Crisi Mercatone Uno, tavolo in Regione. Costi: “Serve tavolo nazionale”

Tavolo regionale Mercatone Uno

Oggi in Regione un primo Tavolo di confronto.

L’assessore regionale alle Attività produttive Palma Costi: “Ho già sollecitato l’apertura del tavolo nazionale di crisi presso i ministeri dello Sviluppo economico e del lavoro. La Regione farà la sua parte per salvaguardare l’occupazione e la presenza aziendale sul territorio”.

«Ho già sollecitato, nei giorni scorsi, il ministero allo sviluppo economico e quello del Lavoro ad istituire rapidamente un tavolo nazionale di crisi sulla vicenda del Gruppo Mercatone Uno. Il confronto e l’attenzione sul piano regionale proseguirà accompagnando in primo luogo la fase nazionale. Ci attiveremo per le nostre competenze a seconda degli scenari che si delineeranno nelle prossime settimane anche alla luce di quanto comunicato dalla proprietà relativamente alle possibili manifestazioni interesse ricevute».

È questo l’impegno che l’assessore regionale alle Attività produttive Palma Costi ha espresso in occasione dell’incontro tra Regione, proprietà, rappresentanti dei lavoratori, sindacati ed istituzioni locali che si è tenuto oggi a Bologna in merito alla crisi aziendale del Gruppo Mercatone Uno. All’incontro è intervenuto anche il sindaco di Imola di Daniele Manca, Comune dove ha sede l’azienda.

Durante l’incontro i rappresentanti dell’azienda – che da metà gennaio è in concordato preventivo – hanno illustrato il punto della situazione e i percorsi intrapresi per attrarre l’interesse di acquirenti. Mentre i sindacati, esprimendo grande preoccupazione, hanno chiesto alla Regione di sollecitare una rapida convocazione delle parti a Roma in un tavolo interministeriale nonché la disponibilità di viale Aldo Moro ad avviare in Emilia-Romagna un tavolo di confronto per affrontare in sede territoriale eventuali ricadute occupazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.