, Bologna (276), Reggio Emilia (227), Ravenna (219), Rimini (193), Parma (149), Piacenza (118), Ferrara (103), quindi i territori di Cesena (81), Imola (59) e Forlì (52).

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 9.865 tamponi, per un totale di 2.232.336. A questi si aggiungono anche 1.124 test sierologici e 327 tamponi rapidi effettuati da ieri.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 519 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 59.951.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 69.481 (+1.315 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 66.437 (+1.248), il 95,6% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 57 nuovi decessi: 20 a Bologna (12 uomini di cui due di 83 anni, due di 88 anni e i rimanenti di 59, 61, 68, 76 77, 85, 90 e 97 anni e 8 donne di cui due di 95 anni e le rimanenti di 77, 79, 85, 87, 90 e 93 anni) 10 a Ravenna (7 donne di 85, 86, 87, 89, 93, 96 e 99 anni e 3 uomini di 60, 79 e 93 anni) 8 a Modena (6 uomini di cui due di 83 anni, due di 90 anni e i rimanenti di 72 e 96 anni e 2 donne di 87 e 91 anni), 5 a Rimini (3 donne di cui duedi 84 e una di 85 anni e 2 uomini di 89 e 91 anni), 4 a Piacenza (4 donne di cui due di 78 anni e le rimanenti di 84 e 92 anni), 4 a Reggio Emilia (3 uomini di cui due di 82 anni e uno di 77 e 1 donna di 86 anni), 3 a Parma (3 uomini di 37, 70 e 78 anni) e 3 in provincia di Forlì-Cesena (2 donne di 77 e 82 anni e un uomo di 88 anni). In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 6.219.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 239 (-2 rispetto a ieri), 2.805 quelli negli altri reparti Covid (+69).

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 13 a Piacenza (+1 rispetto a ieri), 13 a Parma (invariato), 30 a Reggio Emilia (-2 da ieri), 54 a Modena (invariato), 63 a Bologna (invariato), 7 a Imola (invariato), 17 a Ferrara (invariato), 13 a Ravenna (+1), 6 a Forlì (invariato), 2 a Cesena (+1) e 21 a Rimini (-3).

Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 13.299 a Piacenza (+118 rispetto a ieri, di cui 67 sintomatici), 11.220 a Parma (+149, di cui 69 sintomatici), 19.297 a Reggio Emilia (+227, di cui 71 sintomatici), 24.909 a Modena (+414, di cui 278 sintomatici), 26.224 a Bologna (+276, di cui 54 sintomatici), 4.060 casi a Imola (+59, di cui 25 sintomatici), 6.762 a Ferrara (+103, di cui 19 sintomatici), 9.285 a Ravenna (+219, di cui 69 sintomatici), 4.869 a Forlì (+52, di cui 34 sintomatici), 4.363 a Cesena (+81, di cui 56 sintomatici) e 11.363 a Rimini (+193, di cui 81 sintomatici).

In seguito a verifica sui dati comunicati nei giorni passati è stato eliminato 1 caso (a Bologna) in quanto giudicato caso non COVID-19

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *