Crisi Billa, c’è l’accordo. Provincia: “Salvi 39 posti di lavoro”

billa

Si è conclusa con un accordo che salvaguarda tutti i 39 dipendenti la partita che ha riguardato il gruppo supermercati Billa A.G., presente sul territorio ferrarese con i punti vendita di Portomaggiore, Bondeno e Copparo.

I diversi momenti d’incontro hanno visto il confronto fra i sindaci dei tre Comuni interessati (Nicola Minarelli, Cristina Coletti e Nicola Rossi), il consigliere provinciale con delega alle Politiche del lavoro, Fabrizio Toselli, le organizzazioni sindacali provinciali di categoria (Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil), Billa AG e Brendolan alimentari srl. L’accordo siglato tra le due imprese mette nero su bianco il subentro del gruppo veronese proprietario di 16 supermercati, con l’acquisizione, dal primo aprile scorso, di tutti i dipendenti ex Billa.

L’accordo si è reso necessario dopo l’annuncio reso noto da Billa di dismettere tutti i propri punti vendita in Italia, provincia di Ferrara compresa. I vari momenti di confronto, risolti positivamente con la tutela dei livelli occupazionali coinvolti, sono stati facilitati dall’impegno e dalla disponibilità dimostrati nella complessa vicenda dalle amministrazioni locali interessate: Comuni e Provincia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *