Curare disturbi personalità borderline e aiutare famiglie a comunicare con figli che ne soffrono – VIDEO

Secondo incontro de La città in ascolto”, martedì 10 maggio, a Casa Biagio Rossetti, con psichiatri  esperti nei disturbi borderline di personalità e famigliari formati con lo scopo di aiutare altri famigliari nella relazione con i loro cari.

Un incontro che ha destato l’interesse e una vivace partecipazione negli ascoltatori presenti.

Da qualche anno anche a Ferrara un gruppo di professionisti della psichiatria dell’azienda sanitaria territoriale , hanno importato dagli Stati Uniti dove è nato Il programma family connections, un programma che ha l’obiettivo di   fornire competenze e metodi   ai famigliari di ragazze e ragazzi che presentano disturbi di personalità border line.

Il secondo incontro de La città in ascolto ha voluto presentare alcuni raprresentanti di questo gruppo e soprattutto alzare il sipario su questo tipo di disturbi, la cui gravità  spesso sfugge  agli stessi famigliari e rende più difficile la diagnosi e la cura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.