Cultura della legalità, continuano nelle scuole le lezioni dei carabinieri

Continua il progetto della “Cultura della legalità” sostenuto dall’Arma dei Carabinieri, anche nel territorio estense.

Ieri 16 febbraio il Comandante della Compagnia di Portomaggiore, magg. Marco Uguzzoni, ha incontrato più classi di prima e seconda superiore, affrontando argomenti d’interesse per i giovani.

Il comunicato redatto per l’occasione dall’istituto superiore “Montalcini” di Argenta, dirigente scolastico e coordinatore team antibullismo Diego Nicola Pelliccia, coadiuvato dalla referente prof.ssa Alessandra Fellini.

Interessante lezione svoltasi oggi per gli alunni delle classi prima e seconda ad indirizzo meccanico dell’Istituto Montalcini di Argenta. A salire in cattedra è stato il Maggiore della Compagnia dei Carabinieri di Portomaggiore Marco Uguzzoni, che ha parlato ai ragazzi di BULLISMO, Cyberbullismo e delle conseguenze che tali comportamenti possono avere sia per il bullo sia per la vittima. Il bullismo è una forma di violenza che va condannata e sanzionata e può avere molteplici forme: diretta, indiretta, fisica, verbale, psicologica. Gli atti di bullismo possono essere perpetrati anche sulla rete attraverso social network, e-mail, messaggi di testo, chat, blog, siti internet, immagini o video diffusi sui social ed in questo caso si parla di cyberbullismo, che ha un eco maggiore rispetto al bullismo propriamente detto. La responsabilità penale di chi compie atti di bullismo e di cyberbullismo è personale e ricade su chi commette l’azione illecita, che ne risponde se ha compiuto almeno 14 anni, subendo sia il processo sia le relative sanzioni. In entrambi i casi é importante denunciare o alla commissione antibullismo istituita presso l’Istituto Montalcini o ai Carabinieri chiamando il 112 o recandosi presso la Caserma del proprio paese per segnalare il comportamento scorretto che si è subito. Una lezione a tutto tondo che ha incuriosito gli alunni con domande anche sul ruolo svolto dai Carabinieri nel loro lavoro e su come sia utile e proficuo svolgere questo mestiere sempre a servizio della Comunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.