Covid, tre decessi (età media 62 anni) e 842 positivi. Al via terza dose 12-15 anni

Tre persone che si trovavano in ospedale sono decedute, il giorno dell’Epifania, a causa delle complicazioni del coronavirus: un poggese di 55 anni, un comacchiese di 62 anni e un ferrarese di 70 anni.

842 i nuovi positivi su 1.316 tamponi effettuati e 78 i nuovi guariti. E’ quanto emerge dall’ultimo bollettino coronavirus.

La pressione ospedaliera è in aumento, 145 i posti occupati a Cona e 116 a Cento e al Delta, e nel ferrarese sono 20 le persone in terapia intensiva covid.

L’aggiornamento in Emilia-Romagna registra 17.119 nuovi casi, aumentano i ricoveri nei reparti covid mentre sono stazionarie le terapie intensive dove il 77,8% dei ricoverati non è vaccinato. Quindici i decessi a livello regionale.

Capitolo vaccini nel ferrarese. Il 6 gennaio, giorno dell’Epifania, sono state effettuate 2.784 vaccinazioni. In totale, da inizio campagna, 287.781 prime dosi, 270.259 seconde dosi e 137.766 dosi addizionali.

La terza dose viene estesa anche ai giovanissimi. L’8 gennaio anche a Ferrara si può prenotare la vaccinazione con dose booster per chi ha tra i 12 e i 15 anni che hanno già completato il ciclo vaccinale primario da almeno 120 giorni.

 

-AGGIORNAMENTO GIOVEDì 6 GENNAIO- Covid, nessun decesso in territorio estense. Un ferrarese su nove è positivo

Un ferrarese su nove, al momento, è ufficialmente positivo al covid.

E’ quanto emerge dal bollettino ferrarese del coronavirus rilasciato il giorno dell’Epifania.

Nessun decesso né in città né in provincia dove i nuovi guariti sono 169.

Non deve trarre inganno il dato odierno dei nuovi positivi, 2.544 persone. In merito all’escalation del numero dei casi, l’Azienda USL evidenzia che il dato indicato di oltre duemila positivi in provincia non riguarda i positivi della sola ultima giornata, ma riporta anche casi pregressi, dei giorni scorsi, mai contabilizzati causa problemi di riallineamento dei database. Problemi legati anche alle note difficoltà di tracciamento aggiunge l’azienda Usl.

In leggero aumento la pressione ospedaliera sui reparti covid. 141 i posti occupati a Cona, 111 le persone ricoverate tra Cento e il Delta, 20 le persone in terapia intensiva nel ferrarese.

L’aggiornamento in Emilia-Romagna registra un +7,5% dei ricoveri nei reparti Covid e un -0,7% nelle terapie intensive dove, a livello regionale, il 77,9% dei ricoverati non è vaccinato. Nel bollettino si registrano ventiquattro i decessi in tutta Emilia-Romagna.

Capitolo vaccini nel ferrarese. Il 5 gennaio somministrate 3.384 dosi, di cui 183 prime dosi, 365 seconde dosi e 2836 terze dosi. 287.647 le prime dosi somministrate da inizio campagna vaccinale, 269.978 le seconde dosi e 135.387 le dosi addizionali di vaccino.

 

-AGGIORNAMENTO MERCOLEDì 5 GENNAIO- Covid: tre decessi e 881 nuovi positivi nel ferrarese

Situazione coronavirus, sono arrivati anche a Ferrara i farmaci per curare le persone affette da coronavirus che rischiano di aggravarsi. Intanto però i numeri del bollettino covid rimangono importanti.

Tre decessi nel ferrarese, una 59enne codigorese, un 71enne comacchiese e un ferrarese di 75 anni.

881 i nuovi positivi su 1.254 tamponi e 237 nuovi guariti. E’ quanto emerge dall’ultimo bollettino coronavirus.

La situazione ospedaliera rileva 140 persone ricoverate all’ospedale di Cona, 107 i posti letto occupati tra il Delta e Cento. 19 le persone in terapia intensiva.

In tutta l’Emilia-Romagna si registra un’aumento della pressione ospedaliera, a livello regionale sono 13.671 i nuovi casi e 2.585 i nuovi guariti, a livello emiliano-romagnoli quindici decessi.

Assegnate all’Emilia-Romagna le prime 840 confezioni della pillola antivirale Molnupiravir. Di queste, 500 confezioni sono state immediatamente distribuite alle aziende sanitarie, le altre 340 rimarranno a disposizione per ricostituire le scorte visto che, per ora, non è stata stabilita la data di consegna di ulteriori quantità. 35 sono state consegnate a Ferrara. Il farmaco, ancora in fase di studio, inibisce la replicazione del virus SARS-CoV-2 ed è indicato per soggetti appartenenti a categorie a rischio per i quali la malattia di grado lieve-moderato gestita a domicilio, potrebbe evolvere in forme più gravi.

Capitolo vaccini nel ferrarese. 3.149 le dosi somministrate martedì, che hanno fatto salire le prime dosi, da inizio campagna, a 287.464 dosi, 269.613 le seconde dosi totali e, in tutto, 132.551 le dosi addizionali somministrate.

 

-AGGIORNAMENTO MARTEDì 4 GENNAIO- Covid: 5 decessi ed oltre 900 nuovi positivi nel ferrarese, di cui quasi 850 asintomatici

Continuano a crescere i casi di nuova positività al covid in provincia di Ferrara. Nelle ultime 24 ore, sono ben 907 i nuovi positivi, di cui però 847 asintomatici. Purtroppo si registrano anche 5 vittime da Sars-Cov-2.

A livello regionale, i nuovi casi sono 8.773, su un totale di 59.572 tamponi eseguiti. La percentuale dei positivi sul numero di tamponi fatti è del 14,7% (il giorno precedente era stato del 25,7% a fronte di 31.140 tamponi) e l’età media è di circa 37 anni.

Sono 135 i pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna (+4 rispetto a lunedì); l’età media è di 62,5 anni. Sul totale, 97 (quindi il 71,8%) non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 60,6 anni), mentre 38 sono vaccinati con ciclo completo (età media 66,8 anni). Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.579 (+51 rispetto a lunedì), età media 69,1 anni.

Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, in Emilia-Romagna sono 1.814 in più rispetto a lunedì e raggiungono quota 449.993. I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 110.758 (+6.934). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 109.044 (+6.879), il 98,4% del totale dei casi attivi.

In Emilia-Romagna sono 3.617.614 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, pari al 90% degli abitanti, mentre quelle con almeno una dose (3.698.935) sono arrivate al 92%. Le terze dosi già fatte sono 1.457.843.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *