Covid, nel ferrarese ricoveri in calo. Ancora due decessi

Tre nuovi ricoveri all’ospedale S.Anna, 264 nuovi contagi e ancora 2 decessi per complicanze da covid-19. E’ quanto rilevato dal bollettino sulla pandemia nella provincia estense relativo alla giornata di giovedì 24 febbraio. A perdere la vita, nell’ospedale maggiore di Bologna, lo scorso 27 gennaio ma comunicato in queste ore un 52enne di Codigoro. E poi una donna di 90 anni, di Ferrara, deceduta a Cona.

Negli ospedali ferrarese ci sono ricoverate attualmente 145 persone: 87 all’ospedale S.Anna di Ferrara a Cona, di cui 7 ricoverate in rianimazione. Trend in calo anche negli altri due ospedali di provincia. Sono 45 le persone sono ricoverate all’ospedale del Delta di Lagosanto e 21 al SS.Annunziata di Cento.

Il Coronavirus infatti sembra dare tregua e quindi scende la pressione negli ospedali territoriali dell’Azienda Usl di Ferrara: apre la chirurgia al Delta mentre a quella di Cento i posti disponibili salgono a 24. Il bollettino odierno conta 264 nuovi contagi ma anche 323 nuovi guariti

In Emilia-Romagna, nelle 24 ore, si registra un netto calo dei ricoveri. I pazienti che si trovano attualmente nelle terapie intensive della Regione sono 85, quelli ricoverati negli altri reparti Covid sono1.488

Nel bollettino odierno regionale si registrano 18 decessi ma anche 5.742 guariti, il doppio dei contagi che sono 2.857. Continua intanto la campagna vaccinale in tutto il ferrarese: sono state 401 le dosi somministrate nella giornata di giovedì 24 febbraio, portando a 297.591 prime dosi totali; 286.986 seconde dosi e 209.737 terze dosi ‘buster’

 

COMUNICATO REGIONE EMILIA-ROMAGNA del 25 FEBBRAIO 2021

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 1.180.240 casi di positività2.857 in più rispetto a ieri, su un totale di 20.363 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 9.573 molecolari e 10.790 test antigenici rapidi.

Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 14%.

Il calo della curva epidemica è di nuovo testimoniato anche dai dati settimanali validati dal ministero della Salute: l’incidenza settimanale dei nuovi casi ogni 100mila abitanti scende a 445, 2 da 613, 5 di sette giorni fa; l’Rt regionale a 0,55 (da 0,64 la settimana scorsa); il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva all’11% (rispetto al 12%) e quello di occupazione dei posti letto ordinari nei reparti Covid al 19% (rispetto al 22% la settimana scorsa). L’Emilia-Romagna è confermata in zona gialla.

Vaccinazioni

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid. Alle ore 16 sono state somministrate complessivamente 10.116.588 dosi; sul totale sono 3.747.537 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, il 93,3%. Le terze dosi fatte sono 2.631.541.

Il conteggio progressivo delle dosi di vaccino somministrate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati e le dosi aggiuntive somministrate.

Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/ .

Ricoveri

I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 85 (-10 rispetto a ieri, pari al -10,5%), l’età media è di 63,8 anni. Sul totale, 42 non sono vaccinati (zero dosi di vaccino ricevute, età media 65,7 anni), il 49,4%; 43 sono vaccinati con ciclo completo (età media 61,7 anni). Un dato che va rapportato al fatto che le persone over 12 vaccinate con ciclo completo in Emilia-Romagna superano i 3,7 milioni, circa 300mila quelle vaccinabili che ancora non lo hanno fatto: la percentuale di non vaccinati ricoverati in terapia intensiva è quindi molto più alta rispetto a chi si è vaccinato.

Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 1.488 (-76 rispetto a ieri, -4,9%), età media 74,3 anni.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 3 a Piacenza (-1 rispetto a ieri), 6 a Parma (-2); 6 a Reggio Emilia (invariato); 9 a Modena (-3); 30 a Bologna (-2); 8 a Imola (-1); 8 a Ferrara (+1); 4 a Ravenna (-3): 1 a Forlì (invariato); 2 a Cesena (-1); 8 a Rimini (-1).

Contagi

L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 40,1 anni.

La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 708 nuovi casi (su un totale dall’inizio dell’epidemia di 241.211) seguita da Modena (389 su 183.580) e Reggio Emilia (353 su 129.955); poi Parma (265 su 96.275), Ferrara (264 su 80.483) Ravenna (261 su 108.587), Rimini (207 su 116.788); quindi Cesena (139 su 66.650), Forlì (108 su 55.913), Piacenza (93 su 64.182) e, infine, il Circondario Imolese con 70 nuovi casi di positività su un totale da inizio pandemia di 36.616.

casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 40.199 (-2.903). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 38.626 (-2.817), il 96,1% del totale dei casi attivi.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali – relativi all’andamento dell’epidemia in regione.

Guariti e deceduti

Le persone complessivamente guarite sono 5.742 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 1.124.185.

Purtroppo, si registrano 18 decessi:

  • 3 in provincia di Piacenza (una donna di 88 anni e due uomini di 76 e 84 anni)
  • 1 in provincia di Reggio Emilia (una donna di 91 anni)
  • 3 in provincia di Modena (due donne di 86 e 87 anni, un uomo di 88 anni)
  • 3 in provincia di Bologna (una donna di 79 anni e due uomini di 54 e 81 anni)
  • 2 in provincia di Ferrara (una donna di 89 anni e un uomo di 52 anni)
  • 3 in provincia di Ravenna (una donna di 86 anni e due uomini di 72 e 82 anni)
  • 1 in provincia di Rimini (un uomo di 84 anni)
  • 2 decessi, registrati dall’Ausl di Modena e di Cesena, riguardano due persone residente fuori regione: una donna di 77 anni e un uomo di 50 anni.

Non si registrano decessi in provincia di Parma, Forlì e nel Circondario imolese.

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 15.856.

Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, sono stati eliminati 8 casi, positivi a test antigenico ma non confermati da tampone molecolare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.