Crisi della Berco e sicurezza al Petrolchimico, metalmeccanici in sciopero

fiomLa sicurezza da estendere a tutte le aziende del Petrolchimico di Ferrara e la situazione ‘preoccupante’ della Berco di Copparo saranno il fulcro dello sciopero, previsto per mercoledì 13 luglio, indetto dai sindacati dei lavoratori metalmeccanici, che si effettuerà in tutte le aziende ferraresi aderenti a Federmeccanica

Sul tavolo c’è la trattativa per il rinnovo del contratto nazionale del lavoro, la situazione però è in stallo ed è per questo che i sindacati hanno proclamato, per mercoledì 13 luglio, 4 ore di sciopero.

Una protesta che si terrà in tutte le aziende di Federmeccanica della provincia estense e si concentreranno con dei presidi al Petrolchimico di Ferrara e alla Berco di Copparo dove, per i sindacati, le situazioni sono più delicate

Al Polo chimico di Via Marconi si protesta per unire sia la vertenza del contratto nazionale, sia per la questione sicurezza. I sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil e le Rsu degli stabilimento puntano ad un protocollo da estendere a tutte le aziende metalmeccaniche in appalto. “E’ noto che la concentrazione di manodopera al Petrolchimico può innescare problemi di salute e di sicurezza, per questo vorremmo rinnovare il protocollo che norma queste attività in tutta l’area” spiegano i sindacati. Lo sciopero inizierà alle 6 del mattino, sul ponte del Boicelli

Berco Copparo – Altra situazione delicata è Berco a Copparo. I sindacati vogliono chiarezza. La redditività è in caduta libera. “La dirigenza aveva annunciato guadagni per 25mln di euro, poi sono scesi a 12 ma non si raggiungerà nemmeno questo obbiettivo, spiegano i sindacati. Inoltre alcune voci parlano di possibili altri esuberi e Berco sembra aver fretta a rinnovare il contratto aziendale riducendo il ruolo contrattuale della Rsu sugli orari di lavoro, sull’organizzazione, riducendo indennità, maggiorazioni” concludono i sindacati che proclamano le 4 ore di sciopero (ultime di ciascun turno) con i presidi di lavoratori davanti allo stabilimento

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.