Cristian Soricelli e la sua sconfinata passione per il Ju Jitsu

Una pratica che assicura un grande aiuto mentale e fisico

“Il Ju Jitsu – per me – rappresenta autostima e consapevolezza nei propri mezzi”. Una passione sconfinata per questa realtà accompagna Cristian Soricelli – Maestro 3°DAN – classe 1976, nato a Bondeno e residente a Dodici Morelli. Dipendente in un’azienda che produce macchine alimentari: “Ho iniziato a praticare questo sport per pura casualità”, le sue parole, “cercavo una disciplina di arti marziali che mi facesse sfogare sia mentalmente che fisicamente. Andai a vedere Karate e Judo ma non mi convinsero completamente; lessi di un altro sport chiamato Ju Jitsu: tecniche di pura difesa, contatto, schienamenti, proiezioni e sottomissione….. ne rimasi attratto fin da subito”. Gli esordi a 29 anni ed una carriera con numerose vittorie a livello interregionale, Cristian Soricelli inizia ad insegnare prima come assistente – dal 2011 al 2013 – per poi aprire una sua palestra a Dodici Morelli (a settembre 2013): “Di ciò devo ringraziare Silvano Piero Rovigatti, il Maestro di tutti noi. Ho un gruppo meraviglioso, tra piccoli e grandi, ed ogni volta che salgono sul tatami mi emozionano. Ai miei Allievi – che praticano solo Fighting, ovvero la mia specialità – in primis dico di non usare mai il Ju Jitsu fuori da una materassina…. salvo casi di vera necessità. Da tutti loro ricevo una gioia immensa”. Le persone più significative? “Indubbiamente il Maestro Rovigatti, sempre disponibile e veramente di gran cuore. Poi ringrazio mia moglie – Serena Fabbri – che da quando ho aperto la palestra, mi supporta ed ha iniziato a praticare fino al raggiungimento della cintura Nera 2°DAN. Inoltre è mia assistente con i bambini ed i ragazzi e si occupa anche della contabilità”. La conclusione rispecchia tutta la sua grandezza: “Ogni persona è consapevole di ciò che può dare ed ottenere, mettendo sempre il massimo in ciò che si rappresenta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *