CUS: CAVALLINI RISPONDE A TOSI, CHE LO HA SOLLEVATO DALL’INCARICO DI RESPONSABILE DELLA SEZIONE RUGBY

Stefano Cavallini, responsabile della sezione rugby del C.U.S., sul finire della scorsa settimana, sollevato dal suo incarico dal Presidente Giorgio Tosi, ha voluto replicare al massimo dirigente del sodalizio bianconero con una nota che, di seguito, pubblichiamo integralmente.
“Ho letto il comunicato del Presidente del Cus Ferrara Giorgio Tosi che mi ha “destituito” dal compito di Responsabile della Sezione Rugby di Ferrara e Vi chiedo cortesemente alcune brevi annotazioni di replica. Sono stato chiamato a ricoprire questo ruolo molto impegnativo ( otto campionati in corso) in quanto votato dall’assemblea dei tesserati Cus della sezione rugby e non nominato.
Il presidente Tosi, senza alcun coinvolgimento della più importante rugbySezione del CUS ha inteso avviare un progetto per realizzare su una piccola area del Campo da rugby un nuovo blocco di Palestre e sul campo scuola del golf sei nuovi campi da tennis. Contro questo progetto un gruppo di cittadini, ex atleti, cittadini comuni e sportivi ha avviato una raccolta di firme(722) per chiedere la revisione del progetto che, se da un lato aumenta la quantità di servizi offerti sul mercato dall’altro interessa aree verdi di grande pregio; richiesta che oggi viene accolta dalla Amministrazione Provinciale. Il linguaggio criptico del comunicato nasconde in effetti un atto di forza ed un diktat del Presidente Tosi per costringere me e la Sezione Rugby a tentare ogni strada per bloccare una libera petizione nata al di fuori della Sezione. E’ quindi un’atto proditorio ed antidemocratico da parte di chi da moltissimi anni (35 per la precisione) è abituato a decidere da solo. Ricordo infine che essendo nella doppia veste di Dirigente della Federugby (FIR) e tesserato CUS Ferrara ho richiesto l’assistenza legale della mia Federazione”.
Dr.Stefano Cavallini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *