Croce Rossa, duemila volontari in azione nelle zone del sisma

La Croce Rossa dell’Emilia-Romagna dalla scossa di terremoto del 20 maggio ad oggi ha mobilitato 1.943 operatori nelle zone colpite dal sisma.Il Comitato Regionale Cri regionale ha collaborato con Regione, Protezione Civile, Colonna mobile nazionale Cri.

Nel ferrarese gli operatori della Cri hanno fornito le ambulanze di supporto al 118 e hanno gestito i centri di prima accoglienza per la popolazione. Nel modenese i volontari sono stati impegnati nel supporto al 118, nella distribuzione di generi di prima necessità, nelle attività di animazione per bambini e giovani, hanno fornito sostegno sanitario, sociale nei Centri Operativi Comunali e supporto logistico nei Campi di Prima Accoglienza. Nelle zone della Provincia di Bologna la Cri ha supportato la postazione Di.Coma.C., la distribuzione di generi di prima necessità e la gestione della segreteria e la logistica. Nel reggiano i volontari sono stati coinvolti nella gestione dei Centri di Prima Accoglienza, nel supporto al 118 e nella distribuzione generi di prima necessità.

Cri Emilia-Romagna, infine, ha collaborato all’evacuazione immediata di ospedali e strutture private di degenza in tutta l’area del sisma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *